Acquisto di una casa – così non restano domande in sospeso dopo l'ispezione

Nessuno compra volentieri «a scatola chiusa». Questo vale in modo particolare per gli acquisti di valore come gli immobili. L'acquisto di una casa richiede grande lungimiranza e attenzione. Scoprite come preparare correttamente un'ispezione e a cosa fare attenzione in loco.

L'inserzione vi ha proprio colpito. Decanta esattamente quella casa che accarezzate con la mente da mesi e che avete già arredato nella vostra immaginazione. Adesso la «casa dei sogni» sembra reale e a portata di mano. Il contatto con l'ufficio del mediatore è presto stabilito, è già fissato un appuntamento per l'ispezione nei prossimi giorni. Eppure, anche se la presentazione è così positiva: siate critici fin dall'inizio e non lasciatevi abbagliare dalla prima impressione.

 

Ispezione virtuale: scoprire subito i «trabocchetti»

Il primo banco di prova è sempre l'«ispezione virtuale»: per scoprire per tempo eventuali incoerenze o possibili insidie, vale la pena rileggere attentamente l'inserzione e studiare le foto. Come spesso accade, il diavolo si nasconde nei dettagli. Quella che a prima vista sembra una camera ampia e inondata di luce, in realtà può essere solo il risultato di un abile uso del grandangolo. 

Per quanto riguarda posizione e circondario, presentazione e desideri spesso sono molto diversi. A questo si aggiungono le caratteristiche dell'immobile e del fondo (giardino), che in loco non sono visibili a prima vista. Perciò prima dell'ispezione bisognerebbe informarsi da soli il più possibile. O tramite una ricerca su Internet, chiedendo in Comune o anche alle banche in loco. 

 

Ispezione in loco: Punto per punto contro le sorprese spiacevoli

Se le ricerche preliminari non hanno svelato alcun difetto grave e l'immobile corrisponde ai criteri più importanti della vostra analisi delle esigenze personali, si passa alla preparazione dell'ispezione reale della casa. Per procedere in modo strutturato in loco e non dimenticare niente, è utile comporre una lista di controllo individuale. 

Idealmente si registra ogni singolo punto durante e subito dopo l'ispezione in un verbale di ispezione (PDF, 524.2KB)

A chi verifica questi punti in modo coerente non dovrebbe sfuggire niente di grave. In caso di dubbi o di scarsa esperienza con immobili, efficienza energetica e risanamento, può valere la pena coinvolgere un esperto già durante l'ispezione.

Rielaborazione: quali sono i prossimi passi?

È comunque possibile che continuino a emergere piccoli dettagli o difetti la cui valutazione non è semplice per un profano. È importante annotare queste cose con particolare precisione, documentarle fotograficamente e se necessario in occasione di una eventuale seconda ispezione farsi accompagnare da un esperto edile. Eventuali difetti – se non ancora eliminati dal venditore – andrebbero poi astutamente menzionati durante la trattativa sul prezzo. 

Rientra nella rielaborazione dell'ispezione di una casa anche il riflettere sui passaggi successivi. Come si procede quando dopo la prima ispezione vi è un serio interesse per l'immobile?

 

Come si procede quando vi è un serio interesse per l'immobile?

  • È assolutamente necessaria una seconda ispezione?
  • Sono opportuni ulteriori colloqui con i vicini?
  • Ci si vuole informare presso il Comune anche su eventuali grandi progetti edilizi già pianificati nelle strette vicinanze?
  • Come si comunica il proprio interesse al venditore?
  • E quando è il momento adatto per contattare la banca per discutere di un finanziamento?
    È necessaria anche una stima seria dell'immobile?