Economia – Suggerimenti e informazioni di base per gli imprenditori

Che cosa significa «crescita» per la sua impresa?

Stampa

La crescita non è necessariamente sinonimo di successo finanziario, come rivelano le interviste agli ospiti della Festa di Primavera del CIR di Gossau (SG).

Domande

  1. Quali limiti di crescita ha il suo business?
  2. In quale occasione ha consapevolmente rinunciato alla crescita?
  3. In termini di crescita, punta sui proventi o sulla qualità?
  4. Sempre di più e sempre meglio: quali vantaggi ha ottenuto dalla crescita?
  5. Qual è il suo più grande successo professionale o privato?

 

Ursula Gebendiger, titolare e amministratrice di ideenreich, Grafik Design, San Gallo

Ursula Gebendiger, titolare e amministratrice di ideenreich, Grafik Design.
Ursula Gebendiger, titolare e amministratrice di ideenreich, Grafik Design.

L'agenzia, composta da due donne, offre servizi di graphic design completi. Per garantire il trasferimento delle conoscenze tra generazioni prossimamente si aggiungerà al team un'apprendista.

  1. Non perseguo una crescita nel senso tradizionale del termine; punto piuttosto a sviluppare nuove idee e la mia rete. Sono una designer appassionata. Se avessi più collaboratori mi trasformerei improvvisamente in una manager, contro la mia volontà.
  2. In linea di massima scelgo sempre la qualità, poiché non riuscirei a gestire grandi progetti con le mie risorse. Vorrei crescere a livello professionale e personale; tutto il resto è per me astrazione.
  3. Voglio offrire qualità ai miei clienti, scelta che mi porta spesso lavoro fino a notte fonda. Nei fine settimana volo con il mio compagno, un pilota privato, fotografando paesaggi e città.
  4. Oggi affronto il mio lavoro con maggior rilassatezza. Prima avevo grandi progetti, vincevo premi, sottoponendomi spesso a stress eccessivo. Oggi mi concentro sugli aspetti essenziali e sono più tranquilla.
  5. Poter collaborare con persone giovani. In cambio della mia esperienza, mi arricchisco con la loro freschezza, le loro conoscenze tecniche all'avanguardia e la loro spregiudicatezza, mantenendomi giovane.

 

Marlen Cerrone, fondatrice e amministratrice di Dekomacherei.ch, Münchwilen

Marlen Cerrone, fondatrice e amministratrice di Dekomacherei.ch.
Marlen Cerrone, fondatrice e amministratrice di Dekomacherei.ch.

Marlen Cerrone realizza e fornisce, da quattro anni, grandi decorazioni per spazi commerciali quali ingressi, reception, showroom o vetrine.

  1. Tra dieci anni vorrei fornire i miei prodotti nel settore del commercio specializzato come grossista. Sono ancora agli inizi e mi godo il mio successo; in quattro mesi ho già raggiunto il fatturato dello scorso anno.
  2. Attualmente il mio principale obiettivo è entusiasmare i miei clienti con i miei prodotti. Voglio procedere lentamente e consolidare ogni singolo passaggio. Ma non si può mai sapere cosa ha in serbo la vita.
  3. È sempre bello ottenere degli utili dal proprio lavoro, ma attualmente l'aspetto finanziario non ha priorità. Ha molta più importanza poter svolgere il mio lavoro con passione.
  4. La crescita mi conferma che la mia idea e il mio progetto sono giusti. I miei prodotti rispondono più a dei desideri che a delle necessità. Sono al settimo cielo quando un cliente vuole una mia decorazione o un oggetto che ho creato io.
  5. Il mio più grande successo è essere in armonia con me stessa grazie alla mia indipendenza. Posso così ritagliarmi spazio ed energie per essere ciò che sono e affrontare il mio lavoro con slancio e vitalità.

 

Gabriel Signer, titolare di Mediadesigner GmbH, Bazenheid

Gabriel Signer, titolare di Mediadesigner GmbH.
Gabriel Signer, titolare di Mediadesigner GmbH.

L'agenzia di Gabriel Signer nasce nel 2013 e si occupa della produzione di filmati, foto e animazioni per i suoi clienti, privati e grandi aziende.

  1. Nel mio settore i limiti sono rappresentanti dal know-how. La tecnologia si sviluppa a una velocità incredibile. E per poter far fronte ai desideri e alle aspettative dei miei clienti, devo costantemente perfezionarmi.
  2. La mia clientela è composta da un interessante mix che va dai proprietari di ristoranti ai grandi gruppi aziendali. Apprezzo moltissimo questo aspetto. Se mi concentrassi completamente sulla crescita dovrei rinunciare ai piccoli clienti e sarebbe un vero peccato.
  3. Ci sono sempre progetti che consentono di ottenere maggiori proventi e altri invece in cui posso davvero realizzarmi. I più avvincenti sono senza dubbio quelli che richiedono molta creatività.
  4. Ritengo che la pubblicità più importante sia il passaparola. Più i miei clienti sono soddisfatti e più frequentemente sarò raccomandato ad altri. In questo modo nascono nuove relazioni da cui trarre vantaggio.
  5. Non ho mai sviluppato un progetto che mi abbia aperto in un colpo solo mille strade diverse. Sono cresciuto in modo costante senza mai sovraccaricarmi troppo, ma consolidando la mia attività in modo costante.

 

Maya Bachmann Brunold, titolare di MayaPOWER, Glattpark

Maya Bachmann Brunold, titolare di MayaPOWER.
Maya Bachmann Brunold, titolare di MayaPOWER.

Maya Bachmann Brunold è coach, consulente e trainer di forza mentale per persone e aziende. Ha fondato la sua impresa individuale nel 1991.

  1. Un'offerta talmente diversificata che il cliente non è in grado di capire immediatamente cosa offri. Ho iniziato a dedicarmi alla formazione della personalità nel senso più ampio del termine e poi, nel corso del tempo, mi sono specializzata nel mental training.
  2. Less is more è la mia filosofia. Più la comunicazione è chiara e meglio sarà compreso il messaggio. Ma questa strategia necessita che per prima cosa si sappia cosa si vuole.
  3. Scelgo sempre la qualità. Ritengo che la qualità si basi su un atteggiamento chiaro che si acquisisce nel corso della vita. Le persone che comunicano attraverso questo atteggiamento personale e non in base a una situazione momentanea saranno percepite come persone molto più autentiche.
  4. Mi sento preparatissima ed è così che vengo percepita. Ho continuato a formarmi per tutta la vita, affrontando costantemente cose nuove e oggi posso raccogliere i frutti della mia scelta.
  5. I miei servizi vengono ora acquistati, non devo più venderli. Questo è il mio successo ed è sempre stato il mio obiettivo.