La felicità è ... nel bel mezzo della lezione

Il tema «La felicità è ...» lascia ampio spazio all'integrazione efficace nelle lezioni. Il nostro opuscolo informativo per gli insegnanti vi offre molte idee facilmente attuabili per le vostre lezioni. A titolo integrativo qui trovate un consiglio di lettura adatto ad ogni idea.

Lingue

Le poesie sono una fonte interessante per imparare a conoscere la lingua in modi molto diversi. Dalle svariate rime all'interpretazione della poesia criptica, la poesia offre la sfida adatta a ogni fascia di età. E la combinazione con il tema della vita «felicità» è ideale. Per iniziare sono ottime le poesie di cui si può analizzare e interpretare il «contenuto di felicità».


 

Spazi, tempi, società

Oggi chi è felice e chi no? Cosa serve per essere felici? Denaro? Amore? Il cibo preferito? Oppure un reddito regolare? La nostra società odierna può essere ben analizzata in base all'«essere felici», perché non tutti sono ugualmente felici nella propria situazione di vita. La piramide dei bisogni di Maslow è particolarmente adatta per addentrarsi in maniera interessante in questo tema e andare alla ricerca della felicità insieme alla classe.

 

Arte e attività creative

Per introdurre il tema del concorso di quest'anno «La felicità è ...» si può optare ad esempio per il film «Mummenschanz – vom Umgang miteinander», in cui alcuni artisti di pantomima mostrano in un modo del tutto speciale come la tristezza si trasformi in felicità. Le sei emozioni di base – disgusto, angoscia, paura, felicità, tristezza e sorpresa – vengono espresse in tutto il mondo con gli stessi gesti. Eppure i nostri momenti di felicità del tutto personali sono spesso molto diversi tra loro. Come sono quelli dei vostri alunni?


 

Lingue straniere

Per poter parlare di felicità anche all'estero serve uno strumento di supporto. Il dizionario della felicità tascabile è lo strumento perfetto. Ma visto che la felicità è qualcosa di diverso per ognuno di noi, bisogna crearsi il proprio «manuale di conversazione sulla felicità». Il progetto si addice per tematizzare diversi aspetti durante la lezione: dalla domanda su cosa sia effettivamente la felicità fino ad arrivare alla scelta e alla redazione del proprio dizionario della felicità con parole, elementi di frasi e modi di dire comuni.



Educazione fisica

Da tempo ormai lo yoga non è più considerato un ridicolo sport da hippy. Ormai si sa che questi esercizi tranquilli da una parte possono essere davvero complessi e dall'altra creano un'equilibrata percezione di felicità mediante una lenta esecuzione dei movimenti. Allora perché non integrare nella lezione di educazione fisica qualche esercizio di yoga? Con il tempo i movimenti divengono una rapida e pratica «macchina della felicità».