Da vecchio a nuovo: ecco i migliori progetti di ristrutturazione

Assegnato ogni due anni, il Premio di architettura «Der beste Umbau» mostra ai proprietari immobiliari come possono realizzare l'abitazione dei sogni grazie alla ristrutturazione della loro abitazione primaria. Oltre agli interventi di ristrutturazione più efficaci a livello architettonico, vengono premiati anche i progetti all'avanguardia dal punto di vista dell'efficienza energetica.

Alla consegna del Premio di architettura «Der beste Umbau 2016», la rivista «Umbauen + Renovieren» (Ristrutturare + rinnovare) ha premiato i migliori progetti di ristrutturazione. La manifestazione, che si svolge ormai dal 2004, premia progetti di ristrutturazione, ampliamento e risanamento in Svizzera e in Liechtenstein. I progetti devono essere fonte d'ispirazione e mostrare come si realizzano piani abitativi moderni a partire da stabili abitativi esistenti.

Una giuria tecnica composta da cinque esperti ha eletto il progetto vincitore, che si è aggiudicato un premio in denaro pari a CHF 10'000. È stato inoltre assegnato un premio del pubblico del valore di CHF 5'000. Alla votazione hanno partecipato i visitatori del sito web e i lettori di «Umbauen + Renovieren», oltre al pubblico della fiera Swissbau. Dall'edizione 2016 viene assegnato anche il premio speciale Energia, del valore di CHF 5'000. Il premio è destinato ai progetti che coniugano in modo esemplare l'efficienza energetica e la gestione responsabile delle risorse con l'eccellenza sotto il profilo architettonico.

 

Premio della giuria: nuova vita a 115 anni di storia

Il progetto vincitore, realizzato dallo studio Kast Käppeli Architekten, prevedeva la ristrutturazione di una casa plurifamiliare costruita a Berna nel 1900. La struttura a graticcio, caratteristica dell'architettura paesana di Bümpliz a cavallo fra Ottocento e Novecento, richiama il passato rurale del moderno quartiere di Berna. Con la ristrutturazione i tre piani sono stati trasformati in appartamenti indipendenti, con pianta a croce e cucina e bagno in posizione centrale. Sono stati conservati tutti gli elementi tipici, come le porte pannellate e le finestre inglesine. La facciata è stata ristrutturata, le finestre del porticato ingrandite e dotate di nuove persiane scorrevoli.

 

precedente
  • Casa plurifamiliare confronto «prima»
    Stato prima del rinnovo.
  • Casa plurifamiliare confronto «dopo»
    La casa dalla forma tardo classica, vista qui dal giardino, è caratteristica dell'architettura paesana di Bümpliz della fine del penultimo secolo. (Foto: Rolf Siegenthaler)
  • Ampliamento veranda
    Ai piani superiori si accede tramite un porticato sul lato del giardino. Le persiane scorrevoli perforate generano un tipo d'illuminazione speciale. (Foto: Rolf Siegenthaler)
prossimo

    Premio del pubblico: trasformazione di una baita alpina in un moderno chalet

    Il voto del pubblico ha decretato come vincitore il progetto dell'architetto di Losanna Markus von Bergen, che è riuscito a stupire trasformando in un moderno chalet una tipica baita sulla Axalp, sopra Brienz (Berna). Il rifugio serviva da alloggio per gli alpigiani e comprendeva un focolare aperto, un'area per la conservazione dei formaggi, a parte, una zona notte riscaldata. Tuttavia, essendo inutilizzato ormai da anni, rischiava di andare in rovina.

     

    Grazie alla ristrutturazione, ora il basamento è ancorato da fondamenta in calcestruzzo e pietre locali. La casa è stata ampliata di un terzo in direzione del pendio. L'architetto ha ripreso il concetto di «casa nella casa» della vecchia zona notte, inserendo un cubo in legno con bagno integrato al piano terra e una camera da letto al piano superiore. Il vicino caminetto in calcestruzzo e una scala in pietra ollare usata come accumulatore termico garantiscono il riscaldamento efficiente dell'intero edificio.

    precedente
    • Baita alpina confronto «prima»
      Stato prima del rinnovo.
    • Chalet confronto «dopo»
      La baita ha ricevuto fondamenta nuove, la facciata è stata ristrutturata e il tetto è stato ricoperto di scandole di legno. (Foto: Ernst Kehrli)
    • Ampliamento interni camera da letto
      La camera da letto nel cubo dispone di una facciata con finestre inclinata con davanti delle travi trasversali. (Foto: Markus von Bergen)
    prossimo

      Premio Energia: da vecchio edificio a immobile a basso consumo energetico

      Il premio Energia, assegnato per la prima volta, dimostra che non occorre costruire una casa ex novo perché sia efficiente dal punto di vista energetico. Con il risanamento di una «casa dei pagani» edificata a Münster (Vallese) nel 1488, lo studio di architettura Roman Hutter di Lucerna mirava a mettere in risalto le strutture preesistenti, integrandole in modo ragionevole. I nuovi annessi a traliccio in legno si inseriscono alla perfezione nella lunga storia dell'edificio, che risale ormai a più di 500 anni fa. Mentre le opere di finitura interne sono state eseguite interamente in legno di abete rosso, per la facciata si è scelto di puntare sulla solidità del larice. Grazie ai listelli di copertura e all'uso di legno di recupero, rugoso e irregolare, è stato possibile preservare la complessità e la profondità dell'edificio. La casa è riscaldata da due stufe in pietra ollare ristrutturate, mentre i collettori solari garantiscono la produzione di acqua calda.

      precedente
      • Ampliamento interni cucina
        In primo piano si vede una delle stufe in pietra ollare ristrutturate. La nuova cucina è in larice, mentre le altre opere di finitura interne sono state effettuate con legno di abete rosso per dare vita a un contrasto rispetto alle mura scure scoperte della costruzione a blocchi. I listelli di copertura del tetto donano alle nuove superfici in legno multidimensionalità e profondità. (Foto: Markus Käch, Emmenbrücke)
      • Confronto casa in stile Heidenhaus «dopo»
        La costruzione a blocchi è stata realizzata ben oltre 500 anni fa. I nuovi annessi a traliccio in legno portano avanti la tradizione della casa. (Foto: Markus Käch, Emmenbrücke)
      • Confronto casa in stile Heidenhaus «prima»
        Stato prima del rinnovo.
      prossimo

        Realizzare il proprio progetto di ristrutturazione con la consulenza giusta

        Come evidenziano i tre progetti premiati, il risanamento o la ristrutturazione consentono di trasformare anche gli immobili molto datati in edifici moderni e dotati di ogni comfort, tenendo conto delle proprie esigenze personali. Non è detto che le buone idee siano per forza costose; l'importante è individuarle per tempo e includerle nel piano di risanamento. Per ulteriori suggerimenti e approfondimenti sul tema del risanamento energetico visitate la pagina RaiffeisenCasa. Vorreste realizzare finalmente l'abitazione dei vostri sogni? Sul nostro mercato immobiliare potete trovare altre case da sogno adatte a (quasi) tutte le tasche.