Alla panoramica

Know-how Raiffeisen per il più grande parco naturale svizzero – Parco Ela

04.01.2018 |
  • Società

Cambio d'aria per i due collaboratori Raiffeisen Thomas Federer e Nicola Leuenberger: nell'ambito del Corporate Volunteering «Raiffeisen Community Engagement», basato sulla messa a disposizione di competenze, hanno offerto supporto presso il Parco Ela a Bergün. Un rapporto sulle esperienze vissute.
 

Fresca brezza di montagna anziché aria d'ufficio. È ciò che abbiamo trovato durante la nostra attività di volontariato nel Parco Ela a Bergün. Oltre all'ordine di progetto vero e proprio, ci siamo recati lì per sviluppare una strategia di espansione del concetto di Volunteering. In altre parole, innanzitutto, dare una mano! In uno scenario mozzafiato costruiremo una recinzione (quasi) perfetta.

 

Volontariato nel più grande parco naturale svizzero

Cosa dobbiamo fare? Otterremo davvero qualcosa? E come sarà la collaborazione con la scolaresca e i contadini? Siamo enormemente emozionati di sapere cosa ci aspetta in questa giornata.

 

Arrivo a Bergün

Alle otto di mattina incontriamo il direttore delle operazioni del Parco Ela a Bergün. L'elegante uniforme del Parco Ela e i documenti ricevuti già in anticipo danno un'impressione molto professionale. Nel frattempo sono arrivati anche i circa 20 studenti con i quali trascorreremo la giornata. Per loro è già il terzo giorno di intervento. Non c'è da stupirsi che alcuni di essi siano un po' stanchi.

Raduno presso il punto di incontro a Bergün per l'intervento di un giorno nel Parco Ela

Raduno presso il punto d'incontro a Bergün

Ci rendiamo sempre più conto del fatto che interventi di questo tipo richiedono un po' di organizzazione: il materiale deve essere presente, si devono organizzare il trasporto e il vitto, in caso di cattivo tempo devono essere disponibili degli scenari di backup e molto altro ancora. È davvero straordinario ciò che i responsabili gestiscono e il modo in cui lo fanno.

Nicola Leuenberger trasporta i paletti per la recinzione nel Parco Ela.
Nicola Leuenberger trasporta i paletti per la recinzione nel Parco Ela

Accompagnati da un carismatico agricoltore, ci rechiamo a Preda. Una volta arrivati, i responsabili dei gruppi e gli agricoltori ci forniscono le istruzioni. Il nostro compito: creare una nuova recinzione per un bosco di protezione. Mettiamo in campo tutta la nostra energia e trasportiamo i paletti della recinzione preparati verso il luogo designato, per poi installarli.

 

Istruzioni per una (quasi) perfetta recinzione

  1. Distribuire i paletti

  2. Potare i cespugli lungo la futura recinzione

  3. Inserire i paletti

  4. Tendere il filo

 

Nicola Leuenberger e Thomas Federer si concedono una pausa dalla propria attività di volontariato presso il Parco Ela.

Nicola Leuenberger e Thomas Federer si concedono una pausa.

Non è affatto così semplice come potrebbero far pensare queste istruzioni. Molte gocce di sudore e oltre mezza giornata dopo, siamo finalmente riusciti a inserire i paletti e a tendere il filo. Il risultato: una recinzione davvero niente male. Possono entrare le mucche!

I due collaboratori Raiffeisen Thomas Federer e Nicola Leuenberger costruiscono una recinzione assieme a una scolaresca nel Parco Ela

Una recinzione quasi perfetta nel Parco Ela

Nel corso dell'intera giornata all'aria aperta, abbiamo avuto dei colloqui interessanti. In particolare i responsabili ci hanno fornito molte informazioni sulle differenze tra i gruppi di volontari, come quello degli studenti, dei soggetti difficili da educare o degli uomini d'affari. Abbiamo imparato parecchio anche riguardo alla gestione del parco. Con queste informazioni, qualche graffio e una leggera scottatura solare siamo passati all'incarico vero e proprio. Assieme a Dieter Müller, il direttore, e ad Alfred Gantenbein, coordinatore degli interventi dei gruppi presso il Parco Ela, abbiamo sviluppato una strategia di espansione del concetto di Volunteering.

 

Obiettivo raggiunto

Dieter Müller: «Grazie al loro sguardo dall'esterno sul nostro lavoro precedente, la collaborazione con i volontari ci ha indicato nuovi approcci e ci ha portato a riflettere. Inoltre abbiamo avuto modo di conoscere due persone simpatiche e impegnate provenienti da un ambiente di lavoro a noi estraneo! Thomas Federer e Nicola Leuenberger sono stati in grado di mostrarci ampiamente dove e come potremmo far entusiasmare altri gruppi target per un'attività di volontariato a favore della natura e dell'ambiente nel Parco Ela.»

 

precedente
  • Vista dalle Alpi di Wiesen sul Gruppo dei Pizs da Bravuogn, con Piz Ela, Corn da Tinizong e Piz Mitgel.
    Vista dalle Alpi di Wiesen sul Gruppo dei Pizs da Bravuogn, con Piz Ela, Corn da Tinizong e Piz Mitgel. (© Lorenz A. Fischer)
  • Paesaggio tra il passo Orgel, il passo Ela e Lai Grond con vista sul Piz Ela.
    Paesaggio tra il passo Orgel, il passo Ela e Lai Grond con vista sul Piz Ela. (© Lorenz A. Fischer)
  • Il paese Stierva con vista nella Val d'Alvra inferiore, verso Lenz e il Lenzerhorn.
    Il paese Stierva con vista nella Val d'Alvra inferiore, verso Lenz e il Lenzerhorn. (© Lorenz A. Fischer)
  • Alp Flix a Surses con vista sul Piz Platta.
    Alp Flix a Surses con vista sul Piz Platta. (© Lorenz A. Fischer)
  • Riserva forestale Crap Alv-Ervedi a Bergün/Bravuogn.
    Riserva forestale Crap Alv-Ervedi a Bergün/Bravuogn. (© Lorenz A. Fischer)
  • Sul Cuolm da Latsch nella Val d'Alvra sopra Bergün/Bravuogn.
    Sul Cuolm da Latsch nella Val d'Alvra sopra Bergün/Bravuogn. (© Lorenz A. Fischer)
prossimo

    Raiffeisen «Community Engagement»

    Con il programma «Community Engagement», Raiffeisen fornisce supporto a piccole e medie organizzazioni non-profit selezionate nella gestione di problematiche concrete. Quadri di tutte le regioni linguistiche collaborano nell'arco di sei mesi con le organizzazioni contribuendo con le loro conoscenze specialistiche e con soluzioni sostenibili. L'obiettivo di Raiffeisen consiste nel supportare durante l'impegno semestrale organizzazioni o istituzioni nei settori ambiente, economia regionale o società e cultura.