Eventi

Open Situation Room – molestie sessuali? Cosa fare? – 18 maggio 2018

Stampa

Trovare soluzioni concrete contro le molestie sessuali sul posto di lavoro – era questo l'obiettivo di un atelier organizzato da Le Temps in collaborazione con foraus, il forum di politica estera, e con Alliance F.

L'evento aveva il formato dell'«Open Situation Room». Questa denominazione si rifà alla sala di crisi di J.F. Kennedy, che riuniva gli esperti di diverse discipline in una stanza nelle situazioni di crisi. Questo modo di procedere consente di sviluppare entro poche ore delle idee concrete in merito a determinate problematiche.

Le diverse opinioni di esperte ed esperti nel settore del gender, di giuriste e giuristi, di hacker e responsabili RU espresse in una dibattito aperto hanno portato a diverse proposte di soluzione, che nei prossimi mesi dovrebbero essere implementate in diversi contesti. L'articolo di Le Temps (in francese) fornisce maggiori informazioni.

precedente
  • Séverine Evéquoz – deputata al Gran consiglio del canton di Vaud
    Séverine Evéquoz – deputata al Gran consiglio del canton di Vaud
  • Alenka Bonnard – direttrice e cofondatrice di Staatslabor
    Alenka Bonnard – direttrice e cofondatrice di Staatslabor
  • Eglantine Jamet – cofondatrice di Artemia Executive, centro di reclutamento per le donne dirigenti
    Eglantine Jamet – cofondatrice di Artemia Executive, centro di reclutamento per le donne dirigenti
  • Gaël Hurlimann – direttrice della fabbrica digitale presso Ringier Axel Springer Svizzera
    Gaël Hurlimann – direttrice della fabbrica digitale presso Ringier Axel Springer Svizzera
prossimo