Come leggere correttamente gli annunci

Chi ha avuto l'occasione di leggere un attestato di lavoro sa che determinate affermazioni non vanno sempre prese per oro colato e che spesso esprimono qualcosa di completamente diverso da ciò che si potrebbe pensare. La stessa cosa capita ai potenziali acquirenti di case quando leggono gli annunci immobiliari. Chi riesce a decodificare correttamente le frasi e le espressioni utilizzate può risparmiarsi tranquillamente l'uno o l'altro appuntamento per la visita. Scoprite gli aspetti a cui vale la pena prestare attenzione.

Il linguaggio come strumento di marketing

L'impiego mirato del linguaggio consente di guidare e influenzare la percezione della realtà da parte del destinatario. Questo fenomeno è molto diffuso nel mercato immobiliare, dove non di rado i fatti vengono abilmente espressi in un linguaggio astruso o rappresentati volutamente sotto una luce favorevole. Di norma i potenziali acquirenti di case s'imbattono nei proverbiali «tecnicismi dell'agente immobiliare» quando s'inoltrano nella giungla delle inserzioni e decidono di compiere una prima scrematura per la loro futura casa dei sogni.

 

Infiorettato e ingannevole

Le agenzie immobiliari hanno scoperto in che modo rendere un annuncio per la compravendita di una casa o di un appartamento il più accattivante possibile. Per far sì che una realtà decisamente più opaca venga riconosciuta tempestivamente e non si manifesti solo al momento della visita carica di speranze, abbiamo analizzato più da vicino alcune espressioni comuni utilizzate negli annunci immobiliari:

Termine:

Significa nella migliore delle ipotesi:

Significa nella peggiore delle ipotesi:

«Bijou» Piccola e graziosa abitazione con uno standard di finitura elevato
Esageratamente piccola per l'affitto/il prezzo scandalosamente alto
«Oggetto per amatori»
Oggetto ricco di fascino realizzato con molta cura per il dettaglio 
Necessita di un restauro        
«Area residenziale con grande potenziale di sviluppo»  
Le infrastrutture saranno ampliate in futuro
Assenza di trasporti pubblici o collegata male, nessuna attività edilizia a seguito di una carente domanda in questa regione
«Occasione per acquirenti last minute»
L'acquirente è sotto pressione e deve vendere in fretta            Oggetto rimasto invenduto
«Posizione centrale»
Buon collegamento al tram/autobus, autostrada, negozi, banca
Rumore del traffico e gas di scarico, nelle città rumori di feste
«Planimetria originale»   
Planimetria personalizzata
Ripartizione problematica degli ambienti
«A soli pochi minuti d'auto dal centro città»      Buoni collegamenti viari, vicinanza al centro città
Collegamento non ottimale al trasporto pubblico ovvero necessità dell'auto, oppure trasporti pubblici con frequenza bassa (ad intervalli di mezz'ora o di un'ora)

Attenzione e spirito critico

Gli specialisti consigliano dunque di adottare sin dall'inizio un approccio cauto e critico. Per trovare l'oggetto della compravendita giusto occorre generalmente seguire un processo impegnativo e strutturato. Questo inizia con una ricerca accurata, ad esempio negli annunci e nei relativi portali. Il fatto è che molto spesso gli annunci immobiliari promettono molto e mantengono poco. Chi, tuttavia, è in grado di leggerli correttamente ed effettua sin dall'inizio una ricerca accurata, riconosce precocemente gli ostacoli e forse può persino risparmiarsi una visita sul posto.

 

Perché è così?

A questo punto verrebbe da chiedersi come mai sia possibile o addirittura permesso che gli annunci ingannino con fatti falsi. In effetti, ad oggi non vi sono in Svizzera direttive giuridicamente vincolanti riguardo alla formulazione dei testi di questi annunci. In parole chiare questo significa che il venditore non risponde dei dati incompleti, errati o addirittura falsi forniti nell'annuncio. Fa fede solo il contratto di compravendita.

 

Ecco come analizzare nel dettaglio gli annunci: 4 consigli dell'esperto

Analisi degli annunci

Se in base a determinati «criteri esclusivi» (p.e. comune/ubicazione, dimensioni della casa) e un approfondito chiarimento dei bisogni è stata effettuata una preselezione degli annunci, occorre analizzarli nel dettaglio. Ciò facendo dovrete dedicare particolare attenzione soprattutto ai punti seguenti, che vi consentiranno eventualmente di fare una scrematura degli immobili per evitare a priori la visita a oggetti non adatti:

Non avete ancora trovato nulla? Consiglio supplementare: ricerca su scala più ampia

Vale la pena effettuare la prima ricerca di offerte immobiliari su una scala possibilmente ampia e non limitare la scelta sin da subito. Vi rientra la consultazione delle piattaforme abituali, eventualmente tramite abbonamenti di ricerca, nonché la verifica di offerte regionali (giornali locali, affissioni) oppure una richiesta diretta presso il Comune.

In determinate circostanze è utile anche informare della propria ricerca, tramite contatti verbali, quanti più parenti, conoscenti e amici possibili in prossimità dell'ubicazione desiderata, ad esempio con mail circolari o un avviso sui social media quali Facebook, ecc.

Raiffeisen è la prima Banca in Svizzera a proporre da alcuni mesi con RaiffeisenCasa un proprio portale immobiliare con informazioni esclusive relative a costi, condizioni energetiche e comuni di ubicazione. I soci Raiffeisen possono inserirvi gratuitamente i propri immobili. Grazie all'agenzia immobiliare propria della Banca, su RaiffeisenCasa sono inoltre in vendita immobili che non compaiono in nessun altro comune portale immobiliare.