Leasing beni di investimento

Poste le basi per il futuro durante il lockdown

Stampa

Rex Articoli Tecnici fa parte dei leader di mercato nelle componenti in gomma per rotaie. Perché ciò non cambi, l'azienda ticinese ha investito in un nuovo impianto di produzione – in pieno lockdown del coronavirus. Grazie al leasing, malgrado limiti di liquidità, la PMI ha potuto effettuare l'importante investimento strategico.
 

Investimento nonostante il taglio del budget

Come molte imprese industriali, Rex Articoli Tecnici è stata duramente colpita dal Covid-19. Per rimanere competitiva, l'azienda necessitava di urgenti investimenti negli impianti di produzione; le perdite di fatturato pesavano però sulla liquidità. Grazie al leasing la PMI ha tuttavia potuto investire: in pieno lockdown l'azienda ha ordinato una macchina per lo stampaggio a iniezione e una soluzione di automazione.

«Per ridurre i costi di produzione dobbiamo portare avanti l'automazione», afferma Luciano Fasoli. Il direttore dell'azienda ha potuto effettuare questo importante investimento strategico pur dovendo tagliare il budget per il 2020. Fasoli aveva già avuto esperienze positive con il leasing, che in questa difficile situazione era uno strumento di finanziamento particolarmente adatto: esso gli ha consentito di porre le basi per il futuro malgrado la scarsa liquidità.

 

Due fornitori, un contratto di leasing

L'azienda di Mendrisio, specializzata in componenti in gomma, realizza circa il 25 per cento del suo fatturato con elementi per rotaie e materiale rotabile. Il successo è arrivato con un progetto prestigioso: l'azienda ha fornito 380'000 ammortizzatori per le rotaie della galleria di base del San Gottardo. Da allora, Rex Articoli Tecnici si è fatta un nome con progetti di metropolitana in Brasile, India e Nordafrica. Con il nuovo impianto Fasoli intende rafforzare ulteriormente il posizionamento di mercato: «Aumenteremo la capacità e al tempo stesso la varietà dei prodotti.»

La macchina per lo stampaggio a iniezione e la soluzione di automazione provengono da produttori diversi, tuttavia Leasing Raiffeisen ha riunito la soluzione di finanziamento in un unico contratto quadro per entrambi i fornitori. Ciò ha garantito condizioni migliori, riducendo al contempo l'onere amministrativo. «Eravamo aperti ad altri fornitori, ma abbiamo di nuovo scelto Raiffeisen perché le condizioni erano convenienti e in passato le esperienze erano state positive», precisa Fasoli.

 

Sano mix di finanziamenti

In futuro l'azienda, che dal 2018 fa parte del gruppo francese Borflex, intende effettuare gli investimenti di maggiore entità con leasing e quelli di minore portata con cash. Fasoli punta quindi a un mix di finanziamenti sano: «Verifichiamo costantemente il nostro cash flow, per mantenere un buon equilibrio tra autofinanziamento e finanziamento con capitale di terzi.»

Esempio di calcolo: Leasing macchina per stampaggio a iniezione

Leasing macchina per stampaggio*
Prezzo netto CHF 350'000.–
Durata 60 mesi

Condizioni di leasing

1° versamento straordinario

Rata di leasing mensile

Totale costi di leasing

Tassa di elaborazione

Valore residuo alla scadenza del contratto

 

CHF 50'000.–

60 x CHF 5'309.–

CHF 363'231.–

CHF 1'750.–

CHF 1'750.–


* esempio di calcolo fittizio, tutte le cifre si basano su ipotesi

Nel corso dei suoi 85 anni di storia, l'azienda familiare di Mendrisio si è reinventata più volte: all'inizio essa produceva materiali e collanti per calzature, diventando negli anni '50 il produttore svizzero leader di suole in gomma. Quando l'industria calzaturiera ha trasferito la produzione all'estero, l'azienda si è concentrata sulla produzione e la vendita di articoli tecnici in gomma. Oggi l'azienda fa parte del gruppo francese Borflex. Due pilastri essenziali sono componenti per infrastrutture ferroviarie e guarnizioni per freni di bicicletta.

www.rex.ch