Restare flessibili con il leasing per beni di investimento

Investimenti elevati con pochi fondi propri

Stampa

Il finanziamento di nuovi stabilimenti di produzione è uno sforzo considerevole per qualsiasi PMI. Anche la Molkerei Forster si è chiesta come poter far fronte a investimenti elevati quando i fondi propri sono scarsi. La soluzione è stata un mix di finanziamenti di affitto e leasing. Inoltre, si è concordato un modello di rate di leasing flessibile.
 

Sopravvivere nella nicchia

La latteria esiste ancora. Si trova nel cuore di Herisau e resiste nonostante la pressante concorrenza dei supermercati. Tutto è iniziato qui, 40 anni fa. Da allora il mercato è cambiato profondamente: i grandi distributori dominano e la pressione sui prezzi aumenta. «Per resistere contro i grandi, dobbiamo puntare sulle nicchie», afferma Markus Forster, direttore di Molkerei Forster.

Oggi l'attività è molto più di una latteria con un piccolo caseificio. La PMI dell'Appenzello è tra i principali trasformatori di latte nella Svizzera orientale. Ogni anno l'azienda a conduzione familiare lavora oltre otto milioni di litri di latte. Presto saranno molti di più, perché la produzione è in fase di ampliamento: «Nella nuova sede potremo produrre il 50 per cento in più con gli stessi collaboratori», dichiara Forster.

 

precedente
  • L'impianto di produzione finanziato con il leasing garantisce maggiore efficienza e sostenibilità.
  • Con un mix di finanziamenti composto da affitto e leasing, il direttore Markus Forster è riuscito a permettersi investimenti elevati.
  • Anche l'impianto di imballaggio è stato finanziato con il leasing. Grazie al passaggio dalla plastica al cartone si risparmia il 70 per cento di emissioni di CO₂.
  • Tempo a sufficienza per la messa a punto: le rate di leasing flessibili riducono la pressione sui costi fino alla completa attivazione dei nuovi impianti.
prossimo

     

    Investimenti nel futuro

    La nuova costruzione nel quartiere industriale di Herisau è un investimento nel futuro: aumenta l'efficienza, migliora sia la logistica sia il bilancio di CO₂ e offre spazio per un'ulteriore crescita. Negli ultimi anni il vecchio stabilimento di produzione era diventato troppo stretto, perché oltre ai marchi propri e ai prodotti per aziende della regione stanno acquisendo importanza anche i marchi di terzi per i grandi distributori.

    «Piccoli agricoltori come fornitori e discount come clienti: non è un connubio semplice, ma ci riesce», osserva Markus Forster. La latteria ha cercato ben presto di entrare nel commercio al dettaglio con i suoi prodotti. Dal 1993 è in affari con Spar e nel 2009 si è aggiunta Lidl. Latte e yogurt bio per supermercati sono da allora motore di un tasso di crescita annuo fino al 20 per cento. 

     

    Leasing di un impianto di produzione e riempimento

    Il finanziamento del progetto di costruzione da 32 milioni di franchi si è rivelato una sfida in considerazione della scarsa liquidità. Il capitale proprio non era un'opzione: «Solo i 12 milioni per la nuova costruzione avrebbero superato di molto le nostre possibilità», ammette Markus Forster. La soluzione era un investitore esterno, disposto a costruire l'edificio per conto proprio. Il caseificio affitta l'area per i prossimi 25 anni da una fondazione d'investimento. Nel 2046 l'edificio dovrebbe poi passare all'azienda.

    Forster ha adottato nuovi approcci anche per quanto riguarda gli investimenti nell'infrastruttura. L'azienda aveva finanziato con fondi propri l'impianto di produzione esistente, che continua a essere impiegato per prodotti di nicchia. Questa volta, invece, ha fatto ricorso al leasing. Era necessario finanziarie un impianto di produzione e di riempimento. «Per noi la combinazione di leasing e affitto è una soluzione sicura», afferma Forster. La sicurezza in termini di pianificazione è importante per il titolare di 63 anni, poiché l'attività passerà ai suoi tre figli.

     

    Rate di leasing in base al fatturato

    Gli impianti saranno in funzione per più di vent'anni, ben oltre il contratto di leasing di dieci anni. L'azienda a conduzione familiare ha investito in una soluzione sostenibile: gli impianti funzionano con energia solare e per il riscaldamento viene utilizzato il calore residuo dell'impianto di raffreddamento. «Esistono impianti più convenienti, ma in futuro l'energia diventerà più costosa e non più economica», è convinto il direttore.

    La messa in servizio richiede tempo, poiché il sistema deve prima essere completamente avviato. Le rate di leasing progressive riducono i costi durante la fase di costituzione: nei primi otto mesi le rate sono più basse, poi aumentano in linea con le previsioni di fatturato. «Questo ci dà il tempo di risolvere i problemi iniziali», afferma Markus Forster. Presto scorreranno nell'impianto 10'000 litri di latte all'ora. Questo significa che ora anche i leader di mercato nel commercio al dettaglio diventano clienti alla portata dell'azienda.

     

    «Le rate di leasing più basse nella fase iniziale ci danno il tempo di risolvere i problemi iniziali.» 

    Markus Forster, Direttore di Molkerei Forster

     

     

    Intervista: tre domande a Markus Forster, Direttore di Molkerei Forster

     

    Perché il leasing?

    Markus Forster: Ci mancava la liquidità necessaria per finanziarie il nostro nuovo impianto di produzione e riempimento con fondi propri. Il leasing ci offre sicurezza in termini di pianificazione e, grazie alle rate flessibili, abbiamo meno pressione dei costi nella fase iniziale. 

     

    Perché non un credito?

    M. F.: Un credito sarebbe stato più costoso e complicato. Per prestiti ingenti le banche richiedono garanzie di simile entità. Per il leasing è diverso: l'oggetto di leasing è sufficiente come garanzia. 

     

    Perché con Raiffeisen?

    M. F.: Raiffeisen ha mostrato sin dall'inizio grande interesse per il nostro progetto. Ho dato un'occhiata anche a soluzioni all'estero, ma per me era importante il contatto personale. Durante il colloquio con il mio consulente clientela aziendale mi sono sentito subito compreso.

    Forster

    Markus e Heidi Forster hanno acquisito nel 1981 una piccola latteria a Herisau (AR). Nel 1992 i coniugi sono entrati nel mondo della produzione e nel 2001 hanno effettuato un primo ampliamento. Successivamente, l'attività si è sviluppata fino a diventare la principale azienda per la lavorazione del latte nella Svizzera orientale. Nell'estate 2021 l'azienda a conduzione familiare con i suoi 30 collaboratori ha acquistato una nuova sede di produzione nel quartiere industriale di Herisau.