Raiffeisen Purchasing Manager Index delle PMI

Purchasing Manager Index delle PMI maggio 2019: Mese di maggio solido, ma le PMI sono scettiche

Stampa

Le PMI svizzere del settore industriale segnalano volumi di produzione e scorte di ordinativi in aumento. Non prevedono tuttavia che la forte dinamica di crescita del mese di maggio sia destinata a perdurare, in quanto per la prima volta dall’introduzione del sondaggio a marzo 2018 non hanno incrementato ulteriormente le scorte di acquisti.

Il Purchasing Managers' Index Raiffeisen delle piccole e medie imprese è salito a maggio da 52,6 a 54,2 punti, tornando così a collocarsi in prossimità dei massimi annuali (cfr. grafico sotto). Le PMI del settore industriale interpellate non crescono più con i ritmi sostenuti del 2018, quando la congiuntura svizzera procedeva a pieno regime, ma il loro trend di espansione resta comunque considerevole. Le aziende segnalano non solo un aumento di scorte di ordinativi e volumi di produzione, ma anche una crescita dei livelli occupazionali. Tra le sottocomponenti dell’indice, a maggio è scesa al di sotto della soglia di 50 punti soltanto quella dei tempi di consegna. La riduzione di tale fattore non è tuttavia espressione di un minore grado di utilizzo delle risorse produttive, bensì è piuttosto una conseguenza diretta della forte espansione della produzione. In questo scenario, un neo è sicuramente rappresentato dalla componente delle scorte di acquisti, scesa al di sotto dei 50 punti per la prima volta dall’introduzione dell'indice Raiffeisen. A maggio le giacenze dei magazzini acquisti sono quindi rimaste invariate per la prima volta, a indicazione che le imprese intervistate non prevedono una prosecuzione degli attuali livelli elevati di impiego delle capacità produttive.

sinistra: Purchasing Manager'Index Raiffeisen delle piccole et medie imprese – maggio 2019 | destra: PMI Raiffeisen – Sottocomponenti (I)

sinistra: Purchasing Manager'Index Raiffeisen delle piccole et medie imprese – maggio 2019 | destra: PMI Raiffeisen – Sottocomponenti (I)

 

PMI Raiffeisen – Sottocomponenti (II)

  Dicembre Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio
Indice globale
52.4 52.9 51.4 55.1 52.6 54.2
Ordinativi
53.7 53.1 51.5 58.7 54.1 56.8
Produzione
53.7 53.9 55.3 56.8 52.7 57.3
Occupazione
49.3 51.9 49.2 50.0 51.4 53.3
Tempi di consegna
50.7 52.0 46.9 50.7 50.7 48.0
Scorte di acquisti
53.7 53.3 52.3 56.7 53.4 50.0


50 = sogila di crescita

Non perdetevi più alcuna stima congiunturale, abbonatevi alla nostra newsletter mensile.

Ulteriori pubblicazioni della Raiffeisen Economic Research sono disponibili qui.

 

L'esperto di economia Raiffeisen Domagoj Arapovic

Domagoj Arapovic, Senior Economist Raiffeisen Svizzera
Domagoj Arapovic, Senior Economist Raiffeisen Svizzera

Domagoj Arapovic ha studiato Economia all'Università di Zurigo. Ha poi lavorato dal 2007 al 2012 presso la Banca nazionale svizzera nell'Economic Research e nella Gestione dei rischi. Detiene dal 2011 il diploma di Chartered Financial Analyst, e dal 2013 è impiegato presso Raiffeisen Svizzera come Senior Economist.

Far parte dell'indicatore congiunturale (solo PMI industriali) e vincere CHF 5'000.– 

Siete una piccola o media impresa attiva nel settore industriale? Siamo alla ricerca di ulteriori PMI che compilino mensilmente un breve sondaggio (< 5 minuti). Partecipate subito a un'idea di successo: l'indicatore congiunturale è un importante indicatore che serve a riconoscere tempestivamente gli impulsi positivi o negativi del mercato.

Tra tutte le PMI industriali partecipanti sorteggeremo un premio in denaro di CHF 5'000.–. Riceverete inoltre tutti i risultati del sondaggio e delle analisi prima della loro pubblicazione.