Sviluppo sostenibile

Economia

Economia: Contributi per una cultura della diversità

In base alle previsioni demografiche stabili, sul mercato del lavoro si prevede nei prossimi anni una significativa riduzione della manodopera qualificata. Per tale motivo, dal 2006 Raiffeisen sta attuando misure mirate sul tema Diversity al fine di garantire le capacità necessarie in termini di risorse umane. Ci siamo impegnati a favore delle pari opportunità tra uomo e donna, per i collaboratori più anziani, per le persone con disabilità e di nazionalità diverse.

Il successo nell’assunzione di giovani lavoratori e nel mantenimento nel processo lavorativo di persone più anziane e depositarie dell’esperienza dipende dall’attrattiva dell'azienda come datore di lavoro.

 

Contatto

diversity@raiffeisen.ch

Diversità generazionale

La Svizzera sta vivendo, come l'Europa in generale, un processo di invecchiamento demografico. Dal punto di vista economico, tale invecchiamento comprende tre processi fra loro correlati:

  • il mercato del lavoro dovrà in futuro essere retto da un numero di lavoratori ridotto e al contempo di età più avanzata
  • la percentuale di pensionati nella popolazione sta crescendo rapidamente e tale fenomeno peserà sulla nostra previdenza per la vecchiaia
  • inostri clienti appartengono alla generazione più vecchia. Di conseguenza la nostra impresa dovrà confrontarsi con i desideri e le esigenze particolari di persone più anziane.
     

Abbiamo attuato le seguenti misure

  • adesione ad una Rete di imprese diverse, che si occupa dell'invecchiamento demografico e delle ripercussioni economiche sulle imprese e i loro collaboratori
  • nel cuore della carriera, un seminario sulla gestione della carriera per i collaboratori a partire da 45 anni
  • preparazione alla 3° fase della vita, un seminario per i collaboratori ed i loro partner
  • partecipazione con dodici team ad uno studio a cura della FHNW sul trasferimento di conoscenze transgenerazionale (pubblicato nel dossier HRM N. 48, ISBN 978-3-908244-78-3)

Orientamento alla famiglia – Gender

Dal 2015 in poi, lo sviluppo demografico comporta un deficit di forza lavoro specializzata e dirigenziale. Sappiamo inoltre che alcuni team misti stanno lavorando all’elaborazione di soluzioni più sostenibili ed innovative. A partire dal 2006 si sono pertanto intensificati gli sforzi per aumentare la percentuale di donne che rivestono funzioni quadro.

In tema di gender, Raiffeisen prevede attualmente due misure. Il programma di mentoring, avviato nel 2007, che sostiene soprattutto le donne nella pianificazione e nello sviluppo della loro carriera. Sosteniamo inoltre attivamente il programma «Women back to business» della Scuola universitaria professionale di San Gallo.

Gli svariati progetti esistenti all'interno di Raiffeisen a sostegno delle famiglie hanno incrementato l’attrattiva dell'azienda. Le misure volte a favorire la conciliabilità tra famiglia e lavoro agevolano le collaboratrici a cogliere le occasioni per fare carriera e sostengono i padri nel loro desiderio di dare il loro contributo all'interno dell'economia domestica. Raiffeisen offre attualmente:

  • settimane di vacanza con la famiglia
  • modelli lavorativi part-time
  • impiego garantito dopo la gravidanza con un grado occupazionale del 60%
  • modelli di job sharing, anche a livello dirigenziale
  • asilo nido Sumsihuus
  • sala riposo per gestanti/sala relax
  • 5 giorni liberi per accudire il bambino in caso di malattia
  • 15 giorni di congedo paternità
  • 6 mesi di congedo maternità per chi lavora presso Raiffeisen da oltre 6 anni
  • adesione come soci alla Piattaforma per la famiglia Svizzera orientale e a Childecare
  • monitoraggio dell'equiparazione, una rete e strumento di benchmarking con organizzazioni analoghe

L'impegno di Raiffeisen nella tematica del gender è recepito anche dall'esterno. Raiffeisen ha infatti avuto occasione di presentare un resoconto delle sue esperienze nell'opuscolo pubblicato nel 2011: «Donne in posizioni dirigenziali: la chiave del successo» della Segreteria di Stato dell'economia SECO. 

Persone disabili

Raiffeisen sostiene la Fondazione Profil – Arbeit & Handicap. Si tratta di una fondazione dell'associazione svizzera Pro Infirmis, che si occupa di incentivare l'integrazione di persone disabili nel mondo del lavoro e di rafforzarne la posizione nella vita professionale.