Mandato di gestione patrimoniale

Manager Report 2° trimestre 2020

Anche il 2° trimestre è stato fortemente caratterizzato dalle conseguenze imprevedibili della crisi da coronavirus. Dopo aver toccato il minimo in marzo, nelle scorse settimane i mercati finanziari hanno fatto registrare una netta ripresa. Gli alti e bassi dei mercati offrono anche opportunità agli investitori.

Podcast 2° trimestre 2020

 

Messaggi chiave

Messagi chiave
  • In rapporto agli eventi estremi, la performance dei mandati di gestione patrimoniale nel primo semestre è stata complessivamente positiva.
  • Le turbolenze offrono anche opportunità a investitori: nella gestione patrimoniale, abbiamo sfruttato attivamente diverse opportunità.
  • Anche nel secondo semestre i rischi rimangono alti, per questo motivo manteniamo un posizionamento difensivo per quanto riguarda i segmenti a rischio.

Performance

Grafico Performance

Fonti: Bloomberg, Raiffeisen Svizzera

 

Retrospettiva

Il nuovo coronavirus ha colpito in pieno i mercati. Dopo il più lungo rialzo della storia della borsa, i mercati azionari sono temporaneamente crollati del 30 % – 40 %. Anche le obbligazioni ad alto rendimento e quelle dei paesi emergenti hanno subito pesanti perdite di valore. 

All'incertezza sulle conseguenze per la salute dovute alla pandemia da coronavirus si sono aggiunte le concrete preoccupazioni economiche derivanti dal lockdown. Nonostante questi sviluppi, nelle scorse settimane i mercati finanziari hanno fatto registrare una netta ripresa. Il motivo risiede ancora una volta nelle banche centrali che iniettano bilioni nei mercati. A ciò si aggiungono le ingenti misure di salvataggio in termini di politica fiscale dei paesi di tutto il mondo.

Naturalmente gli alti e bassi dei mercati offrono sempre anche opportunità agli investitori. Nella gestione patrimoniale, ad esempio, abbiamo sfruttato in modo mirato le quotazioni azionarie basse della metà di marzo per effettuare acquisti.

Dopo poco tempo la quotazione di queste posizioni è aumentata, talvolta notevolmente, in modo che già dopo un periodo molto breve abbiamo conseguito per i nostri clienti utili redditizi. Nella situazione attuale, l'ampia diversificazione ancora una volta ha dato prova della sua validità. Per questo motivo, già prima della crisi, avevamo investito in settori più resistenti alle crisi come quello farmaceutico, alimentare e tecnologico, riuscendo ad attutire i rischi. Anche le nostre decisioni tattiche, come ad esempio l'aumento della quota oro all'inizio di aprile oppure la preferenza data al mercato azionario svizzero rispetto agli altri mercati azionari all'interno della quota azionaria, hanno dato i loro frutti. L'orientamento difensivo dell'indice svizzero e l'elevata qualità delle società dovrebbero permettere al nostro mercato azionario di rimanere tra i vincitori relativi dell'attuale crisi a livello globale.

In rapporto agli eventi estremi legati al coronavirus e alle misure che ne sono conseguite, la performance dei mandati di gestione patrimoniale nel primo semestre è stata complessivamente positiva.

 

Prospettive

Per il secondo semestre prevediamo ancora una volatilità elevata sui mercati finanziari. Le imminenti chiusure semestrali delle aziende potrebbero portare una certa disillusione. Neanche i dati congiunturali indicheranno una ripresa rapida e duratura, anzi. Nei prossimi mesi prevediamo tassi di disoccupazione in continuo aumento. Manteniamo quindi un posizionamento leggermente difensivo in termini di tattica d'investimento. Ultimamente abbiamo ridotto le nostre ponderazioni di diversi segmenti rischiosi, come le obbligazioni ad alto rendimento e quelle dei paesi emergenti, e inoltre all'inizio di giugno abbiamo leggermente abbassato la quota azionaria. In compenso rimaniamo sovra ponderati nei fondi immobiliari svizzeri e nell'oro. Oltre a ciò, nei portafogli deteniamo sempre un'elevata riserva di liquidità.

Consigliamo ai nostri clienti di non farsi impressionare troppo dall'atmosfera di crisi attuale. Chi si prefigge la crescita sostenibile del proprio patrimonio deve dominare le emozioni e rimanere fedele alla propria strategia d'investimento a lungo termine. Monitoriamo quotidianamente gli sviluppi sui mercati finanziari globali, ottimizzando continuamente l'orientamento dei portafogli dei nostri clienti.