Digitalizzazione del vostro traffico dei pagamenti

Esecuzione di pagamenti in tempo reale

Stampa

Le nuove tecnologie accelerano il traffico dei pagamenti. I pagamenti istantanei consentono di effettuare transazioni nel giro di pochi secondi. Scoprite quali opportunità e rischi presenta l'introduzione, pianificata per agosto 2024, del nuovo standard nel traffico dei pagamenti.
 

La prossima evoluzione nel traffico dei pagamenti

Sistemi di pagamento elettronici hanno semplificato enormemente le transazioni senza contanti. Non resta che l'incertezza sul momento in cui arriverà il denaro trasferito con l'e-banking. La prossima evoluzione nel traffico dei pagamenti è però già in corso. I pagamenti istantanei riducono i processi di gestione a pochi secondi.

Le prime soluzioni in merito sono già sul mercato, ad esempio con Twint, che consente di trasferire subito da un cellulare all'altro fino a 5'000 franchi. Quello che la maggior parte degli utenti non sa è che il denaro viene trasferito in tempo reale solo apparentemente. Infatti, «da dietro le quinte», le banche concedono una prestazione anticipata alle parti interessate. La banca del beneficiario accredita a questi l'importo, in attesa di ricevere il denaro uno o due giorni dopo dalla banca del mandante.

 

I vantaggi dei pagamenti istantanei

I pagamenti istantanei sono pagamenti che vengono eseguiti in tempo reale, ossia il conto del committente riceve immediatamente l'addebito. Ciò comporta diversi vantaggi:

  • Nessun ritardo: visto che i pagamenti vengono eseguiti 24 ore su 24 e 365 giorni all'anno, non vi sono ritardi dovuti agli orari di apertura o ai giorni festivi.
  • Trasparenza in tempo reale: il committente riceve subito una conferma di contabilizzazione del pagamento presso il destinatario.
  • Meno rischi di credito: il rapido trasferimento e l'immediata conferma della procedura di pagamento riducono i rischi di credito nelle operazioni a termine e simultanee.
  • Gestione più efficiente della liquidità: vista l'assenza di ritardi, non devono più essere pianificati tempi extra ad esempio per i trasferimenti di salario.
  • Maggiore comodità: i processi automatizzati rendono il traffico dei pagamenti ancora più comodo. Infatti, con il «Request to Pay» non serve più inserire i dati per una richiesta di pagamento.

 

Sistema di pagamento in fase di trasformazione

Per far sì che i pagamenti istantanei funzionino anche con importi di una certa entità e oltre i confini nazionali, è necessario che i sistemi di clearing degli stati e le infrastrutture delle banche vengano ulteriormente sviluppati. «Ciò comporta enormi investimenti, visto che questi sistemi sono molto complessi», spiega Markus Beck, Responsabile Traffico dei pagamenti Clientela aziendale presso Raiffeisen.

Diversi paesi dell'area unica per il traffico dei pagamenti in euro, SEPA, hanno già introdotto i pagamenti istantanei e altri stati dell'UE stanno seguendo l'esempio. In questo modo i pagamenti in tempo reale si sviluppano, trasformandosi gradualmente nel nuovo standard dell'area SEPA. Anche in Svizzera si procede a un'accelerazione del traffico dei pagamenti. La Banca nazionale svizzera (BNS) sta incrementando il sistema Swiss Interbank Clearing System (SIC) , in modo che sia possibile gestire i pagamenti istantanei da agosto 2024. Per assicurarne un ampio utilizzo, tutte le grandi banche svizzere sono tenute a introdurlo entro tale data.

Il ritardo della Svizzera rispetto all'UE non è così grande come potrebbe sembrare a prima vista: «Con il suo rapido sistema di clearing la Svizzera è stata una pioniera a livello mondiale», spiega Beck. «Ed è per questo che la spinta al cambiamento è stata meno forte rispetto a quella dell'UE.» 

 

Vantaggi soprattutto per i clienti commerciali

Al momento per i pagamenti nazionali si ricorre all'incarico con esecuzione il giorno successivo. Inoltre, con l'opzione delle transazioni express, sono possibili anche trasferimenti in giornata. I pagamenti istantanei accelerano nettamente il ritmo; vengono meno i ritardi dovuti ai giorni festivi e ai fine settimana, visto che questa forma di pagamento viene eseguita in qualsiasi momento: 24 ore su 24 e 365 giorni all'anno. L'obiettivo è quello di eseguire transazioni in 10 secondi. «Il commercio online ha cambiato il comportamento della clientela», afferma Beck.

 

«Oggi i clienti sono abituati a ricevere tutto subito. Quest'aspettativa si sta affermando anche nel traffico dei pagamenti.»

Markus Beck, Responsabile Traffico dei pagamenti Clientela aziendale 

 

Sono soprattutto i clienti commerciali a derivarne vantaggi. Infatti il rapido trasferimento e l'immediata conferma del processo di pagamento riducono i rischi di credito nelle operazioni a termine e simultanee. Inoltre i pagamenti istantanei permettono una gestione della liquidità più efficiente.

 

Nuove opportunità, ma anche nuovi rischi

In futuro i pagamenti istantanei renderanno il traffico dei pagamenti ancora più pratico. In combinazione con l'Internet of Things (IoT) sono pensabili ad esempio processi di pagamento automatizzati: «auto» che pagano da sole le rate di leasing o «macchinari» che saldano immediatamente le fatture per le riparazioni. Tali visioni sono strettamente correlate alla «Request to Pay», la forma moderna della richiesta di pagamento.

Ma oltre alle opportunità, la nuova tecnologia comporta anche dei rischi. «Riteniamo una vera sfida impedire pagamenti fraudolenti», spiega Beck.  Le prime esperienze testimoniano un aumento dei casi di frode in tutti i paesi che hanno già introdotto i pagamenti istantanei. Quindi forse è un bene che la Svizzera si prenda un po' più di tempo per l'attuazione.

 

Tre domande a Markus Beck, Responsabile Traffico dei pagamenti Clientela aziendale

 

Perché lo standard attuale non è più abbastanza veloce?

Markus Beck: Con il commercio online e lo spostamento dei pagamenti sul web sono cambiate le aspettative dei clienti. Le app di pagamento come TWINT fanno propria questa esigenza. Ora si tratta di trasferire i pagamenti istantanei anche al traffico dei pagamenti normale, in modo che diventino possibili anche con importi più consistenti.

 

Sono previste tasse?

M. B.: Come ho già detto, gli investimenti nell'infrastruttura sono enormi. Inoltre la disponibilità 24 ore su 24 comporta costi supplementari per le banche. Per questo è chiaro che i pagamenti istantanei non possono essere gratuiti. In Germania, dove i pagamenti istantanei sono possibili già oggi, le banche impongono una tassa che può ammontare fino a 40 centesimi per transazione.

 

Il vantaggio compensa i costi?

M. B.: Il vantaggio dei pagamenti istantanei si percepisce soprattutto quando è determinante una gestione rapida e definitiva del pagamento. È il caso delle operazioni simultanee, ad esempio nell'e-commerce, o delle operazioni che consentono un utilizzo immediato di un servizio, come ad esempio i servizi di streaming. I pagamenti istantanei rendono quindi possibili nuove idee imprenditoriali lungo i processi operativi digitalizzati. E se osserviamo lo sviluppo degli ultimi anni, sicuramente i pagamenti istantanei rivestiranno un ruolo fondamentale nell'economia futura. Per questo sono molto interessanti anche per le aziende.

Markus Beck, Responsabile Traffico dei pagamenti Clientela aziendale
Markus Beck, Responsabile Traffico dei pagamenti Clientela aziendale

Markus Beck è Responsabile Traffico dei pagamenti Clientela aziendale presso Raiffeisen e membro del Consiglio di amministrazione di SIX Interbank Clearing SA che, su incarico della BNS gestisce il sistema di pagamenti interbancario (Swiss Interbank Clearing – SIC).