Alla panoramica

Più moderna, luminosa, sostenibile: la ristrutturazione della Banca Raiffeisen San Gallo

12.04.2018 |
  • Società

Il metodo di costruzione di un edificio nuovo o di una ristrutturazione è importante almeno quanto il design e l'architettura. Andreas Hüttenmoser, consulente committenti di Raiffeisen, si impegna proprio affinché sostenibilità, efficienza energetica e riduzione delle emissioni non rimangano solo vane promesse. Rientra tra le sue mansioni supportare, fornire consulenza e affiancare le Banche Raiffeisen nell'ambito di progetti sostenibili. Come, ad esempio, nel caso dell'attuale ristrutturazione della succursale di San Gallo nella Vadianstrasse.

 

I lavori di risanamento nella Vadianstrasse 15/17 a San Gallo sono iniziati esattamente un anno fa. La ristrutturazione durerà fino alla fine di quest'anno. Entrambi gli edifici verranno rinnovati quasi completamente. L'unica eccezione è costituita dalla facciata in pietra naturale, che è ancora integra e pertanto verrà conservata. Nuovi impianti, più luce (naturale), moderna strutturazione di interni, migliore impianto di riscaldamento e ventilazione – e tutto in conformità agli attuali requisiti di efficienza energetica, comfort e salute.

«Gli edifici risalgono agli anni settanta. A causa del cattivo isolamento, i collaboratori morivano dal freddo in inverno e dal caldo in estate. Ma anche gli spazi di lavoro angusti delle postazioni e la mancanza di luce sono stati tutti ottimi motivi per ritenere che fosse giunto il momento di dare allo stabile della Banca nella Vadianstrasse un nuovo volto, moderno e sostenibile», spiega il responsabile del progetto di ristrutturazione e consulente committenti Andreas Hüttenmoser.

 

precedente
  • Consulenti committenti di Raiffeisen Svizzera: René Schoch, Andreas Stucki, Marcel Göckeritz, Andreas Hüttenmoser, Flavio Canonica
    Consulenti committenti di Raiffeisen Svizzera. Da sin. a des.: René Schoch, Andreas Stucki, Marcel Göckeritz, Andreas Hüttenmoser, Flavio Canonica
  • Sostenibilità presso Raiffeisen: la ristrutturazione della Banca Raiffeisen San Gallo
    Progetto edilizio sostenibile: la ristrutturazione della Banca Raiffeisen San Gallo proseguirà fino alla fine del 2018.
  • Sostenibilità presso Raiffeisen: la ristrutturazione della Banca Raiffeisen San Gallo
    Nuovi impianti, più luce (naturale), moderna strutturazione di interni, migliore impianto di riscaldamento e ventilazione – e tutto in conformità agli attuali requisiti di efficienza energetica, comfort e salute.
prossimo

    Nuova caffetteria, postazioni di lavoro moderne, più luce

    Per la durata dell'intera fase di costruzione il servizio e la consulenza personale ai clienti vengono svolti a circa 250 metri, nella Gartenstrasse 15. I bancomat sono posizionati provvisoriamente davanti all'attuale edificio della Banca. L'attività per la clientela della Banca non viene quindi compromessa. Eppure i collaboratori non vedono l'ora di tornare nel vecchio edificio della Banca rinnovato e di poter accogliere i clienti nella Vadianstrasse 17. Ciò è dovuto in particolare alla nuova caffetteria, come afferma Hüttenmoser. Non solo per il nuovo concetto di ristorazione e cucina, ma soprattutto anche per via della posizione: la caffetteria ora si trova a livello del tetto e offre posti sia all'interno sia all'esterno, sulla terrazza.

    Anche i locali di lavoro verranno modernizzati e da molte piccole stanze verranno creati degli uffici open-space più grandi con più sale conferenza, possibilità di privacy e lounge. I collaboratori Raiffeisen non avranno più una postazione di lavoro fissa; hanno invece la possibilità di confrontarsi continuamente con diversi colleghi di lavoro o di cercarsi postazioni tranquille per lavorare nella massima concentrazione. L'aspetto più importante in tutto questo: la temperatura è quella giusta. Da ora in poi sudare e congelarsi sono acqua passata. Di questo si occupa un nuovo, più efficiente impianto di riscaldamento e ventilazione, che grazie al collegamento alla rete con il teleriscaldamento addirittura riduce in modo massiccio l'emissione di CO2.

    Tra quelli che, secondo il responsabile di progetto, sono gli assoluti punti forti della ristrutturazione vi è: il cortile interno completamente ricostruito e inondato di luce, che dalla hall della Banca arriva fino al tetto ed è visibile da tutti i piani. «Ora abbiamo questo cortile interno che attraversa il cuore dell'edificio, aprendo letteralmente l'intera struttura e lasciando fluire dall'interno la luce naturale a tutti i piani. L'idea è anche quella che il cortile interno colleghi i clienti della Banca nella hall con i collaboratori che si trovano su tutti gli altri piani», afferma entusiasta Hüttenmoser, il consulente committenti di Raiffeisen, che aveva lavorato personalmente anche come architetto.

     

    Impegno di Raiffeisen nel settore dei «progetti edilizi sostenibili»

    Il progetto di risanamento nella Vadianstrasse, oltre alla modernizzazione delle postazioni di lavoro e al maggiore comfort per i clienti e i collaboratori, ha l'obiettivo di strutturare in modo sostenibile l'intero progetto edilizio. Viene dato grande valore all'uso di materiali pregiati e a edifici con immissioni ridotte e un'elevata efficienza energetica.

    Non sorprende quindi che Andreas Hüttenmoser sia particolarmente fiero del fatto che dopo il risanamento l'edificio di Vadianstrasse venga premiato con due delle principali certificazioni di sostenibilità della Svizzera. Da un lato con l'etichetta Minergie ECO, che tra l'altro impone requisiti di sostenibilità, salute ed ecoedilizia ai progetti di costruzione. Inoltre, è stata ottenuta anche la certificazione Oro dello Standard Costruzione Sostenibile Svizzera (SNBS). Questa nuova etichetta svizzera è stata sviluppata dalla Confederazione e valuta la sostenibilità di un edificio sulla base di 45 criteri che riguardano le tematiche di economia, società e ambiente.

    «Sostenibilità degli edifici per Raiffeisen implica l'azione sinergica di materiale da costruzione di qualità, ergonomia dei locali e riduzione delle emissioni – e sono esattamente questi i punti centrali che stiamo implementando con successo nella ristrutturazione nella Vadianstrasse. Sin d'ora attendiamo con ansia la cerimonia di apertura all'inizio dell'anno prossimo», afferma il responsabile di progetto Raiffeisen Hüttenmoser.