Banca Raiffeisen Colline del Ceresio

Nuova Sede

Stampa

Avviata la costruzione della nuova sede della Banca Raiffeisen Colline del Ceresio a Savosa

Savosa, 19 novembre 2020. La Banca Raiffeisen Colline del Ceresio ha avviato la realizzazione della nuova sede, la cui apertura è prevista per la primavera del 2023. La posa della prima pietra per la nuova costruzione è avvenuta negli scorsi giorni. La Banca Raiffeisen investe CHF 24 milioni.

Negli scorsi giorni, ha preso avvio la realizzazione della nuova sede della Banca Raiffeisen Colline del Ceresio a Savosa.

nuova sede

La nuova costruzione, che sarà realizzata sulla base dei più moderni criteri di sostenibilità, diventerà un elemento caratteristico e distintivo che valorizzerà il comparto della zona Valgersa, in armoniosa sintonia con la futura riqualifica prevista dai comuni di Savosa e Massagno” afferma il Presidente del Consiglio di amministrazione Rolf Endriss.

 

Il nuovo edificio, affidato all’architetto Aldo Celoria dello studio di architettura celoria Architects di Balerna, è un progetto assolutamente all’avanguardia nell’ambito del controllo dell’ambiente grazie alla certificazione Minergie-Eco e alla certificazione SNBS che definiscono una prima assoluta a livello cantonale del nuovo standard svizzero.

 

Il progetto si caratterizza per la trasparenza che alimenta l’idea di costruire un edificio leggero ed elegante quale presupposto al dialogo tra la banca, il cliente e il territorio. La realizzazione evidenzia l’attenzione all’ecologia di ogni singolo processo e materiale, compreso il calcestruzzo armato che è completamente riciclato.

 

 

Inizio cantiere

Nella foto (da sinistra a destra): Maurizio Rezzonico, Presidente della Direzione, Rolf Endriss Presidente del Consiglio di Amministrazione, architetto Aldo Celoria, progettista, Udo Oppliger, direttore di progetto

 

 

Nella nuova sede della Banca ai piani superiori, troveranno spazio anche ulteriori attività amministrative e commerciali, inoltre sarà realizzata una sala multimediale prevista pure per collaborazioni esterne sul territorio (iniziative, start-up, corsi, ecc.).

 

Come sottolineato dal Presidente della Direzione Maurizio Rezzonico “Questo importante passo, costituisce per la nostra banca un’occasione unica per rimarcare e rinnovare il nostro ruolo all’interno della comunità della cintura di Lugano, quale istituzione storica da un lato e, nel contempo, con uno sguardo rivolto alle future esigenze dei nostri soci e clienti”.

 

L’investimento locale previsto è di CHF 24 milioni. La durata del cantiere è di circa 30 mesi e l’apertura avverrà per la primavera 2023.