Leasing beni di investimento

Che margine di manovra finanziario offre un leasing alle aziende?

Stampa

Come hanno dimostrato i mesi scorsi, il leasing preserva la liquidità specialmente nei periodi più difficili. Sono sempre di più le PMI che riconoscono che lo strumento di finanziamento, un tempo malvisto, crea un margine di manovra finanziario. Marc Hintermeister, Responsabile Leasing presso Raiffeisen Svizzera, parla di aumento della domanda, pregiudizi superati e tendenze del momento.
 

Per quali imprese è interessante il leasing beni di investimento?

Marc Hintermeister: Sostanzialmente il leasing si propone per tutte le imprese che vogliono investire in veicoli commerciali e di logistica, macchinari o infrastruttura IT, preservando però la loro liquidità. Lo strumento di finanziamento è particolarmente adatto alle PMI che devono affrontare un rapido progresso tecnologico e investire ad esempio nella tecnica di automazione per rimanere competitive.

 

Quale impatto ha avuto il Covid-19 sulle operazioni di leasing?

M.H.: A dire il vero ci aspettavamo un calo della domanda, poiché in periodi di incertezza le imprese tendono a osservare maggior cautela negli investimenti. Ma non è stato così: l'interesse per la nostra offerta di leasing è tutt'altro che scemato. 

 

Come se lo spiega? 

M.H.: Il leasing consente alle imprese di investire, anche in periodi difficili, in dispositivi, macchinari o infrastrutture IT senza intaccare eccessivamente la liquidità. Un fattore di importanza vitale soprattutto per i settori caratterizzati da rapidi sviluppi tecnologici. In situazioni complesse come quella attuale si preferisce non ricorrere ai fondi propri negli investimenti sostitutivi. Si valuta piuttosto la possibilità di un leasing, in modo da mantenere una riserva di liquidità per gli imprevisti. In questo senso il Covid-19 ha ancora una volta messo in luce i vantaggi del leasing.

 

Uno strumento di finanziamento alternativo in questa situazione sarebbe un credito. Quali vantaggi offre il leasing rispetto a un credito d'investimento? 

M.H.: Un credito d'investimento comporta di solito tassi più bassi, ma in un calcolo dei costi complessivo il leasing ottiene spesso risultati migliori. Con la rata di leasing mensile vengono effettuati continuamente ammortamenti: un vantaggio rispetto alla struttura di ammortamento differita di un eventuale credito d'investimento. Inoltre il leasing offre molta più flessibilità per quanto riguarda le possibilità di strutturazione individuali.

 

Nell'ultimo decennio il mercato svizzero del leasing ha registrato una forte crescita, ma è ancora in ritardo rispetto all'estero. Come mai, secondo lei?

M.H.: Ciò è dovuto in parte al fatto che molte imprese svizzere sono gestite dal titolare. Gli impresari di vecchio stampo puntano per convinzione sull'autofinanziamento, un atteggiamento che in certa misura è anche molto radicato nella mentalità svizzera. Tuttavia, negli ultimi anni l'offerta di leasing si è evoluta notevolmente. La gamma di prodotti è più ampia e le condizioni più interessanti. La forte crescita del mercato del leasing dimostra che sempre più spesso gli imprenditori percepiscono il leasing come uno strumento di finanziamento vantaggioso. I pregiudizi sul leasing sono sempre meno diffusi. Uno dei pregiudizi reputa il leasing costoso.

 

Come controbatte a questa affermazione?

M.H.: Forse era vero in passato per il leasing di autovetture, ma oggi non lo è più. Di solito i contratti di leasing sono predisposti per due terzi della vita economica, quindi il leasing risulta conveniente già molto prima del termine della durata contrattuale. Se si considerano i costi complessivi dei beni d'investimento, in molti casi il leasing e l'acquisto si equivalgono. Inoltre, va ricordato che i fondi propri non sono a costo zero e devono generare un rendimento; spesso le aspettative in tal senso sono superiori ai costi supplementari del leasing dovuti a interessi e tasse di elaborazione.

 

Quali fattori influiscono sui costi di leasing?

M.H.: I costi dipendono dalla solvibilità del beneficiario del leasing e dalla categoria dell'oggetto. Quanto più il datore del leasing le ritiene vantaggiose, tanto migliori saranno le condizioni offerte.

 

In quali categorie di oggetti rileva la crescita maggiore?

M.H.: Il tasso di crescita più elevato lo ha registrato lo scorso anno il settore della tecnologia medicale, con un incremento del 20 per cento. Anche gli impianti di produzione e i macchinari edili evidenziano di nuovo un forte aumento. Il potenziale è ancora elevato in tutti e tre i settori, anche perché tecnologie come l'Internet of Things (IoT) rendono possibili modelli di leasing innovativi.

Marc Hintermeister, Responsabile Leasing presso Raiffeisen Svizzera
Marc Hintermeister, Responsabile Leasing presso Raiffeisen Svizzera

Marc Hintermeister è Responsabile Leasing presso Raiffeisen Svizzera. Insieme al suo team offre ai clienti aziendali Raiffeisen soluzioni di finanziamento flessibili, che consentono di effettuare investimenti senza gravare sulla liquidità, di norma a partire da un volume di 15'000 franchi.