Innovazione e crescita

Tre settori di attività, un marchio forte

Stampa

Marc Girardelli beneficia ancora oggi, in veste di imprenditore, dei suoi successi nella Coppa del mondo di sci. Con l'aiuto di una strategia di marchio ombrello, è riuscito a riunire i tre settori di attività sotto un unico tetto. Scoprite i fattori decisivi per una strategia del marchio di successo.
 

Tante idee, ma nessun piano concreto

É sempre stato un campione dalle mille risorse: cinque volte vincitore della Coppa del Mondo generale, ad oggi è l'unico sciatore ad aver vinto gare in tutte le discipline nel corso di un'unica stagione. Il campione, originario del Vorarlberg, continua a essere un talento poliedrico. Marc Girardelli gestisce un'impresa con tre rami operativi, è pilota di elicottero, autore di romanzi polizieschi e ambasciatore di due comprensori sciistici rumeni.

Da imprenditore, Girardelli ha sempre seguito i suoi interessi del momento. Dopo il suo ritiro nel 1997 ha provato molte esperienze diverse, ha lasciato perdere alcune strade e ne ha perseguite altre. «Non ho mai avuto un piano preciso», ammette. All'inizio del 2021 Girardelli ha approfondito per la prima volta la sua visione imprenditoriale e, insieme al Raiffeisen Centro Imprenditoriale RCI, ha sviluppato una chiara strategia del marchio. «Ciò mi ha aiutato a strutturare i miei pensieri».

 

precedente
  • 46 vittorie in Coppa del mondo: Marc Girardelli è uno degli atleti di maggior successo della storia dello sci.
  • Oggi l'ex sciatore del Vorarlberg è un imprenditore indaffarato.
  • La Marc Girardelli Sport AG opera in tre settori di attività – l'abbigliamento da sci è uno di essi.
  • Insieme al Raiffeisen Centro Imprenditoriale RCI Marc Girardelli ha sviluppato una strategia di marchio ombrello.
prossimo

    Tre pilastri, un unico business

    La difficoltà principale è stata quella di migliorare il coordinamento del marketing tra i tre settori di attività di Marc Girardelli Sport AG; la linea di abbigliamento, che equipaggia scuole di sci e impianti di risalita con divise per team individuali, gli eventi sciistici esclusivi per clienti privati e la sezione più recente dell'impresa: un'accademia virtuale di sci in cui Girardelli analizza video di clienti che sciano fornendo loro consigli online. Nel corso degli anni questi tre pilastri erano cresciuti organicamente e le loro attività erano piuttosto disomogenee. 

    La strategia elaborata con l'RCI raggruppa i tre rami operativi sotto un unico tetto. L'utilizzo di un «marchio ombrello» permette di meglio utilizzare i punti di sovrapposizione tra i gruppi target: «La nuova strategia permette ai tre settori di attività di potenziarsi reciprocamente. Il fascino del marchio Girardelli attira clienti che possono poi interessarsi anche agli altri settori», spiega il consulente RCI Tobi Frei. L'accademia di sci virtuale serve quindi soprattutto all'acquisizione di clienti per gli eventi sciistici: tramite il coaching online Girardelli fa la conoscenza di sciatori amatoriali di tutto il mondo. Egli sfrutta questi contatti per acquisire clienti per un fine settimana da VIP sulla neve a Wengen o per un seminario sullo sci ad Aspen.

     

    I 3 principali fattori di successo per l'imprenditore Marc Girardelli

    Il processo strategico ha mostrato a Marc Girardelli che questi tre fattori sono decisivi per il successo a lungo termine:

    1. Chiarezza sui gruppi target: insieme al Raiffeisen Centro Imprenditoriale RCI Marc Girardelli ha analizzato i gruppi target dei suoi tre settori di attività. Sui clienti più anziani il suo nome continua ad esercitare grande attrattiva. Per quanto riguarda i gruppi target più giovani si tratta invece di aumentare il grado di notorietà.
    2. Nuovi canali digitali: finora Marc Girardelli, nel marketing online, ha puntato soprattutto sull'ottimizzazione dei motori di ricerca. L'RCI gli ha mostrato nuove possibilità: con campagne su piattaforme vicine ai gruppi target l'imprenditore raggiunge nuovi clienti.
    3. Utilizzo di effetti spillover: con la nuova strategia del marchio ombrello i tre settori di attività si arricchiscono a vicenda. Il carisma del marchio Girardelli attira clienti interessanti anche per gli altri settori.

     

    Focus sui gruppi target

    Nel quadro dello sviluppo della strategia sono stati analizzati attentamente i gruppi target dei tre pilastri. La clientela più avanti negli anni e agiata, che partecipa agli eventi di Girardelli, continua a vederlo come un marchio mondiale. Di contro, nei gruppi target più giovani del settore dell'abbigliamento e del coaching è opportuno aumentare il grado di notorietà: c'è bisogno di un look fresco e di nuovi canali. Girardelli ha in realtà già puntato fortemente su Internet; gli outfit per lo sci possono essere personalizzati attraverso un configuratore online e anche l'accademia di sci ha un orientamento digitale. «Non ero però ferratissimo nel marketing online», ammette Girardelli. 

    L'RCI ha fornito all'imprenditore il know how mancante. Insieme hanno cercato nuove strade per raggiungere i gruppi target. «Oggi l'ottimizzazione dei motori di ricerca non è più sufficiente», spiega il consulente RCI Tobi Frei. «Le campagne sulle piattaforme vicine ai gruppi target sono relativamente proficue e molto efficienti.» Il vantaggio è che si paga solamente per il numero di clic, ovvero quando viene catturato l'interesse del potenziale cliente e questi visita il sito web. Il cosiddetto micro-targeting permette di rivolgersi, attraverso messaggi personalizzati, a gruppi molto specifici. «Chi conosce i canali di informazione e il modo di pensare dei suoi gruppi target, può contattarli in modo mirato», dice Frei e aggiunge: «Qui c'è grande potenziale proprio per le PMI.»

     

    Comunicazione come punto di forza

    Sebbene l'offerta di Marc Girardelli Sport AG sia piuttosto ampia, l'impresa è strutturata in modo sorprendentemente agile. Dal suo ufficio situato nel Liechtenstein, l'amministratore tiene le fila. Nel business dell'abbigliamento per lo sci è coadiuvato da un partner e due collaboratori. Anziché su dipendenti fissi, l'imprenditore si affida a personale temporaneo, soprattutto nell'organizzazione di eventi. «Non sono un leader», afferma Girardelli. «Fin dall'inizio della mia carriera come imprenditore mi sono accorto che il management di grandi team non è il mio punto di forza.»

    Eppure Marc Girardelli non è un tipo solitario e stravagante, anche se spesso nella sua carriera è stato dipinto come tale, perché costretto a gestirsi autonomamente all'interno del circo bianco. Parlando con lui ci si accorge ben presto che questa immagine è del tutto ingiustificata. Girardelli parla volentieri dei suoi alti e bassi: dell'impianto per sci indoor che ha aperto nella zona della Ruhr per poi rivenderlo poco tempo dopo, dei suoi primi successi nel business dell'abbigliamento per lo sci, delle conseguenze a lungo termine dei molti infortuni subiti al ginocchio e del suo amore per l'Appenzello. 

    Marc Girardelli comunica volentieri e i workshop condotti con l'RCI lo hanno reso ulteriormente consapevole di questa caratteristica. «La comunicazione è il mio campo», dichiara. «Mi piace scambiare esperienze e sono bravo a riunire le persone.» La sua nuova strategia tiene in giusta considerazione questo suo punto di forza. Marc Girardelli mette al centro la propria persona e stringe nuove relazioni con i clienti.

     

    Marc Girardelli, vincitore di 46 gare di Coppa del Mondo di sci

    Marc Girardelli è nato nel 1963 a Lustenau, in Austria, ed è uno degli atleti di maggior successo della storia dello sci: quattro volte campione del mondo, ha vinto cinque volte la Coppa del mondo generale e 46 gare di Coppa del mondo. Già da juniores Girardelli ha lasciato per divergenze personali la squadra nazionale austriaca e ha iniziato a gareggiare per il Lussemburgo. Dopo il suo ritiro, nel 1997, è divenuto imprenditore. Possiede una propria linea di abbigliamento per lo sci, organizza eventi sciistici e dirige un'accademia virtuale di sci.