Alla panoramica

Amici a distanza

16.11.2016 |
  • Esperienza

I ricercatori che studiano l'amicizia ritengono che le persone debbano avere molti elementi in comune per mantenere un'amicizia. Ma non sono solo i tratti comuni che ci uniscono. Fattori altrettanto importanti per riuscire a mantenere un rapporto di amicizia duraturo sono affidabilità, sincerità, fiducia, sensibilità e tempo. È possibile costruire e conservare un rapporto stretto solo se vi si dedica tempo sufficiente. E se l'amico vive all'altro capo del mondo? Semplice: non sarà certo la fine del mondo!

 

I veri amici non devono necessariamente vivere nella stessa città, frequentare le stesse scuole o far parte della stessa associazione. In ogni parte del mondo si possono trovare «migliori amici». Maria Bassi di AFS, la maggiore organizzazione no profit per lo scambio interculturale in Svizzera, lo osserva continuamente: «Gli studenti che fanno questi scambi stringono sempre nuove amicizie durante il periodo dai sei agli 11 mesi che trascorrono all’estero. Buttandosi in una vita e un ambiente completamente nuovi, nella maggior parte dei casi creano molto velocemente dei legami; e molte di queste amicizie poi durano per tutta la vita.»

Freunde

Freunde

Le differenze culturali rappresentano spunti di riflessione positivi

Come esempio, Maria Bassi ci racconta la storia di Ingrid Buol-Fontana, studentessa proveniente dal cantone dei Grigioni e prima persona a partecipare a uno scambio culturale dell’AFSin quanto più di 40 anni fa ha trascorso un anno presso una famiglia in Kansas, negli USA. Ingrid Buol-Fontana non dimenticherà mai certe esperienze, come ad esempio la prima volta che è andata a nuotare con le sue amiche americane. Con il suo bikini, la studentessa svizzera si sentiva del tutto fuori luogo. La moda del bikini non era ancora arrivata nel Kansas e Ingrid si sentiva totalmente a disagio. Ma non le fu difficile adeguarsi agli usi locali e, da quel momento in poi, proprio come le sue amiche, indossò sempre un costume intero per andare a nuotare. Anche se questi ricordi sono davvero ancora molto vividi nella sua memoria, ciò che più considera importante sono le relazioni, soprattutto l’amicizia che la lega alla sua famiglia americana. Le numerose differenze culturali tra la Svizzera e il Paese che l’ha ospitata non sono mai riuscite a rovinare questa preziosa amicizia, che grazie a visite reciproche regolari è stato possibile conservare fino a oggi.

Quando le chiediamo quale ruolo abbiano in un’amicizia origini diverse, la coordinatrice dell’AFS Maria Bassi risponde così: «Naturalmente anche tra veri amici si percepiscono le differenze culturali. Tuttavia non rappresentano alcun motivo di litigio, vanno interpretate piuttosto come spunti di riflessione, e a volte anche occasioni per farsi una bella risata insieme. L’amicizia può superare i confini culturali e nello stesso tempo aiutarci forse a comprendere meglio le persone che non conosciamo.»

 

Come si possono superare le distanze?

Tutte le relazioni con i nostri amici hanno bisogno di essere coltivate, indipendentemente dal fatto che viviamo nello stesso luogo oppure in continenti diversi. La lontananza in effetti potrebbe essere considerata un ostacolo, ma non deve essere la ragione per porre fine o non iniziare un’amicizia (a distanza).

Se con questo amico che vive all’estero sentiamo un legame, un legame più profondo della fugace comunanza con un conoscente in una giornata passata in sua compagnia, allora dobbiamo fare di tutto per proteggere e coltivare questa relazione. E qual è il modo migliore per farlo? Ecco qualche consiglio per superare le distanze:

 

  • Creare vicinanza con Instant Messenger: inviare una foto del proprio giardino innevato, augurare una buona giornata o raccontare con un messaggio vocale un’esperienza appena vissuta. In sintesi: non smettere di condividere con l’amico lontano la nostra quotidianità.
  • Concordare regolari appuntamenti telefonici: anche se WhatsApp & Co. sono molto comodi e pratici per brevi contatti, non potranno mai sostituire una lunga chiacchierata. Oggi è anche possibile telefonare e video telefonare gratuitamente. Perché allora non invitare per un caffè virtuale la nostra amica che vive in Sudafrica?
  • Non ti scordar di me: i buoni amici si ricordano dei compleanni, degli anniversari o di altri eventi significativi. Un semplice messaggio all’amico comunica che lo avete pensato ed è un segno di stima.
  • L’unica costante è il cambiamento: anche nelle amicizie, soprattutto quando non ci si vede regolarmente. È importante avere aspettative realistiche. Quindi: rallegratevi per le volte in cui vi sentite e apprezzate il tempo che trascorrete insieme.
  • La gioia dell’attesa: pianificare un incontro. Cosa ne dite di incontrarvi a metà strada? Quando gli amici a distanza finalmente si rivedono è una situazione eccezionale, che unisce e rende (ancora) più viva l’amicizia.