Alla panoramica

Lei è di Scientology!

10.06.2016 |
  • Società

«Non deve nemmeno chiedermelo, non aderisco!» I sondaggi per strada non sono un compito facile. Stanchi dei mendicanti, di chi raccoglie firme e propina ideologie, la maggior parte dei passanti a Zurigo ha stroncato sul nascere qualsiasi tentativo di avvicinamento. Una signora è andata persino oltre, definendo il reporter come missionario della setta religiosa Scientology, di cui non voleva assolutamente entrare a far parte.

C’è voluto tantissimo charme (e pazienza) per superare il primo ostacolo, quello di stabilire un contatto. L’autore ne ha a sufficienza (sì, anche della suddetta pazienza), quindi con molte persone è riuscito ad arrivare fino al secondo ostacolo. Ma dopo il successo della comunicazione iniziale è emerso subito che le cooperative non sono poi così conosciute come si potrebbe supporre. Fatta eccezione per le cooperative d’abitazione, cosa che non stupisce. A seguito dello scarso mercato immobiliare, ogni abitante di Zurigo sa naturalmente cosa significhi il modello abitativo cooperativo. Tuttavia, molte persone non erano a conoscenza del fatto che la cooperativa è una forma giuridica come la società anonima.

L’autore ha dovuto constatare con sorpresa che anche le cooperative più note, quali Migros, Coop o la migliore Banca del mondo (che poi sarebbe Raiffeisen), non sono effettivamente conosciute come cooperative. Prima che i passanti potessero rispondere se le cooperative sono in voga o fuori moda, è stato necessario un grande lavoro di chiarimento. Ma ora a tutti gli intervistati è chiaro ciò che l’autore sapeva da tempo: le cooperative sono fantastiche.

Che cosa ne pensate voi riguardo alle società cooperative?

Leggete ancora un paio di opinioni sulla nostra domanda per capire se le cooperative sono veramente così positive com’è convinzione del reporter, o se si tratta invece di una forma obsoleta. E comunicateci anche la vostra opinione sulle cooperative: all’articolo Sondaggio per strada