Documento d'identità elettronico (E-Identity)

Stampa

Raiffeisen condivide la legge federale sui servizi d'identificazione elettronica (LSIE), in base alla quale può essere introdotto un documento d'identità elettronico (E-ID) riconosciuto in tutta la Svizzera. Inoltre, Raiffeisen considera efficace la ripartizione dei compiti previsti tra stato e settore privato. Raiffeisen è azionista di SwissSign SA, una joint venture di società parastatali, aziende finanziarie, società di assicurazione e casse malati che, con SwissID, offre una soluzione semplice e gratuita per l'identificazione digitale.

 

Oltre ai documenti d'identità fisici (passaporto, carta d'identità e carta di soggiorno), per il mondo digitale è necessario creare un documento d'identità elettronico riconosciuto in tutta la Svizzera (E-ID). La legge federale sui servizi d'identificazione elettronica è stata adottata dall'Assemblea federale in votazione finale il 27.9.2019. Il 16 gennaio 2020 è stato inoltrato un referendum contro questa legge.

L'E-ID consente la creazione di un ampio spettro di servizi online nuovi e talvolta complessi. L'identità elettronica deve garantire la massima sicurezza e affidabilità per l'identificazione online. Raiffeisen rimane convinta che la LSIE offra una base giuridica adeguata per l'E-ID riconosciuta dallo Stato.

Il voto sul referendum avrà probabilmente luogo il 7 marzo 2021.