Prodotti d'investimento

Obbligazioni

Stampa

Le obbligazioni sono una componente fondamentale di un portafoglio diversificato che vi fanno diventare creditori. Per un determinato periodo concordato, prestate denaro a un'impresa o a uno stato. Ricevete in cambio degli interessi. Le obbligazioni sono negoziate anche in borsa, ma come investitori beneficiate di una stabilità dei corsi maggiore rispetto alle azioni.

 

Quali vantaggi offrono le obbligazioni?

  • Sicurezza elevata
    Le obbligazioni di buoni debitori sono investimenti conservativi. Ad esempio, quelle della Confederazione Svizzera sono praticamente esenti da rischio.
  • Entrate regolari
    Le obbligazioni vi forniscono entrate regolari. Generalmente, l'emittente vi paga interessi annuali sul vostro denaro investito. L'importo di questi interessi può essere fisso oppure orientarsi in base a un tasso d'interesse di riferimento.
  • Minori oscillazioni dei corsi
    Le obbligazioni sono importanti componenti di un portafoglio diversificato. Infatti, le relative oscillazioni dei corsi sono inferiori, ad esempio rispetto a quelle delle azioni.
  • Molta flessibilità
    Come le azioni, anche le obbligazioni vengono negoziate in borsa in base a un corso; possono essere comprate e vendute in qualsiasi momento e non è necessario tenerle fino alla fine della durata. 

 

Minori oscillazioni dei corsi

Performance di obbligazioni (SBI), azioni (SPI), un portafoglio misto (50% obbligazioni, 50% azioni) e un conto risparmio, indicizzato (100 = 1° gennaio 2000)

Performance di obbligazioni (SBI), azioni (SPI), un portafoglio misto (50% obbligazioni, 50% azioni) e un conto risparmio, indicizzato (100 = 1° gennaio 2000)

Fonti: Bloomberg, Raiffeisen Svizzera Investment Center

Il grafico mostra che le obbligazioni generano rendimenti inferiori, tuttavia rispetto alle azioni l'andamento del loro corso è sostanzialmente più stabile. Le obbligazioni sono quindi adatte a compensare i rischi delle azioni in un portafoglio diversificato. 

 

Cosa sono le obbligazioni e come funzionano?

Le obbligazioni sono chiamate anche bond (inglese). Con un'obbligazione, in qualità di creditori prestate del denaro a un debitore, quindi capitale di terzi, per un periodo concordato. Il debitore può essere ad esempio uno stato, un cantone o un comune, oppure anche un'impresa. Come contropartita per il vostro capitale, il debitore si impegna a pagarvi degli interessi regolarmente, di norma su base annua. Al termine della durata vi sarà interamente restituito il vostro denaro.

Nella maggior parte dei casi, gli interessi vengono preventivamente concordati per l'intera durata; si dice quindi che l'obbligazione è a reddito fisso. Ci sono però anche obbligazioni a tasso d'interesse variabile, che viene ricalcolato a determinati intervalli di tempo sulla base di un tasso d'interesse di riferimento come il Libor o il Saron.

L'importo del tasso d'interesse di un'obbligazione dipende, oltre che dal livello generale degli interessi, soprattutto dalla durata e dalla solvibilità del debitore. Di norma vale quanto segue: quanto maggiore è la durata e quanto peggiore è la solvibilità dell'emittente, tanto più elevato è il rischio che l'obbligazione non venga rimborsata a causa dell'insolvenza del debitore. Per questo rischio, voi come creditori venite indennizzati con un tasso d'interesse rispettivamente più elevato. 

 

Termini che dovreste conoscere

 

Consulenza personale

Avete altre domande sulle obbligazioni o avete bisogno di ulteriori informazioni? Contattateci senza impegno per fissare un appuntamento, saremo lieti di fornirvi una consulenza personale.