Newsflash – Pianificazione finanziaria e successoria

Ammortamento indiretto sul pilastro 3a

Stampa

L'ipoteca può essere ammortizzata indirettamente tramite un conto di previdenza / deposito di previdenza o una polizza di assicurazione. La soluzione assicurativa abbina il risparmio garantito alla copertura del finanziamento in caso di decesso e incapacità di guadagno. 

Edizione 05/2018 – Newsflash Pianificazione finanziaria e successoria

 

 

Invece di una soluzione bancaria o assicurativa, una combinazione come soluzione ideale

Poiché i clienti beneficiari di un'ipoteca non hanno più bisogno di un risparmio flessibile grazie all'ammortamento indiretto, la soluzione assicurativa è la soluzione ideale per adempiere all'obbligo di ammortamento nei confronti della Banca.

Il denaro risparmiato in più funge da riserva, sia eventualmente per mantenere l'abitazione primaria di fronte a un aumento dei tassi d'interesse, sia per garantire l'indipendenza finanziaria nella terza età. Proprio nell'attuale contesto di interessi minimi sarebbe possibile mettere da parte la differenza (o parte di essa) tra il tasso calcolatorio che viene utilizzato per il calcolo della sostenibilità e l'interesse ipotecario effettivamente pagato. Inoltre, grazie alla copertura degli obiettivi di risparmio, è possibile mettere al riparo il risparmio – rispettivamente l'ammortamento indiretto attraverso il conto di previdenza 3a – dalle conseguenze dell'invalidità.  

 

La soluzione ideale: la combinazione di una soluzione bancaria e assicurativa

Ammortamento obbligatorio tramite polizza di assicurazione e risparmio bancario supplementare = riserva / indipendenza finanziaria nella terza età