Banca Raiffeisen Malcantonese

Progetto di fusione

Stampa
Progetto di fusione

 

 

Nel Malcantone per il Malcantone

4 motivi perché è importante votare «sì» alla fusione:

  • Più servizi specialistici di qualità: maggiori vantaggi per soci e clienti
  • Più forti per affrontare le sfide future
  • Una regione: una Banca (presente a Agno, Bioggio, Caslano, Novaggio, Monteggio)
  • Raiffeisen è e resta Raiffeisen.
 
L'essenziale in breve:
  • Il settore bancario è in piena trasformazione: ci troviamo in un contesto altamente competitivo sempre più digitale, che deve far fronte ad un aumento esponenziale dei requisiti normativi, a una costante pressione sui margini e all’aumento dei costi. I clienti si aspettano una consulenza di qualità in vari aspetti finanziari e risposte alle loro esigenze in tempi brevi.
  • I Consigli di amministrazione (CdA) della Banca Raiffeisen della Magliasina e della Banca Raiffeisen Malcantonese – con responsabilità, lungimiranza e sostenibilità in base al loro mandato ricevuto dai soci – hanno deciso di unire le forze per creare la nuova Banca Raiffeisen del Malcantone.
  • I due CdA, le Direzioni ed i collaboratori delle due Banche, raccomandano di votare Sì alla  votazione numero 5 e approvare così la fusione.
  • Il progetto di fusione non prevede né riduzioni di personale né chiusure di agenzie.

 

 

Domenico Milesi
Domenico Milesi, già Presidente del Consiglio d’amministrazione della Banca Raiffeisen Malcantonese

L’aumento esponenziale dei requisiti normativi, la fortissima concorrenza, la pressione sui costi e le nuove frontiere della tecnologia bancaria sono temi che i piccoli istituti oggi faticano a sostenere in maniera autonoma. Approvo la fusione con la Banca Raiffeisen della Magliasina per dare un segnale forte di solidità, continuità e qualità ai collaboratori, ai soci e a tutti i clienti del Malcantone. Vi invito a votare “sì” alla fusione (votazione numero 5) che darà vita alla nuova Banca Raiffeisen del Malcantone.

 

Domande frequenti:

Perché una fusione?

I clienti si aspettano di trovare in Raiffeisen una Banca di altissima qualità e professionalità, vicina e raggiungibile attraverso tutti i canali, sia fisici che digitali.

Le dimensioni ridotte delle due attuali Banche Raiffeisen del Malcantone (fra le più piccole all’interno del Gruppo Raiffeisen con circa 230 Banche) purtroppo non permettono più di far fronte a queste aspettative.

In parallelo, le Banche Raiffeisen più piccole faticano a reclutare personale specializzato e a rimanere attrattive nei confronti della concorrenza.

La costante erosione dei margini d’interesse (ai minimi storici), l’aumento dei costi per mantenere l’infrastruttura moderna e funzionale nonché l’adeguamento ai nuovi requisiti normativi fanno sì che il margine di sviluppo delle due attuali Banche Raiffeisen nel Malcantone sia ridotto.

Per questo, crediamo che la creazione della nuova Banca Raiffeisen del Malcantone (che nascerà dalla fusione della Banca Raiffeisen della Magliasina con la Banca Raiffeisen Malcantonese) possa permettere margini di manovra più ampi per far fronte al meglio alle sfide future e agevolare il posizionamento nel mondo digitale.

 

Quali sono i vantaggi della fusione?

La nuova Banca Raiffeisen del Malcantone potrà contare su un’organizzazione più efficiente e specializzata, per offrire così una consulenza integrale di alta qualità a soci e clienti, anche oltre il tradizionale ambito ipotecario.

Con la nuova Banca Raiffeisen del Malcantone infatti viene potenziato il servizio di consulenza alle aziende (piccole e medie imprese) e la consulenza strategica negli investimenti, con uffici e personale dedicato. Oltre a ciò, attraverso la pianificazione finanziaria e la consulenza successoria, saremo in grado di accompagnare i nostri soci e clienti sull’arco di più generazioni. Dal 01.01.2021 siamo anche in grado di offrire una consulenza sulle soluzioni assicurative vita / non-vita grazie alla partnership con la Mobiliare.

 

Cosa vogliamo raggiungere con la fusione?

Raiffeisen è e resta Raiffeisen: la struttura cooperativa – con i suoi valori e la sua cultura, sarà ovviamente mantenuta e rafforzata nella nuova Banca Raiffeisen del Malcantone.

Vogliamo rimanere un partner leale e fidato per i soci, i clienti e i collaboratori. In questo senso, ai nostri soci e clienti vogliamo offrire un’ampia gamma di servizi con una consulenza ad alto valore aggiunto nel luogo più comodo al cliente. Vogliamo continuare ad essere vicini ai nostri clienti con una presenza capillare nel Malcantone attraverso la nuova sede di Caslano e le agenzie di Agno, Bioggio, Novaggio e Monteggio.

 

A seguito della fusione, sono previsti licenziamenti o chiusure di agenzie?

No, anzi. Con la fusione si sono create nuove esigenze e posizioni specialistiche: l’organico non è diminuito, bensì aumentato. Per quanto riguarda la nostra rete di agenzie, con la fusione non sono previste chiusure.

 

Chi farà parte del CdA della nuova Banca Raiffeisen del Malcantone?

Qualora eletto dai soci in occasione della votazione per corrispondenza, il Consiglio d’amministrazione della Banca Raiffeisen del Malcantone sarà composto da sette membri

    Luciano Viotto – Presidente (attuale Presidente del CdA della Banca Raiffeisen della Magliasina)

    Marco Marcozzi – Vicepresidente (attuale Presidente del CdA della Banca Raiffeisen Malcantonese)

    Paolo Romani – Segretario

    Andrea Sciolli – Membro con funzione Audit

    Pietro Poretti – Membro con funzione Audit

    Luca Jermini – Membro

    Piero Marchesi – Membro

 

Chi farà parte della Direzione della nuova Banca Raiffeisen del Malcantone?

La Direzione della nuova Banca Raiffeisen del Malcantone dal 01.06.2021 sarà composta da David Giamboni (Presidente della Direzione), Mattia Spadino (Vicedirettore e responsabile Consulenza) e Diana Jelmini (Membro di Direzione, responsabile Servizi).

 

Dove trovo ulteriori informazioni?

È a vostra disposizione l’indirizzo malcantone@raiffeisen.ch per le vostre domande.

 

Banca Raiffeisen del Malcantone – cifre chiave:

    1 sede, 4 agenzie nella regione

    6'200 soci

    17'200 clienti privati e 1'000 clienti aziendali

    40 collaboratori

    Somma di bilancio: 1 miliardo CHF

 

 

 

Istruzioni di voto

Istruzioni di voto

 

 

Articoli di giornale

In Malcantone si vota per un'unica Raiffeisen: L'articolo é stato pubblicato lo scorso 9 aprile 2021 sulla Rivista di Lugano. Per leggerlo cliccare qui (PDF, 218.1KB)

 

Raiffeisen del futuro: L'articolo é stato pubblicato sulla Rivista di Lugano in data 19 marzo 2021, per leggerlo cliccare qui (PDF, 191.6KB).

 

Le Banche Raiffeisen nel Malcantone uniscono le forze. L'articolo é stato pubblicato sul mensile il Malcantone nell'edizione di marzo 2021. Per leggerlo cliccare qui (PDF, 209.9KB).

 

Le Banche Raiffeisen nel Malcantone uniscono le forze. L'articolo é stato pubblicato sul mensile il Malcantone nell'edizione di marzo 2021. Per leggerlo cliccare qui.

La Banca Raiffeisen Malcantonese e la Banca Raiffeisen della Magliasina uniscono le forze: una regione, una Banca Raiffeisen del Malcantone. L'articolo sulla fusione é apparso sulla Rivista di Lugano lo scorso 12 febbraio 2021. Per leggere l'articolo cliccare qui (PDF, 104.3KB).

 

Doppia intervista a Marco Marcozzi, Presidente CdA Banca Raiffeisen Malcantonese e Luciano Viotto, Presidente CdA Banca Raiffeisen della Magliasina apparsa su il Malcantone edizione di dicembre 2020. Per leggere l'articolo cliccare qui (PDF, 757.7KB) .

Marco Marcozzi e Luciano Viotto

In caso di domande potete scrivere a malcantone@raiffeisen.ch

 

 


Questo é il video che le Banche Raiffesien del Malcantone hanno preparato insieme in occasione delle recenti fesitività

Siamo qui per voi: malcantone@raiffeisen.ch

Banca Raiffeisen Malcantonese

Banca Raiffeisen della Magliasina