Sovvenzioni edilizie e programmi di incentivazione per gli immobili

Forse vi serve urgentemente un nuovo riscaldamento o volete finalmente costruire la casa dei vostri sogni. Per il risanamento come per la nuova costruzione vale la pena verificare se è possibile richiedere sovvenzioni. Si presentano allora presto numerose domande: Quali programmi di sovvenzione esistono e cosa incentivano? Come si può risparmiare sui costi di risanamento con le sovvenzioni? Dove si possono richiedere e a cosa occorre prestare attenzione? Qui trovate le risposte.

Cos’è «Il Programma Edifici»?

In Svizzera gli edifici sono responsabili del 40 percento del consumo energetico e di circa un terzo delle emissioni di CO2. Oltre un milione di abitazioni non sono o sono scarsamente isolate e hanno quindi urgente necessità di un risanamento energetico. «Il Programma Edifici» rappresenta l’obiettivo di Confederazione e Cantoni di ridurre il consumo energetico e le emissioni di CO2 del parco edile svizzero e, tramite contributi di sovvenzione, supporta i proprietari di abitazioni primarie negli investimenti nell’efficienza energetica del proprio edificio.

 

 

Quali misure vengono sovvenzionate?

Possono beneficiare delle sovvenzioni le misure che migliorano l'efficienza energetica, favoriscono l'uso di energie rinnovabili e riducono le emissioni di CO2. 

Così, se il vostro risanamento o la nuova costruzione soddisfano i criteri fissati, grazie alle sovvenzioni non risparmiate soltanto sul i costi di investimento del progetto, ma vi assicurate in futuro anche costi energetici inferiori e fare qualcosa di buono per il clima. Le sovvenzioni sono erogate, tra l'altro, dal «Programma Edifici» di Confederazione e Cantoni.

 

Chi può fornirmi consulenza riguardo ai programmi di sovvenzione?

In ogni Cantone vi è almeno un servizio di consulenza energetica che vi affianca nella pianificazione del vostro progetto e vi informa sui possibili programmi di sovvenzione. In ogni caso è essenziale ricorrere a una consulenza professionale per non lasciarsi sfuggire possibili sovvenzioni, dato che esse possono variare molto da un Cantone, e in alcuni casi da un Comune all'altro. Vale quindi la pena far redigere un CECE Plus (Certificato Energetico Cantonale degli Edifici con proposte di risanamento). Per alcune misure di incentivazione sussiste l'obbligo del CECE Plus.

 

A partire da quando dovrei pianificare sovvenzioni edilizie?

In caso di risanamento dovreste prima sapere quali interventi volete realizzare. Una consulenza specialistica può essere fornita ad esempio dal Centro di consulenza energetica o da un esperto CECE. Forse un cattivo isolamento causa eccessive perdite di energia. Oppure avete un impianto di riscaldamento che funziona ancora a olio combustibile o gas. Anche singoli interventi come questi danno diritto a delle sovvenzioni, allo stesso modo di un risanamento completo. Per ottenere le sovvenzioni adeguate occorre però richiederle per tempo, al più tardi prima della sottoscrizione dei contratti con le ditte esecutrici. Di regola, infatti, le ristrutturazioni già iniziate non vengono sovvenzionate.

In caso di nuova costruzione è opportuno valutare eventuali sovvenzioni già nella fase del progetto di massima, perché solo case particolarmente efficienti dal punto di vista energetico danno diritto a sovvenzioni. Supponiamo che vogliate installare sul tetto un impianto fotovoltaico. In questo caso l'orientamento dell'edificio dovrebbe essere il più vantaggioso possibile. Oppure scegliete il pellet come sistema efficiente di riscaldamento. Allora dovrete predisporre uno spazio sufficiente per l'impianto in cantina.

 

  

Quando vengono versate sovvenzioni edilizie?

Dipende dal programma di sovvenzione scelto e da quando e come avete presentato la richiesta. Il servizio di consulenza del vostro Cantone potrà offrirvi ulteriori chiarimenti su tempistica e valori empirici.

 

La mia richiesta di sovvenzioni edilizie può essere rifiutata?

Sì, questo è possibile per diverse ragioni. Può accadere ad esempio che i fondi stanziati per le sovvenzioni dell'anno in questione siano già esauriti.

O che il vostro progetto non soddisfi tutti i requisiti necessari per la sovvenzione. Può darsi anche che abbiate presentato la richiesta troppo tardi. È indispensabile che la richiesta venga inoltrata prima che abbiano inizio gli interventi previsti. È importante inoltre che essa sia compilata in maniera corretta e completa. Per evitare che la vostra richiesta incorra in problemi o, nel peggiore dei casi, venga respinta, vi invitiamo a discutere per tempo del vostro progetto con un centro di consulenza energetica cantonale o con un consulente specializzato, ad esempio un esperto CECE.

 

Informazioni sui programmi di sovvenzione in sintesi

  • «Il Programma Edifici» sovvenziona diversi interventi di risanamento energetico.
  • Un risanamento è meritevole di essere sovvenzionato quando garantisce risparmi energetici supplementari. Anche il potenziamento delle energie rinnovabili e la riduzione delle emissioni di CO2 possono permettere di beneficiare di sovvenzioni.
  • Le nuove costruzioni beneficiano di sovvenzioni nell'ambito del Programma Edifici solo se conformi allo standard Minergie-P o dotate di CECE classe A.
  • Gli impianti fotovoltaici più piccoli hanno diritto alla Rimunerazione unica RU; la Rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica RIC (che adesso si chiama Sistema di rimunerazione per l'immissione di elettricità SRI) è possibile solamente per impianti a partire da 100 kW. Il Programma Edifici incentiva anche l'energia solare.
  • Ogni Cantone offre ulteriori programmi di incentivi.