Le imprese e le loro storie di successo

Doris Martinali: «Nella stalla ora decido anch'io»

Stampa

La contadina di montagna Doris Martinali (19 anni) condivide da oltre un anno con sua madre la responsabilità dell'azienda e delle 21 mucche brune originali nella Valle di Blenio, in Ticino. Ci racconta la sua giornata lavorativa, gli aspetti del suo mestiere che preferisce e dove si vede in futuro.
 

Perché Doris Martinali ha scelto di lavorare come agricoltore

«Già da bambina ero sempre nella stalla. A tre anni dissi ai miei genitori: voglio diventare contadina! E lo sono diventata. Amo le mucche, e particolarmente le nostre 21 meravigliose mucche brune originali. In estate sono sull'alpe, in inverno nella nostra azienda a Largario.

Doris Martinali
Doris Martinali

Ho svolto il mio apprendistato da agricoltrice nel Canton Zurigo. Ho imparato molto – sull'agricoltura, sugli animali, ma anche su come si gestisce un'azienda. Per me era ovvio che al mio ritorno in Ticino avrei assunto maggiori responsabilità nella nostra azienda. I miei genitori mi hanno sostenuto con gioia.

Una tipica routine quotidiana

Mi alzo alle 4.45. Alle 5.00 sono nella stalla, mungo e distribuisco il foraggio alle vacche, pulisco, do il latte ai vitelli e da mangiare alle nostre pecore. Poi consegno il latte e porto le mucche al pascolo. Mi piace molto fare queste cose, ma anche lavorare con le macchine. Le manovre difficili con il trattore sono le mie preferite! Verso le 7.30 faccio colazione. In seguito, mia madre, mio padre e io ci dividiamo i lavori da fare. Nei fine settimana ci aiuta anche mia sorella. 

Mio padre è già pensionato, ma naturalmente continua a dare una mano, cosa che mi fa piacere, soprattutto per i lavori più pesanti. Dal 2017 gestisco la fattoria insieme a mia madre. Ho imparato molto: ad esempio, che l'onere burocratico per un'azienda così piccola è enorme. 

Mi piace prendermi delle responsabilità. Quanto alla stalla, ora partecipo alle decisioni. Quali vitelli vendere? Quale pascolo scegliere per le vacche? Insieme abbiamo anche deciso di comprare due nuovi trattori per facilitare il nostro lavoro. E ho provveduto al ringiovanimento della nostra mandria.

precedente
  • Doris Martinali durante la mungitura
    A ore 5 Doris è già nella stalla.
  • Doris e suo padre al lavoro
    Il padre di Doris sta ancora lavorando con
  • Giro del trattore
    Giro del trattore
  • Paesaggio in Ticino
    Le 21 mucche brune originali passano l' estate all' alpeggio.
  • Formaggio
    L' azienda produce anche formaggio
  • Formaggio
    I formaggi sono conservati in cantina
  • Famiglia Martinali a colazione
    Prima colazione alle 7.30
  • Un polpaccio nella stalla
    Un polpaccio nella stalla
  • Doris in una conversazione nella stalla
    Doris in una conversazione nella stalla
prossimo

    Ho organizzato la mia giornata in base alle mie esigenze: la mattina vado nella stalla un po' prima di mio padre. In compenso, la sera posso smettere alle 19.00. Spesso sono tanto stanca che mi addormento non appena mi siedo sul divano. Le nostre giornate sono faticose, ma danno grande soddisfazione.
     

    Dove mi vedo tra cinque anni?

    Sempre qui. Spero! Garantire la sussistenza non è facile con il prezzo del latte così basso. Mi auguro che il latte di montagna riacquisti più valore. Non ci tengo necessariamente a ingrandire l'azienda: infatti, più l'azienda è grande più si perde il contatto con la natura, gli animali e la terra. Cercherò invece di promuovere la vendita diretta. Le idee non mi mancano!»

    Autrice: Stephanie Rigutto
    Foto: Stephan Bösch