Finanziamento della crescita

Margine d'investimento grazie al leasing di macchinari

Stampa

«Prendere in leasing invece di acquistare» è l'imperativo del momento. Sempre più imprese prendono in leasing i loro beni d'investimento invece di acquistarli. In virtù del fatto che i costi sono mensilmente ripartiti su un periodo più lungo, le imprese possono pianificare un budget realistico e impiegare la liquidità per lo sviluppo della loro attività.

 

Prendere in leasing macchinari invece di acquistarli

Il leasing di macchinari apre alle aziende un margine d'investimento flessibile, riduce i costi del capitale e tutela la liquidità.

Quante imprese svizzere usano il leasing?

La ricerca «Leasing for Growth» della Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW) e della BAK Basel Economics AG del 2017 mostra che il leasing è sempre più apprezzato: già il 36 per cento delle imprese svizzere utilizza il leasing come strumento di finanziamento e il 6.5 per cento di tutti gli investimenti aziendali della Svizzera viene effettuato tramite leasing.

Marc Hintermeister, responsabile Leasing presso Raiffeisen, conferma il trend: sempre più imprese si rivolgono a Raiffeisen per finanziare tramite leasing beni d'investimento mobili come impianti IT, intere linee di lavorazione o apparecchi medicali, al fine di disporre della loro liquidità per lo sviluppo dell'attività. Secondo Hintermeister, grazie all'automatizzazione – e anche in seguito alla sospensione del corso minimo dell'euro – il fabbisogno di investimento è aumentato: «Molte PMI devono investire nella loro attività per restare concorrenziali. Ciò riguarda sia le imprese biotech, che impiegano robot di alta precisione nella produzione, sia gli agricoltori che aumentano la loro produttività grazie all'impiego di robot per la mungitura.»

Per trovare la soluzione adatta all'impresa, il consulente bancario discute con il cliente delle diverse possibilità di finanziamento. Secondo Hintermeister, il leasing è un'allettante alternativa al credito in conto corrente o al prestito fisso – al fine di salvaguardare i fondi propri e i limiti di credito (capacità di indebitamento) dell'impresa grazie alla considerazione della copertura dell'oggetto sottostante. Raiffeisen offre leasing a partire da un volume di 15'000 franchi svizzeri.

 

La ricerca di FHNW «Leasing for Growth»

La ricerca pubblicata a maggio 2017 «Leasing for Growth» della BAK Basel e della Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW) fornisce cifre e fatti sul mercato e stabilisce chiaramente che in Svizzera il leasing sta avanzando. I fatti più importanti.
  • Il leasing preserva la liquidità poiché non vengono impiegati fondi propri. Ciò procura margini di manovra finanziari per investimenti e crescita.
  • Il cash management ne risulta semplificato poiché tutti i pagamenti vengono definiti fin dall'inizio.
  • Il leasing può ridurre i costi del capitale e ottimizzare la struttura del capitale (se gestito al di fuori del bilancio).
  • Nei casi di ristrutturazione o trasformazione di modelli aziendali tradizionali (digitalizzazione), il leasing può assumere un ruolo chiave per il finanziamento.
  • Nel 2015 l'economia del leasing svizzera ha prodotto un valore aggiunto lordo pari a CHF 490 milioni. I posti di lavoro (posti a tempo pieno) ad essa connessi erano 2'700.
  • Il maggiore impulso congiunturale non deriva dall'economia di leasing in sé, ma dalle spese per i consumi e dagli investimenti finanziati con leasing.
Download ricerca FHNW (PDF, 989KB)

Per quali imprese vale la pena ricorrere al leasing di macchinari?

Il leasing beni di investimento è vantaggioso per tutte le imprese che investono in macchinari e attrezzature costose ma desiderano salvaguardare la loro liquidità o impiegare i fondi propri disponibili per altri piani strategici. Particolarmente interessante è il leasing per aziende con necessità di costi calcolabili per il periodo di finanziamento.

 

Per chi non è adatto il leasing?

Hintermeister spiega: «Un'impresa nella fase di avviamento ha spesso difficoltà con un impegno su più anni o con le necessarie garanzie. Poiché le rate di leasing devono essere pagate alla Banca anche in caso di cattivo andamento degli affari. L'impresa può infatti restituire l'oggetto in leasing nel corso della durata ma deve fare i conti con i costi di recesso.»

 

E cosa succede se l'oggetto in leasing viene danneggiato?

Secondo Hintermeister, ogni società di leasing svizzera richiede di default una copertura assicurativa sufficiente per l'intera durata del contratto. Se un oggetto preso in leasing dovesse subire un danno totale, l'assicurazione paga il danno direttamente alla società di leasing. Un'eventuale eccedenza dal finanziamento del leasing viene rimborsata al cliente.

 

Digressione: come funziona il leasing di macchinari?

Dal camion alla stampante 3D fino al tornio universale, oggi è possibile prendere a leasing praticamente tutti i macchinari. Il datore del leasing (di norma una banca) acquista e finanzia un oggetto di leasing (ad es. un veicolo commerciale o un macchinario) e lo affida al beneficiario del leasing (impresa) dietro un compenso di leasing concordato per l'utilizzo per una determinata durata. A differenza della vendita, il beneficiario del leasing non diventa proprietario legale dell'oggetto di leasing. Nel corso della durata del leasing, deve però provvedere lui stesso alla manutenzione dell'oggetto di leasing e assicurarlo contro il rischio. Alla scadenza del contratto un'impresa può acquistare l'oggetto di leasing a un prezzo definito precedentemente oppure prolungare il valore residuo concordato.

Un'altra forma di leasing è il Vendor-Leasing. In questo caso i commercianti offrono ai loro clienti beni d'investimento secondo il modello di leasing o di noleggio. Esempio: Menzi Muck lascia che i suoi clienti prendano in leasing l'escavatrice invece di acquistarla. In tal senso Menzi Muck coopera con una Banca, in questo caso Raiffeisen. La Banca stipula il contratto di leasing direttamente con il cliente e versa l'intero prezzo d'acquisto al fornitore (in questo caso Menzi Muck). Il cliente paga le rate di leasing mensili per la durata concordata. Nei modelli di rifinanziamento (per contratti di noleggio o contratti di noleggio/service incl. servizi di manutenzione) il commerciante (Vendor Partner) si presenta al cliente finale come partner contrattuale e si fa rifinanziare da Raiffeisen. In Svizzera, un'impresa su otto utilizza il Vendor-Leasing per aumentare le sue vendite.

 

Informazioni su Marc Hintermeister

Marc Hintermeister, Responsabile Leasing presso Raiffeisen
Marc Hintermeister, Responsabile Leasing presso Raiffeisen

Marc Hintermeister, MSc., lavora per Leasing Raiffeisen dal 2018 e ricopre la funzione di responsabile Leasing dal 1° giugno 2018.