Newsflash – Pianificazione finanziaria e successoria

Pianificazione del budget per più sicurezza in età avanzata

Stampa

Quanto denaro vi resta a fine mese? Quanto costa l'auto mensilmente? Avete previsto accantonamenti per spese straordinarie? State risparmiando in previsione della vecchiaia? 

Edizione 02/2019 – Newsflash Pianificazione finanziaria e successoria
 

Aspetti generali

Praticamente nessuno svizzero si preoccupa di fare un'analisi dettagliata di entrate e uscite finché c'è ancora qualche franco nel portafoglio a fine mese o perlomeno il conto non è in rosso. La pianificazione del budget acquista importanza solo quando la situazione finanziaria cambia drasticamente.

Prevedete di acquistare una proprietà di abitazione? Il vostro obiettivo è il pensionamento anticipato o state pensando a una riduzione dell'orario di lavoro? Sognate un pensionamento parziale? Desiderate mantenere il vostro attuale tenore di vita anche dopo il pensionamento? Non avete ancora scelto tra riscossione della rendita o del capitale dalla Cassa pensioni? Prevedete acquisti importanti nei prossimi anni?

Tutti questi obiettivi possono determinare lacune di reddito in età avanzata, dato che, generalmente, le entrate dal 1° pilastro (AVS) e dal 2° pilastro (Cassa pensioni) non bastano a coprire le spese.

 

La lacuna di reddito

Con un reddito compreso tra CHF 50'000.– e CHF 85'000.–, le prestazioni di legge dopo il pensionamento ammontano a circa il 60 % del salario. Per mantenere il tenore di vita occorre tuttavia circa l'80 %.
 

Un esempio:

  • Coppia di coniugi con un reddito annuo di CHF 100'000.– (lordo) prima del pensionamento
  • Fabbisogno di reddito dopo il pensionamento CHF 80'000.–
  • Reddito pensionistico CHF 68'000.– (da AVS e Cassa pensioni)

La lacuna di reddito annuale di CHF 12'000.– deve essere finanziata tramite il 3° pilastro, ossia con il patrimonio risparmiato personalmente. E ciò possibilmente per tutta la vita.

Secondo le statistiche, in Svizzera un uomo di 65 anni vive in media altri 20 anni. Quindi, la lacuna di CHF 12'000.– deve essere coperta per almeno 20 anni. Il capitale di risparmio necessario a tale scopo è di CHF 240'000.–.

 

Budget

Costi fissi

L'allestimento di un budget domestico è molto meno complesso di quanto sembri a prima vista. La maggior parte delle persone conosce talune spese, quali premi della cassa malati, imposte, costi di locazione o ipotecari e costi abitativi accessori a memoria. I premi d'assicurazione sono facilmente calcolabili e in genere tutti sanno se a fine mese avanza o meno denaro. Anche se costituiscono solitamente più della metà delle spese complessive, i costi abitativi, i premi della cassa malati e le imposte, nella maggior parte dei casi non sono le voci critiche del budget personale. I costi dell'auto vengono perlopiù sottovalutati. Oltre alla manutenzione, all'imposta di circolazione, all'assicurazione e alla benzina, vi sono anche le riserve per nuovi pneumatici o riparazioni. In altri termini, le spese per l'auto possono facilmente ammontare a CHF 500.– o più al mese.

Costi variabili

Le spese non mensili e gli ulteriori costi variabili, quali tempo libero, regali e altro, possono rivelarsi delle insidie e sono fondamentali per la pianificazione. La difficoltà del calcolo aumenta in caso di spese non prevedibili quali conto del dentista o riparazioni dell'auto.

Allestimento

Restate realistici nei vostri dati. Il budget può servirvi da base per la pianificazione solo se le cifre corrispondono effettivamente alla vostra situazione e non sono semplicemente dedotte da un modello. Esso vi mostra anche dove è presente potenziale di risparmio nascosto, quali riserve non sono state considerate e se semplicemente è possibile rinunciare a qualche spesa. Procedendo in maniera sistematica (p.es. conto previdenza 3a, piano di risparmio in fondi ecc.), anche risparmi in apparenza modesti consentono di costituire un capitale che più tardi aiuterà a colmare delle lacune di reddito.
 

Un esempio:

  • Versamento di CHF 200.–/mese per 15 anni, obiettivo d'investimento Reddito con rendimento medio del 2 %
  • Prelevamento di CHF 200.–/mese per 20 anni

 

Risultato in cifre

Risparmiare 15 Anni
Totale versamenti 36'000.00
Proventi per interessi risparmio 5'952.45
Totale importo risparmiato 41'952.45
Prelevare 20 Anni
Proventi per interessi prelevamento 9'540.35
Totale prelevamenti 48'000.00
Importo residuo 3'492.80

Prima iniziate a risparmiare, prima potrete approfittare di rendimenti supplementari, meno dovrete mettere da parte tutto in una volta e più rapidamente raggiungerete i vostri obiettivi.

Con il nostro calcolatore di risparmio, potete calcolare voi stessi quanto dovete versare mensilmente per raggiungere un dato obiettivo di risparmio o quanto si può ottenere con un versamento pianificato. Potete inoltre calcolare a quanto ammonteranno le vostre entrate supplementari dopo il pensionamento, visualizzando eventuali prelevamenti su un determinato periodo di tempo. Secondo il sondaggio sul budget delle economie domestiche 2016 della Confederazione, l'importo di risparmio mensile è di circa il 15 %, nel 2011 era del 12,6 %. Link

Il calcolatore del budget (PDF, 191.2KB) vi aiuta a non dimenticare nulla e utilizzando il nostro Raiffeisen e-banking disporrete di buona parte dei dati già online. Prendetevi un po' di tempo e investite nel vostro futuro con la pianificazione del budget.

Inflazione

Essendo una grande incognita, l'inflazione può complicare la pianificazione del budget. Se non se ne tiene conto, è possibile che il capitale a disposizione sia sufficiente per un periodo più breve.

Riserva

Per spese impreviste quali dentista, riparazione dell'auto, sostituzione di elettrodomestici in caso di proprietà di abitazione ecc., è opportuna una riserva adeguata. A seconda delle dimensioni dell'economia domestica essa dovrebbe situarsi tra 2 e 4 mensilità. Il denaro dovrebbe essere disponibile quanto prima e non essere investito a lungo termine.

Spese dopo il pensionamento

Tenete presente che talune spese non cambiano dopo il pensionamento. Costi abitativi, premi della cassa malati, premi d'assicurazione ecc. rimangono uguali. Le imposte rimangono invariate o possono addirittura aumentare, dato che vengono meno le deduzioni per spese professionali e pilastro 3a. Anche le spese per tempo libero e vacanze possono crescere; dopotutto si attende per anni di poter finalmente programmare le ferie senza dover tenere conto della pianificazione aziendale o di fare una gita in modo spontaneo approfittando del bel tempo. Un sondaggio del primo Barometro della previdenza Raiffeisen ha fornito il seguente risultato:

Per le aziende la pianificazione del budget è un elemento di gestione essenziale, per i privati può diventare un utile sistema di pianificazione.

«L'incresciosa questione del budget: un orario senza ferrovia serve a ben poco!»
Fonte: parzialmente professionale