Come reagisce la nostra Cassa pensioni?

Stampa

Le casse pensioni operano in un contesto caratterizzato da diverse sfide, come illustrato al relativo punto nel menu.

In termini di contributi di risparmio, entità del salario assicurato e pacchetto di prestazioni complessivo, la Raiffeisen Cassa pensioni va ben oltre i requisiti obbligatori per legge. Negli ultimi anni questo ci ha consentito, nel quadro degli adeguamenti alla strategia delle prestazioni, di adattare le basi tecniche al mutevole contesto economico e demografico, per poter garantire sicurezza a lungo termine anche in futuro.

Inoltre, ogni membro della nostra Cassa ha a disposizione possibilità individuali per migliorare autonomamente le sue prestazioni e reagire così al calo dei rendimenti e a una durata di pagamento della rendita prolungata.

Grazie a risultati d'investimento per lo più positivi e a una prudente gestione dei rischi legati agli investimenti, negli ultimi anni la nostra Cassa pensioni ha potuto rafforzare notevolmente il grado di copertura e costituire una riserva per variazioni di valore completamente piena.

Da un lato, grazie ai cambiamenti effettuati e al sviluppo positivo, abbiamo raggiunto un finanziamento delle future promesse di prestazione privo di ridistribuzioni, in base alle conoscenze e alle ipotesi attuali malgrado il contesto impegnativo. D'altra parte, una riserva di  variazioni di  valore completamente piena significa che in futuro saremo in grado di distribuire eccedenze ai nostri membri sotto forma di fondi liberi.

Tuttavia, le riduzioni annuali dei tassi di conversione hanno determinato anche delle differenze nelle generazioni di beneficiari di rendita. Questa eterogeneità a livello di gruppo dei pensionati richiede approcci nuovi e innovativi per la distribuzione dei fondi liberi. Il semplice principio dell'annaffiatoio non è adeguato ai tempi.

La Raiffeisen Cassa pensioni si impegna a favore di una maggiore equità. La nostra soluzione è la Partecipazione alle eccedenze.