Alla panoramica

F10 e il RAI Lab – insieme per le startup

30.08.2018 |
  • Innovazione

Da inizio anno il RAI Lab è partner di F10, un compagno per le startup. Conoscere nuovi punti di vista, imparare dalle esperienze reciprocamente: la partnership rappresenta per entrambi un terno al lotto. A fine agosto tredici team di fondatori hanno visitato il RAI Lab e hanno presentato le loro idee di business.

Nell'ambito dell'ultima masterclass del programma «Prototype to Product» le tredici migliori startup su un totale di 300 hanno presentato le loro idee di business davanti ai collaboratori Raiffeisen.

Nell'ambito dell'ultima masterclass del programma «Prototype to Product» le tredici migliori startup su un totale di 300 hanno presentato le loro idee di business davanti ai collaboratori Raiffeisen.

Tre domande a Thomas Landis, Head of F10 & Start-up Coach – SIX Group

Thomas Landis, Head of F10 & Start-up Coach – SIX Group

Thomas Landis, Head of F10 & Start-up Coach – SIX Group

1. Chi è F10?

F10 supporta e accompagna le startup nel cammino che da giovani imprese con idee rivoluzionarie le porterà a diventare aziende di successo. Questo comprende anche riunire le startup innovatrici con istituzioni finanziarie per affrontare insieme la sfida del settore finanziario il quale si trova in una fase di piena trasformazione. Raiffeisen rappresenta una parte importante dell'ecosistema FinTech svizzero e siamo lieti del fatto che le nostre startup abbiano avuto la possibilità di presentare le loro idee idi business davanti alle istanze decisionali di Raiffeisen.
 

2. Che significato ha la partnership con il RAI Lab per F10?

La partnership con il RAI Lab aiuta le startup a migliorare i loro concetti e a venire incontro alle esigenze effettive dell'industria bancaria svizzera. Durante la ricerca delle migliori startup dei settori FinTech, RegTech e InsurTech constatiamo sempre che pur essendoci molte buone idee dotate di un potenziale dirompente, gran parte delle giovani imprese orientano troppo poco i loro prodotti alle esigenze del settore. Con F10 vogliamo contrastare questa tendenza avvicinando il prima possibile le startup selezionate del nostro programma «Prototype to Product» a potenziali partner dotati di esperienza pluriennale. In questo modo le startup ottengono preziosissimi riscontri dal settore in un momento in cui sarebbero ancora possibili ri-orientamenti e modifiche del modello aziendale.
 

3. Quali sono stati i tre principali risultati della giornata di pitch?

Nell'ambito dell'ultima masterclass del nostro programma «Prototype to Product» le tredici migliori startup su un totale di 300 hanno presentato le loro idee di business davanti a tre dei nostri partner Platinum. Siamo molto orgogliosi del miglioramento continuo dei pitch. Per le presentazioni di tre minuti per Raiffeisen non sono stati utilizzate slide standard. La maggior parte delle startup ha evidenziato concrete possibilità di collaborazione e con il loro pitch si è rivolta in maniera mirata a questo importante partner.

Un highlight dell'evento di pitch è stato il tool di feedback istantaneo con il quale, una volta terminata la presentazione, i collaboratori Raiffeisen hanno potuto votare a favore o sfavore della collaborazione di Raiffeisen con la startup. Questo feedback immediato e onesto è molto prezioso poiché i processi di decisione e riscontro delle corporazioni possono rappresentare spesso perdite temporali e finanziarie per le start-up. Inoltre in questo modo si riflette la cultura di feedback di Raiffeisen, ciò che rende la collaborazione ancora più interessante per le startup. L'innovazione tuttavia può avere inizio solo quando vengono attuale le idee – e pertanto il compito più difficile deve ancora arrivare. È essenziale che Raiffeisen rimanga in contatto con le startup e sperimenti le possibilità di cooperazione. Siamo lieti di poter contribuire a forgiare insieme l'industria finanziaria di domani.

 

Tre domande a Stefan Jeker, Responsabile RAI Lab

Stefan Jeker, Responsabile RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Stefan Jeker, Responsabile RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

1. Cosa si aspetta il RAI Lab dalla partnership con F10?

Prima di tutto, la partnership con F10 ci permette di fare esperienza. Una collaborazione e, in particolare, una stretta collaborazione con una startup rappresenta una sfida per una grande impresa. Mentre F10 assiste i team in maniera professionale, noi del RAI Lab ci concentriamo sullo scambio e sulle possibili relazioni d'affari. In questo modo i fondatori possono continuare a sviluppare le loro idee e i loro prodotti (anche senza di noi).

F10 ci permette di:

  • aprire il processo di innovazione
  • trovare nuovi impulsi esterni
  • essere in grado di osservarli facilmente.

Inoltre i team di F10 ci offrono nuove prospettive per affrontare vecchie sfide.
 

2. Quali sono stati i tre principali risultati della giornata di pitch?

Abbiamo dato il benvenuto a tredici startup nel nostro Lab-Space a San Gallo. Circa trenta collaboratori di Raiffeisen provenienti da diversi settori specialistici si sono fatti ispirare dai pitch. Hanno avuto poi l'opportunità di esprimere alle startup e a noi del RAI Lab un feedback in merito all'idea, indicando se secondo loro dobbiamo approfondire la collaborazione.

Le tre informazioni principali che ho acquisito:

  • i collaboratori Raiffeisen sono aperti allo scambio e alla cooperazione con le startup,
  • i nostri feedback aiutano le startup a continuare a svilupparsi in maniera finalizzata,
  • possiamo apprendere gli uni dagli altri. Raiffeisen in quanto organizzazione può apprendere dall'agilità delle startup, mentre le startup possono apprendere dalle nostre esperienze e impulsi per sviluppare la loro attività.
     

3. Come si procede ora con le idee presentate?

Ogni pitch delle startup di F10 è stato valutato dai membri partecipanti di Raiffeisen e le startup dotate di maggiore potenziale sono state selezionate per cooperazioni. Come RAI Lab collaboreremo con le startup e convalideremo possibilità concrete insieme ai settori specialistici. Le startup dotate di grande potenziale verranno presentate nell'ambito del processo di innovazione del RAI Lab e si deciderà se e come eseguire un esperimento.