In perdita d‘equilibrio!

Il contesto di bassi tassi ha sempre più effetti collaterali: il mercato degli appartamenti in locazione e quello delle abitazioni di proprietà divergono sempre più. Scoprite di più in proposito nell‘ultimo studio «Immobili in Svizzera» di Raiffeisen Economic Research.

Affittare costa quasi il 20% in più di acquistare

I prezzi delle abitazioni primarie sono aumentati anche nel 2019. Per le case unifamiliari l'aumento è stato di quasi il 4 per cento (malgrado un leggero calo nel quarto trimestre). Anche i prezzi degli appartamenti in proprietà per piani sono saliti nel 2019, tuttavia non con la dinamica degli anni precedenti. L'andamento è dovuto all'interazione di due fattori. In primo luogo, da ben tre anni l'attività di progettazione nel segmento della proprietà è in calo. La conseguente carenza di offerta spinge ulteriormente al rialzo i prezzi. In secondo luogo, dati i costi di finanziamento persistentemente a minimi storici, dal punto di vista finanziario la proprietà è sempre nettamente più interessante dell'affitto. Per un appartamento medio di 3 a 4.5 stanze è possibile un risparmio dei costi abitativi del 20 per cento. 

 

Affittare costa quasi il 20% in più di acquistare

Costi abitativi per l‘acquisto o l‘affitto a nuovo di un appartamento medio con 3 – 4.5 stanze

Andamento dinamico dei prezzi

Di fatto sono proprio le famiglie con reddito e patrimonio più basso a non poter accedere al potenziale di risparmio offerto dal passaggio dall'affitto alla proprietà. I requisiti normativi in materia di sostenibilità e fondi propri diventano da un trimestre all'altro un ostacolo insormontabile per un numero crescente di locatari, dato che i loro redditi familiari non riescono a tenere il passo con l'andamento dei prezzi. Ciò riduce la domanda effettiva di proprietà di abitazione e pone dei limiti all'andamento dei prezzi indotto dai tassi. Allo stesso tempo aumenta il flusso di capitale in cerca di rendimento sul mercato degli oggetti di reddito, da cui consegue che la costruzione di abitazioni da locare scalzi sempre più quella degli oggetti di proprietà. Il forte aumento dei prezzi degli immobili, i numerosi sfitti e la riduzione degli affitti offerti indicano chiaramente lo spostamento delle attività dal mercato delle abitazioni primarie a quello degli immobili di reddito.

Andamento dei prezzi

Indice dei prezzi, 1T15 = 100

Altri fatti in sintesi

Studio immobiliare T1 2020 grafico informativo

Studio immobiliare T1 2020 grafico informativo