Informazioni utili sul finanziamento aziendale

Ampliamento efficace grazie al giusto mix di finanziamento

Stampa

Il pastificio di Davide Mitolo era sul punto di scoppiare ed era spesso costretto a «parcheggiare» gli ordini. Aveva urgentemente bisogno di ampliarsi. Davide Mitolo racconta di seguito com'è riuscito a finanziare con successo l'ampliamento dell'attività. 

«Di professione sono sarto», racconta Davide Mitolo, che, però, non confeziona capi d'abbigliamento. Nel suo atelier «L'Oste Cucina Mediterranea» il 51enne prepara pasta fresca su misura secondo i gusti dei suoi clienti. La sua «collezione», come ama chiamare la selezione di paste create, spazia dai ravioli al brasato agli gnocchi alla zucca, senza tralasciare i fusilli. Insomma, tutte le specialità più gradite a chi è appassionato di cucina italiana. Il tutto preparato al momento, con prodotti regionali ticinesi e senza l'uso di sostanze chimiche e conservanti.

 

L'ingrediente segreto? La lentezza.

«Produciamo tutto da soli, dall'inizio alla fine», precisa Mitolo. «Per noi è essenziale avere sotto controllo l'intero processo di produzione.» Gli ortaggi per il ripieno dei ravioli e per le salse vengono coltivati nei quattro ettari di terreno presi in affitto nel Piano di Magadino. Anche la carne, i latticini e le uova provengono dalla regione. Ben dieci cuochi lavorano a creare il sapore perfetto nel rispetto della tradizione: il brasato viene fatto cuocere dolcemente per circa 24 ore a 68 gradi. «La lentezza è d'obbligo, non si lavora sotto pressione.» Una peculiarità dell'azienda che Mitolo gestisce insieme alla moglie Claudia, impiegando 30 collaboratori.

 

precedente
  • Claudia e Davide Mitolo davanti al nuovo impianto produttivo.
    Claudia e Davide Mitolo gestiscono insieme «L'Oste Cucina Mediterranea». Per far fronte all'elevata domanda, hanno investito in un nuovo impianto di produzione.
  • Pasta fresca
    Le diverse tipologie di pasta vengono preparate sul momento e in base alle richieste dei clienti.
  • Verdura fresca per il ripieno dei ravioli
    La verdura per il ripieno dei ravioli e per le salse è coltivata sui quattro ettari di terreno appositamente affittati sul Piano di Magadino.
  • Davide Mitolo al lavoro
    In cucina, Davide Mitolo egli stesso chef, assieme ai suoi cuochi lavorano per ottenere sapori perfetti per il ripieno dei ravioli.
  • Pasta confezionata di «L'Oste»
    «L'Oste» fornisce pasta fresca a grandi distributori quali Migros, Manor e Coop.
prossimo

    Grandi distributori e hotel a 5 stelle

    Cura, artigianalità e ingredienti regionali: sono queste le caratteristiche che maggiormente apprezzano i clienti di Mitolo, grandi distributori come Migros, Manor e Coop, ma anche ristoranti e hotel a 5 stelle. Mitolo sa perfettamente come esaudire i loro desideri: «se il cliente chiede che i ravioli abbiano un sapore più deciso di spinaci, noi modifichiamo la ricetta», spiega.

    Il suo metodo riscuote successo. L'anno scorso lo stabilimento era sul punto di scoppiare e non riusciva più a far fronte alla domanda di specialità di pasta. Proprio allora si è presentata l'occasione di trasferirsi in un locale più ampio nelle vicinanze. Da inizio anno Mitolo produce il triplo di prima su una superficie di 3'000 metri quadrati.

    Durante la fase di ampliamento gli è stata di grande aiuto la sua Banca Raiffeisen. «Raiffeisen ha creduto in noi e nelle nostre idee fin dalla nascita del pastificio», racconta Mitolo. L'imprenditore ha apprezzato molto l'atteggiamento della sua banca di riferimento che gli ha assicurato che avrebbe trovato una soluzione.

     

    Finanziamento su misura

    E come la pasta, anche questa è stata realizzata su misura. «Per prima cosa dovevamo capire quale fosse esattamente l'obiettivo dei Mitolo», spiega Matteo Bosia, Consulente clientela aziendale della Banca Raiffeisen Piano di Magadino. «Ci sono voluti diversi incontri.» Bosia è venuto a sapere, per esempio, che molti ordini dovevano essere «parcheggiati» per mancanza di capacità. Durante i colloqui sono state quindi sondate tutte le possibilità per far crescere l'«Oste». Insieme alla Banca Raiffeisen i Mitolo hanno deciso di investire in uno stabilimento più grande e in un nuovo impianto.

    I Mitolo si sono fatti carico della maggior parte del finanziamento degli impianti, ai quali Raiffeisen ha contribuito con un credito. Visto che la Banca sostiene già le attività dell'impresa con un limite in conto corrente, c'era bisogno di garanzie supplementari. È intervenuta quindi la Cooperativa di fideiussione Ost-Sud, che si è fatta garante della maggior parte del credito. È una soluzione poco conosciuta dagli imprenditori, ma che offre spesso un aiuto prezioso. Le cooperative di fideiussione mirano a promuovere le PMI agevolandone l'accesso a finanziamenti sicuri. Tra dieci anni il credito bancario sarà ammortizzato e la fideiussione giungerà a scadenza.

     

    Esempio di calcolo: finanziamento macchine

    Macchine: 1 milione*

    Mix di finanziamento

    • Fondi proprio
    • Prestito
       

    In gran parte garantito dalla cooperativa di fideiussione

     

    0,75 milioni

    0,25 milioni

    Interesse

    dal 3 al 5 %
    Spese per interessi annui da 7'500 a 12'500 franchi
    Ammortamento 10 anni


    *Esempio di calcolo fittizio, tutte le cifre si basano su ipotesi della redazione. 

    Grande fiducia reciproca

    Secondo il consulente alla clientela Bosia, l'elevata qualità del prodotto ha convinto a concedere il finanziamento. «Inoltre, seguendo i Mitolo da molti anni, sappiamo che possono contare su una clientela fedele nella loro nicchia di mercato.» Anche l'ottimo rapporto di fiducia tra l'«Oste» e la Banca Raiffeisen è stato d'aiuto. «L'apertura e la trasparenza dei Mitolo hanno semplificato enormemente il processo», aggiunge Bosia, che di Davide Mitolo dice: «È un grande imprenditore, ha ottime capacità comunicative e soprattutto una passione smisurata per il suo lavoro».

    Lo si coglie anche dalla storia dell'azienda, che coincide con la biografia dell'imprenditore. Nato in Svizzera nel 1967, Mitolo si trasferisce quasi subito in un paese dell'Italia meridionale con la famiglia. Qui il nonno gestiva un'osteria ed era conosciuto da tutti come l'«oste». Fin da bambino Mitolo è affascinato dall'arte culinaria, ma solo con il secondo percorso di studi sceglie di diventare cuoco. Nel 1998 fa ritorno in Svizzera, dove inizia a lavorare in diversi ristoranti. Sente, però, la mancanza di una «boutique della pasta» che fonda personalmente nel 2006, scegliendo come logo il nome e la data di nascita del nonno.

     

    Via alle esportazioni

    Nel nuovo pastificio Mitolo non ha solo l'opportunità di incrementare la produzione, ma anche di professionalizzarla: sta lavorando infatti per ottenere le due certificazioni standard IFS e BRC Food, che gli consentirebbero di esportare la sua pasta anche all'estero. Ad aiutarlo in questa impresa c'è la nuova linea di produzione e pastorizzazione, lunga 15 metri, che garantisce la conservabilità dei prodotti. «La macchina registra in modo accurato tutti i passaggi di lavorazione, una prova necessaria per la certificazione», spiega Mitolo.

    Oggi l'«Oste» produce più di 4'000 chili di pasta al giorno, oltre a sughi, salse, prodotti lievitati, pizze e gastronomia. Presto i suoi ravioli e le sue tagliatelle arriveranno anche sugli scaffali Migros di tutta la Svizzera. Ma i progetti dell'imprenditore Mitolo non finiscono qui. «Il mio obiettivo è continuare a crescere. Ora abbiamo le basi necessarie per farlo.»

     

    L'Oste Cucina Mediterranea

    Prodotti di «L'Oste Cucina Mediterranea»

    «L'Oste Cucina Mediterranea» è stato fondato nel 2006. Con sede a Quartino (TI), l'«Oste» produce oggi 4'000 chili di pasta al giorno, oltre a sughi, salse, prodotti lievitati, pizze e gastronomia. Tra i suoi clienti figurano sia grandi distributori sia ristoranti e hotel a 5 stelle. L'azienda di Davide e Claudia Mitolo conta 30 collaboratori.

    www.ostecucinamediterranea.ch