Alla panoramica

RAI Lab. Il team.

18.04.2018 |
  • Innovazione

Il team RAI Lab ha un'ampia rete sia all'interno che all'esterno e vanta un ricco bagaglio di conoscenze ed esperienze nel settore bancario, del fintech e dell'innovazione.
 

Capire i trend e fornire input adeguati sono pilastri centrali nella comprensione della missione di Stefan Jeker, responsabile RAI Lab. È sulla base di questi criteri che ha composto il proprio team: il team RAI Lab ha un'ampia rete all'interno di Raiffeisen, apporta un solido bagaglio di conoscenze nel settore bancario e dell'innovazione e intrattiene un intenso scambio con reti d'innovazione esterne, startup, programmatori e precursori. «Ciò che lega il nostro team è la comune energia volta a far costantemente progredire Raiffeisen», afferma Jeker con grande entusiasmo.

 

Stefan Jeker, Responsabile RAI Lab

Stefan Jeker, Responsabile RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Stefan Jeker è responsabile del RAI Lab e dispone di particolari conoscenze nei settori trend e ispirazione.

stefan.jeker@raiffeisen.ch / Twitter: @stefanjeker

Presso Raiffeisen dal 2005. Al RAI Lab dal 2017.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

Nella visione del RAI Lab metto tutta la mia passione: siamo i promotori di innovazioni e nuovi modelli aziendali per tutti presso Raiffeisen.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

La prima «Innovation Challenge 2017» (primo «business hackathon» di Raiffeisen) è stato il mio highlight personale.

 

Sì. Ho esperienza in fatto di startup:

Quale vice direttore di una startup ho imparato a creare con coraggio plusvalore con e per i clienti.

 

Ecco come mi informo in rete:

Sono ogni giorno su Twitter. Inoltre ho diversi abbonamenti di ricerca, leggo riviste e blog.

 

Queste sono le persone che mi ispirano e quindi le seguo in rete:

Mi ispirano personalità dalle idee originali e intraprendenti come Bill GatesElon Musk.

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

«Voice» in futuro ci semplificherà l'accesso a molte complesse tecnologie.

 

Per me «innovazione» significa:

Pensare in modo diverso e osare con coraggio percorrere nuove vie e creare plusvalore con lo sviluppo.

 

 

Fabian Schmid, New Business Innovator

Fabian Schmid, New Business Innovator, RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Fabian Schmid è New Business Innovator nel RAI Lab e dispone di particolari conoscenze nei settori FinTech, startup e IA con brevi incursioni nel mondo crypto e nell'e-commerce.

fabian.schmid@raiffeisen.ch / Twitter: @fabiansagts

Presso Raiffeisen dal 2016. Al RAI Lab dal 2016.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

Posso esplorare diversi settori di questa affascinante cooperativa e in tal senso credo di poter contribuire a fare qualcosa per il futuro.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

Ad oggi il mio highlight è stato il RAI Lab stesso!

 

Sì. Ho esperienza in fatto di startup:

Beneficio in vario modo della mia esperienza come fondatore, direttore e consulente di una startup: mi è più facile trovare la motivazione per portare avanti un'idea, anche in presenza di ostacoli. Ho imparato a orientarmi a nuove opportunità, anziché restare ancorato a strutture esistenti. Inoltre apporto la consapevolezza dell'importanza di una «cultura dell'apertura e della collaborazione», che ritengo un fattore di successo per la riuscita di un progetto.

 

Ecco come mi informo in rete:

Ho alcune «fonti di fiducia». Di queste fanno parte: The EconomistTechCrunch e una rosa di pagine tematiche specializzate. Sui canali dei social media sono più prudente e lotto relativamente senza successo contro la bolla di filtraggio.

 

Queste sono le persone che mi ispirano e quindi le seguo in rete:

Sono talmente numerose le persone fonte d'ispirazione che seguo e poiché ritengo che da ognuno occorra «prendere il meglio», qui non ne citerò nessuna.

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

Nessuno sa dove ci porteranno i mega trend digitali quali IA o Blockchain ed entrambi sono miei chiodi fissi. Tuttavia mi interessa in particolare la trasformazione dell'intera società ed economia grazie all'interazione delle nuove possibilità.

 

Per me «innovazione» significa:

Le innovazioni sono sviluppi ulteriori che sono utili e che possono essere utilizzati. Spesso «invenzione» viene confusa con «innovazione». Il paragone seguente chiarisce il mio pensiero: «Invention = turning money into ideas, Innovation = turning ideas into money» ed è quest'ultima cosa che intendo fare al RAI Lab.

 

 

Patrick Baumberger, Vice responsabile RAI Lab

Patrick Baumberger, vice responsabile RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Patrick Baumberger è vice responsabile del RAI Lab e dispone di particolari conoscenze nei settori New Business Development/Entrepreneurship.

patrick.baumberger@raiffeisen.ch / Twitter:@ironbaumi

Presso Raiffeisen dal 2016. Al RAI Lab dal 2016.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

Posso offrire un contributo proattivo e significativo per lo sviluppo futuro di Raiffeisen Svizzera. Si tratta di una grande sfida, ma anche di una responsabilità ed è proprio questo che mi motiva e mi appassiona enormemente ogni giorno.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

A partire dal RAI Lab abbiamo fondato l'associazione di settore «Swiss Fintech Innovations SFTI», per la quale fungo da cofondatore e presidente.

 

Sì. Ho esperienza in fatto di startup:

Beneficio dalla mia pluriennale esperienza di imprenditore (tra cui due startup quale CEO incl. acquisizione VC) e posso in tal modo far confluire il mio know-how Fintech nei settori Mobile Payment e Local based Couponing nella mia attività al RAI Lab.

 

Queste sono le persone che mi ispirano e quindi le seguo in rete:

Dispongo di una rosa di fonti digitali che leggo quotidianamente. Mi interessano persone, quali ad esempio Alfred Escher, che hanno fatto grandi cose e che niente e nessuno sono riusciti a distogliere dalla propria strada.

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

Mi affascina tutto ciò che mi semplifica la vita, aumentandone la qualità e la libertà d'azione.

 

Per me «innovazione» significa:

Riconoscere tempestivamente possibili trend, agire in modo previdente, capacità di pensare in grande ed essere abbastanza temerari da realizzare cose che a prima vista sembrano impossibili. Entusiasmare e mobilitare gli altri per un progetto. Percorrere la strada in modo deciso con passione, umorismo e anche molto sano buon senso!

 

 

Luis-Eduardo Ernst, New Business Innovator

Luis-Eduardo Ernst, New Business Innovator, RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Luis-Eduardo Ernst è New Business Innovator al RAI Lab e dispone di particolari conoscenze nei settori User Experience, Interaction Technologies e Cognitive Computing.

luis-eduardo.ernst@raiffeisen.ch / Twitter & Medium.com: @EduardoErnst

Presso Raiffeisen e al RAI Lab da ottobre 2016.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

Esso nutre la mia costante curiosità in fatto di novità e ignoto.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

Un esperimento di realtà virtuale nel settore immobiliare, poiché dal punto di vista concezionale è perfetto per Raiffeisen e riunisce tre importanti trend tecnologici per dar vita a una novità: VR (Virtual Reality), AR (Augmented Reality) e AI (Artificial Reality).

 

Sì. Nel corso della mia carriera ho avuto modo di conoscere le imprese più disparate:

Tutto è iniziato come mediamatico. Successivamente ho ricoperto i ruoli e le funzioni più diversi come UX designer, responsabile progetto/consultant, online manager, sviluppatore Web, designer, docente, freelancer per TV e radio. Dall'esperienza maturata come consulente UX e responsabile progetto presso un'agenzia di servizi digitali traggo beneficio ancora oggi nel mio lavoro al RAI Lab.

 

Ecco come mi informo in rete:

Mi informo tramite diversi canali: riviste online, newsletter, podcast, ecc... nonché alcune riviste cartacee. Consiglio la newsletter di MIT Technology Review.

 

Queste sono le persone che mi ispirano e quindi le seguo in rete:

Mi ispirano soprattutto persone dalle idee originali, che difendono fino in fondo le proprie idee ritenute folli e con le quali rivoluzionano il mondo – ovviamente in senso positivo.

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

Datafication e Smart Data.

 

Per me «innovazione» significa:

Innovazione nel RAI Lab per me significa contribuire a forgiare il futuro, identificando le esigenze future del cliente, considerando i trend tecnologici in modo differenziato e sviluppando idee con plusvalor

 

 

Chantal Calame, New Business Innovator

Chantal Calame, New Business Innovator, RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Chantal Calame è New Business Innovator al RAI Lab e dispone di particolari conoscenze nel settore Social Innovation. È responsabile del tema prioritario Cross Industry/Open Innnovation.

chantal.calame@raiffeisen.ch

Presso Raiffeisen dal 2016. Al RAI Lab dal 2016.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

Esso riunisce le mie attività preferite: sperimentare, testare, trovare nuove soluzioni, ripensare ciò che già esiste e sviluppare modelli aziendali che funzionino in modo sostenibile. Mi entusiasma poter fare tutto questo per un'organizzazione con la risonanza di Raiffeisen.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

Mi affascinano soprattutto i progetti in cui, grazie a nuove idee, è possibile reagire a cambiamenti radicali. Ciò è particolarmente interessante quando questi cambiamenti influiscono in maniera determinante sulle esigenze della nostra clientela. Per nuove idee collaboriamo, ad esempio sotto forma di esperimenti, con le Banche Raiffeisen.

 

Sì. Ho esperienza in fatto di startup:

Ho partecipato alla creazione della startup social euforia.org e ho lavorato per una startup di biorobotica in Messico. Ciò mi ha permesso di imparare a testare e perfezionare rapidamente le idee o, se necessario, a respingerle. Questa esperienza mi aiuta a individuare il valore in idee non ancora del tutto mature e a svilupparle ulteriormente per Raiffeisen.

 

Ecco come mi informo in rete:

Quando qualcuno mi ispira, cerco uno scambio il più possibile diretto. Per questo raramente seguo qualcuno in rete. Sono quindi parte di un ecosistema che si occupa di forme organizzative fluide, modelli aziendali sostenibili ed economia collaborativa.

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

Mi interessano questi temi: come mettiamo al centro della digitalizzazione le esigenze dell'uomo e quali aggiornamenti dei nostri sistemi operativi sociali sono necessari a tal fine?

 

Per me «innovazione» significa:

«Humanity has advanced, when it has advanced, not because it has been sober, responsible, and cautious, but because it has been playfulrebellious, and immature.» Tom Robbins, scrittore

 

 

Jürgen F. Petry, New Business Innovator

Jürgen F. Petry New Business Innovator, RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Jürgen F. Petry è New Business Innovator e dispone di particolari conoscenze nei settori innovazioni tecnologiche, nuovi modelli aziendali ed economia comportamentale.

juergen.petry@raiffeisen.ch

Presso Raiffeisen dal 2013. Al RAI Lab dal 2016.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

Qui ho l'opportunità di sviluppare concetti innovativi in modo interdisciplinare per aprire alle nostre Banche nuovi campi di attività e ottimizzare in modo sostenibile quelli già esistenti. Questo ci è possibile, al di là del RAI Lab, anche collaborando con le persone dell'intero Gruppo Raiffeisen.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

Ci sto ancora lavorando.

 

Sì. Nel corso della mia carriera ho avuto modo di conoscere le imprese più disparate:

Sia presso grandi aziende dell'economia svizzera come AXA e Bluewin che nel settore dei servizi statali (Università di Zurigo, OIZ) e, non da ultimo, quale libero professionista ho potuto maturare un vasto know-how IT e di settore. In termini di contenuto mi sono occupato di temi dell'innovazione dall'orientamento più diverso. Perciò entrare nel RAI Lab è stata una conseguenza logica e sono felice ogni giorno di poter lavorare in questo stimolante contesto.

 

Ecco come mi informo in rete:

Tramite ricerche mirate, su portali di tecnologia e business e tramite newsletter.

 

Queste sono le persone che mi ispirano e quindi le seguo in rete:

Non sono un follower ;-).

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

What remains of substance when the colourful smoke has disappeared?

 

Per me «innovazione» significa:

Creare il nuovo per ottimizzare ciò che già esiste e rendere disponibile potenziale finora non sfruttato.

 

 

Romana Swoboda, Collaboratrice RAI Lab

Romana Swoboda, collaboratrice RAI Lab, Raiffeisen Svizzera

Romana Swoboda è collaboratrice al RAI Lab e dispone di particolari conoscenze nei settori Metodica dell'innovazione e Enabling.

romana.swoboda@raiffeisen.ch / Twitter: @SwobodaRomana

Presso Raiffeisen dal 2009. Al RAI Lab dal gennaio 2018.

 

Questa è la ragione del mio entusiasmo per il mio lavoro al RAI Lab:

possiamo realizzare esperimenti.

 

Finora questo progetto è stato il mio highlight al RAI Lab:

ho iniziato a lavorare al RAI Lab solo a gennaio 2018 e attendo con piacere gli highlight futuri.

 

Sì. Nel corso della mia carriera ho avuto modo di conoscere le imprese più disparate:

da titolare di una ditta individuale ho imparato ad affrontare in modo flessibile e agile le diverse richieste ed esigenze e a considerare le situazioni da prospettive diverse. Da questa esperienza traggo ora vantaggio anche nel mio lavoro al RAI Lab.

 

Ecco come mi informo in rete:

sono regolarmente in rete e, tra le altre cose, utilizzo come fonti d'informazione Twitter e diversi blog. Ma per me è particolarmente importante questo: a casa, quando siamo seduti insieme a tavola per il pasto, spesso ci confrontiamo su cosa ciascuno abbia letto e imparato. In tal modo intreccio esperienze e nuove conoscenze.

 

Queste sono le persone che mi ispirano e quindi le seguo in rete:

Vala Afshar Chief Digital Evangelist – attualmente ha 255‘321 follower e lavora presso Salesforce. Trovo davvero affascinante e molto americano potersi definire Digital Evangelist. I suoi tweet sono ogni volta fonte di ispirazione.

 

Questo (mega) trend digitale è il mio chiodo fisso:

difficile a dirsi.

 

Per me «innovazione» significa:

avere il coraggio di fare esperimenti senza sapere cosa ne verrà fuori.

 

 

 

Riguardo al RAI Lab:

Il RAI Lab è il laboratorio delle innovazioni, interno e indipendente, di Raiffeisen Svizzera. Motivati dall'esigenza di garantire e potenziare in modo sostenibile il ruolo leader di Raiffeisen Svizzera, nel RAI Lab sviluppiamo modelli aziendali orientati al futuro. Nel farlo procediamo in modo sperimentale e mettiamo i nostri collaboratori nelle condizioni di agire in modo innovativo e di strutturare e definire insieme a noi, in qualità di datore di lavoro, le successive fasi dello sviluppo. Cooperiamo con altri attori dell'innovazione, sia in Svizzera che a livello internazionale, perché crediamo nella forza del lavoro in rete e quindi lo sosteniamo.