8'500 proprietari di immobili vogliono risparmiare energia, tutelare il portafoglio e inoltre proteggere il clima.

Risparmiare energia, aumentare il comfort abitativo e incrementare il valore della proprietà: i vantaggi di un risanamento energetico sono evidenti. Per questo lo scorso inverno 8'500 proprietari di immobili in tutta la Svizzera hanno approfittato dell'iniziativa Raiffeisen per ordinare immagini termiche. I proprietari hanno ricevuto anche una valutazione energetica dell'immobile.

I risultati dell'iniziativa Immagine termica organizzata da dicembre a marzo lo mettono in luce: nel 67% degli oggetti residenziali esaminati i punti deboli interessano le finestre, nel 40% l'area di ingresso, mentre nel 33% parti della facciata lasciano filtrare troppo calore verso l'esterno. Molti di questi punti deboli sono eliminabili con dispendio ridotto ricorrendo a un'azienda specializzata. Se si identificano perdite di calore in più punti, è consigliabile richiedere una valutazione complessiva da parte di un consulente energetico. Quest'ultimo garantirà che tutte le misure attuali e future siano armonizzate tra loro e si evitino spese inutili in caso di suddivisione degli interventi in più fasi. In particolare, il riscaldamento, l’isolamento delle facciate e le finestre non dovrebbero essere affrontati separatamente.

 

Potenziale di risparmio energetico del 41%

Le immagini termiche individuano i punti deboli presenti nell'involucro dell'edifico. Altre fonti di perdite energetiche sono, ad esempio, il sottotetto o la soletta sopra la cantina. Inoltre i principali sprechi di energia si riscontrano all'interno dell'abitazione. La valutazione energetica supplementare offerta a chi ha ordinato le immagini termiche fornisce un quadro globale del potenziale di risparmio energetico del relativo immobile. Le valutazioni energetiche mostrano che è possibile risparmiare in media il 41% di energia, ossia circa 2'400 franchi all'anno.

 

Le modernizzazioni energetiche convengono?

Ogni modernizzazione energetica è inizialmente associata a importanti investimenti. Considerati a breve termine i risparmi annui possono sembrare relativamente ridotti. A lungo termine, però, un risanamento energetico conviene. Sul piano della redditività, vanno infatti considerati fattori di cui molti proprietari non sono a conoscenza: molti dei costi prima o poi saranno comunque inevitabili (sostituzione del riscaldamento, rinnovo della facciata ecc.). Nei prossimi dieci anni, inoltre, i combustibili fossili diventeranno notevolmente più costosi per via dell'aumento delle imposte e delle tasse d'incentivazione.

 

Inoltre i risanamenti energetici contribuiscono in modo significativo al mantenimento della qualità e alla conservazione del valore, con vantaggi concreti in caso di vendita. Una parte dei costi di risanamento può anche essere detratta dal reddito imponibile. Infine, vi è anche il sostegno dello stato. Delle tasse sul CO2 applicate ai combustibili, sono disponibili 450 milioni di franchi nell'ambito del Programma Edifici per sostenere finanziariamente i proprietari nel miglioramento dell'efficienza del loro immobile.

 

Risparmio di 5 tonnellate di CO2 per ogni immobile

La modernizzazione energetica contribuisce non da ultimo anche a ridurre le emissioni di CO2. Per ogni immobile si può ottenere in media un risparmio di emissioni di CO2 pari a 5 tonnellate l'anno, se i proprietari, adottando misure di risanamento energetico, portano il proprio immobile vicino alla classe di efficienza energetica B. È quanto emerso dalle valutazioni energetiche realizzate nell'ambito dell'offerta di immagini termiche. A titolo di confronto: secondo i dati dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), una persona produce in media 5.8 tonnellate di CO2 all'anno.

 

Raiffeisen supporta i proprietari di abitazioni

L'iniziativa Immagine termica che verrà ripetuta il prossimo inverno è solo una delle numerose offerte con cui Raiffeisen promuove la modernizzazione energetica. Raiffeisen è la prima banca svizzera a offrire la possibilità di una valutazione energetica dell'immobile nell'ambito della consulenza per la proprietà di abitazione sulla base della scala del Certificato energetico cantonale degli edifici (CECE). Allo stesso tempo viene indicato un eventuale fabbisogno di risanamento che può essere integrato nella pianificazione finanziaria includendo le ripercussioni fiscali e tenendo conto delle sovvenzioni. Chi decide di procedere al risanamento del proprio immobile, successivamente al colloquio con il consulente bancario, farà allestire un CECE Plus. Per i soci Raiffeisen esso è disponibile a un vantaggioso prezzo fisso. Il CECE indica il fabbisogno medio di energia ad un edificio per il riscaldamento, l’acqua calda, l’illuminazione ecc., esegue un confronto con altri edifici e suggerisce dei miglioramenti. 

 

 

Essere informati sulle nuove offerte

Volete ricevere informazioni in anteprima sulla nuova iniziativa Immagine termica o su altre offerte riguardo al tema proprietà di abitazione? In tal caso indicate il vostro indirizzo e-mail qui:

Il vostro formulario ci è pervenuto. Grazie!

L'elaborazione del formulario è fallita. Riprovate a spedire il formulario in un secondo momento.

Abbiamo ricevuto il suo formulario. Grazie mille! Tuttavia, non è stato purtroppo possibile inviare la conferma di ricezione al suo indirizzo e-mail {0} a seguito di un errore tecnico.

Potrebbero interessarvi anche questi temi: