Alla panoramica

Consigli top: ecco come ottenere il massimo dal terzo pilastro

19.10.2017 |
  • Economia

Secondo un sondaggio GfK del 2016, circa il 60 per cento della popolazione svizzera dispone di una previdenza per la vecchiaia privata. Ciononostante, molti non sanno come sfruttare al meglio per sé i vantaggi del terzo pilastro. In questa sede due esperti in previdenza vi svelano come riuscire a risparmiare con il vostro conto previdenza 3a per un pensionamento sereno.

Rentnerpaar am Bootshafen

Godersi il pensionamento in forma e senza problemi finanziari, il sogno di chiunque. Il terzo pilastro aiuta a colmare le lacune previdenziali.

Più di un terzo degli svizzeri non provvede privatamente alla previdenza e ha scelto di non usufruire del terzo pilastro. Per quale motivo? Uno studio GfK (su incarico di MoneyPark) afferma che la mancanza di conoscenze in merito alle opzioni previdenziali disponibili e la fiducia nel primo e nel secondo pilastro sono i motivi che determinano la rinuncia alla previdenza per la vecchiaia privata.

Gli esperti sono però concordi; la previdenza di legge garantisce al massimo il 60-80 per cento del reddito familiare abituale. Se non si opta presto per la previdenza privata, sogni come il pensionamento anticipato o viaggi importanti nella terza età possono svanire. Abbiamo parlato con alcuni esperti in merito ai vantaggi della previdenza per la vecchiaia privata. Ecco i loro consigli per sfruttarla al massimo.

 

Werner Hertzog, membro indipendente della presidenza dell'Associazione di previdenza Svizzera

  1. Iniziate il processo di risparmio il più presto possibile. Iniziare a 50 anni è in realtà troppo tardi, poiché, contrariamente al secondo pilastro, non è possibile acquistare gli anni perduti
    .

  2. Sfruttate fin dal principio l'importo massimo possibile. Anche se dovete limitare leggermente il vostro consumo, una parte vi verrà restituita attraverso lo sgravio fiscale.

  3. Risparmiate insieme. Se ve lo potete permettere, sarebbe opportuno che anche il vostro o la vostra partner risparmiasse con un conto previdenza 3a.

  4. Richiedete una consulenza: potete scegliere tra un prodotto bancario o un prodotto assicurativo; entrambi presentano vantaggi e svantaggi.

  5. Analizzate i costi d'investimento, se sostenete personalmente il rischio d'investimento. Ne vale la pena.

  6. In questo caso è opportuno verificare anche il rischio e diversificare i propri investimenti nel miglior modo possibile: entro determinate condizioni quadro è possibile aumentare o anche ridurre il rischio.

  7. Pianificate il passaggio alla pensione. Una pianificazione ottimale fa risparmiare notevolmente sulle imposte e, nel caso di un pensionamento anticipato, sui contributi alle assicurazioni sociali.

  8. Elaborate una pianificazione finanziaria! Tutti gli aspetti sono importanti: AVS, LPP, 3° pilastro, immobile proprio, ipoteche, altro patrimonio, ulteriore reddito, successione ecc.

 

Kurt Frehner, Direttore della Fondazione di previdenza Raiffeisen 

  1. Assicurarsi una rendita: La riforma pensionistica 2020 è fallita e quindi molti lavoratori prossimi al pensionamento si chiedono se le loro rendite siano ancora garantite. È chiaro che, per godersi un pensionamento privo di preoccupazioni, è sempre più importante occuparsi della propria previdenza non statale. Un conto previdenza del pilastro 3a è una buona possibilità in questo senso.

  2. Risparmio fiscale: Il versamento annuale sul vostro conto previdenza 3a può essere detratto direttamente dal reddito imponibile; mediante la riduzione del successivo conteggio delle imposte vi viene così restituita una parte consistente del versamento.

  3. Cominciare a versare presto: Versate il vostro contributo previdenziale già all'inizio dell'anno per beneficiare tutto l'anno del tasso d'interesse preferenziale del pilastro 3a.

  4. Versamento automatico: Predisponete un ordine permanente sul conto previdenza per il vostro contributo annuale. In questo modo non potrete dimenticarvene; il versamento deve infatti essere assolutamente contabilizzato sul conto prima del 31 dicembre.

  5. Più conti previdenza: Più conti previdenza portano flessibilità e, a seconda del cantone, ulteriori risparmi fiscali al prelevamento. A seconda dei casi può essere utile aprire fino a cinque conti previdenza che poi è possibile prelevare in modo scaglionato a partire da cinque anni prima del pensionamento.

  6. Fondi previdenziali: Proprio nell'attuale contesto di tassi bassi risultano vantaggiosi gli investimenti nei fondi previdenziali, poiché grazie a essi è possibile ottenere un rendimento più elevato. Per questo Raiffeisen offre tre diversi fondi previdenziali per poter scegliere in conformità al proprio obiettivo di investimento. Venite a scoprire anche il nostro fondo con fino al 70 per cento di quota azionaria che investe in modo vantaggioso a gestione passiva.

    I nostri fondi previdenziali sono disponibili anche nella previdenza libera. Così potete rimanere investiti nello stesso fondo anche dopo il raggiungimento dell'età AVS.

  7. Investire regolarmente con il piano di risparmio in fondi della previdenza 3: Acquistando regolarmente quote di fondi per lo stesso importo, in caso di oscillazioni dei corsi otterrete un prezzo medio favorevole che fungerà da compensazione.

  8. Pianificare il prelevamento in anticipo: Evitate di prelevare lo stesso anno l'avere previdenziale del 2° pilastro (conto di libero passaggio, Cassa pensioni) e del pilastro 3a. E tenete presente anche un eventuale prelievo dell'avere previdenziale del coniuge. Così potrete ottimizzare il vostro conteggio delle imposte.

  9. Ammortamento dell'ipoteca: State pianificando anche l'ammortamento della vostra ipoteca? Un prelievo parziale dal conto previdenza pilastro 3a è possibile solo fino a cinque anni prima del raggiungimento dell'età AVS. Successivamente è necessario prelevare l'intero capitale.

  10. Garantite il vostro obiettivo di risparmio: Con la copertura degli obiettivi di risparmio disponibile solo presso Raiffeisen, assicurate i vostri contributi al risparmio sul conto previdenza Raiffeisen in caso di incapacità di guadagno per malattia o infortunio.