Strategia con le divise

Copertura del rischio con una strategia valutaria combinata

Stampa

STIA Schweiz importa prodotti in legno dall'Austria e li vende in Svizzera. L'oscillazione dei tassi di cambio si ripercuote sul margine dell'azienda. Per assorbire il rischio, l'azienda punta su una strategia combinata, che comprende sia operazioni di cassa sia operazioni a termine.

Il corso dell'euro si ripercuote direttamente sui margini

Importazione, vendita e distribuzione di pavimenti in parquet, rivestimenti per pareti e pannelli per soffitti: questo è il campo di attività di STIA Schweiz AG. Uffici e showroom sono a due passi dalla dogana di Diepoldsau, nella Valle del Reno di San Gallo. Dall'altra parte del confine, in Austria, si trova la casa madre dell'azienda: la Admonter Holzindustrie AG, dove il legno europeo viene lavorato e trasformato nei pregiati prodotti che STIA Schweiz importa e vende qui in Svizzera.

Per Nadja Manser e Markus Lüchinger, i due amministratori, il contesto commerciale internazionale comporta specifiche difficoltà: la voce di spesa di gran lunga più elevata concerne l'acquisto dei prodotti in legno; questi costi sono tutti in euro. Mentre i pagamenti che STIA riceve dai suoi clienti sono prevalentemente in franchi svizzeri. Le variazioni del corso dell'euro si ripercuotono quindi direttamente sui margini.

 

La gestione delle oscillazioni di corso all'interno del budget è di importanza fondamentale per la definizione dei prezzi

STIA deve tener conto delle oscillazioni di corso già all'allestimento dei listini prezzo. Spiega Nadja Manser: «Non possiamo cambiare i prezzi ogni settimana e certo non vogliamo scaricare il rischio di cambio sui nostri clienti». Pertanto, gli amministratori di STIA collaborano con il loro consulente Raiffeisen nella pianificazione del budget e discutono delle stime relative all'andamento dell'euro. In tal modo possono confrontare la loro esperienza con la competenza della banca. L'attenta analisi e la costituzione di un margine di sicurezza coprono dai primi rischi.

La pianificazione ha però anche dei limiti: non è possibile prevedere quali importi in euro saranno necessari durante tutto l'esercizio, dato che gli ordini dei clienti pervengono a STIA Schweiz a intervalli irregolari. E presso la casa madre in Austria si produce quasi esclusivamente su ordinazione. «In genere acquistiamo le divise quando dobbiamo effettuare dei pagamenti», afferma Nadja Manser.

Per Guido Saxer, Responsabile Clientela aziendale presso la Banca Raiffeisen Oberes Rheintal, la corretta strategia valutaria in questa situazione è quella delle operazioni spot: «Coprendo il fabbisogno in euro non con grandi acquisti valutari, bensì mediante piccole tranche nel corso dell'anno, si riduce il grande rischio».

precedente
  • Nadja Manser e Markus Lüchinger
    Un cuore per il legno: Nadja Manser e Markus Lüchinger sono gli amministratori di STIA Schweiz AG.
  • Showroom a Diepoldsau
    Nello showroom di Diepoldsau (SG), forniscono consulenza ai clienti nella scelta dei prodotti in legno adeguati. STIA è specializzata in pavimentazioni, rivestimenti per pareti e pannelli per soffitti.
  • Prodotti in legno di STIA
    STIA Schweiz importa i prodotti in legno dall'Austria e li distribuisce in Svizzera. Uscite in euro ed entrate in franchi svizzeri: ciò comporta un elevato rischio di cambio per l'impresa.
  • Magazzino STIA presso la casa madre in Austria
    Riempire il magazzino quando i corsi di cambio sono vantaggiosi non è un'opzione praticabile, dal momento che la casa madre in Austria produce quasi esclusivamente su ordinazione.
  • Amministratore STIA
    Per minimizzare il rischio di cambio derivante dal commercio transfrontaliero di legno, gli amministratori di STIA si avvalgono di una combinazione di operazioni di cassa e operazioni a termine.
prossimo

    Sicurezza di pianificazione in caso di grandi ordini 

    Per grossi ordini si adotta invece una strategia separata. Spiega Markus Lüchinger: «Grossi ordini hanno un orizzonte di pianificazione maggiore. In questi casi, per calcolare meglio e poter garantire ai nostri clienti i prezzi concordati, ci tuteliamo tramite operazioni a termine su divise».

    Sebbene in tal modo l'impresa non possa trarre profitto da un eventuale andamento del corso a suo favore, STIA Schweiz è però protetta da perdite risultanti da un andamento negativo. Questa strategia ben si addice all'impresa, come afferma Markus Lüchinger: «Speculare non rientra nella nostra cultura aziendale».  

     

    Svolgimento autonomo delle transazioni

    In qualità di azienda con un volume superiore a 5 milioni di franchi, STIA Schweiz può contare su tutte le transazioni euro-franchi del Direct Access Service (DAC) di Raiffeisen. Questo le consente l'accesso diretto alla negoziazione di divise: Nadja Manser e Markus Lüchinger possono visionare i tassi di cambio in tempo reale ed effettuare autonomamente operazioni.

    Flessibilità e autonomia, che in questo modo vengono preservate, sono apprezzate da entrambi gli amministratori. In questo il consulente clientela aziendale Guido Saxer vede alla fin fine uno dei grandi vantaggi del DAC: «Le aziende come STIA Schweiz possono svolgere le loro transazioni valutarie rapidamente, tenendo conto delle loro esigenze e strategie.»

    Nadja Manser e Markus Lüchinger sono gli amministratori di STIA Schweiz AG.
    Nadja Manser e Markus Lüchinger sono gli amministratori di STIA Schweiz AG.

    STIA Schweiz AG, filiale dell'austriaca Admonter Holzindustrie AG, vende in Svizzera pavimenti, rivestimenti per pareti e pannelli per soffitti in legno di boschi europei gestiti in modo sostenibile. Gli amministratori Nadja Manser e Markus Lüchinger hanno come clienti anzitutto commercianti e artigiani, ma nel loro showroom forniscono consulenza anche ad architetti e committenti.