La formula magica diventa un fattore di potere. Presentazione del libro «Das Bundesratslexikon»

Stampa

16 dicembre 2019

 

La percentuale di voti ricevuti dai partiti non è il solo fattore decisivo per la composizione politica del Consiglio federale. In occasione dell'ultimo evento del 2019 organizzato dal Forum Raiffeisen, lo storico e professore emerito Urs Altermatt, editore del libro «Das Bundesratslexikon», ha spiegato chiaramente che questo principio va indietro fino alla fondazione della Confederazione e che la politica del potere è un fattore decisivo nella composizione del governo federale svizzero. 

«Das Bundesratslexikon»* è un'opera di riferimento sulla vita e sull'attività di tutti i consiglieri federali che si sono succeduti nel corso della storia. Il 16 dicembre 2019, Urs Altermatt ha presentato presso il Forum Raiffeisen l'edizione completamente rivista e aggiornata di quest'opera, nella quale vengono presentati tutti i consiglieri federali in carica dal 1848 ad oggi. Per fortuna, la composizione del governo svizzero non aveva subito cambiamenti nelle elezioni dei sette consiglieri federali che si erano tenute cinque giorni prima dell'evento del Forum Raiffeisen.

Ma la vittoria dei Verdi in ottobre non avrebbe dovuto comportare l'elezione di Regula Rytz al Consiglio federale? Alla presentazione del libro a Berna, Urs Altermatt ha dovuto prendere posizione su questo, ribadendo però che «appellarsi al sistema proporzionale non basta.» La formula magica 2-2-2-1 ancora in vigore è stata difatti introdotta nel 1959, ma fino al 1943 il PLR aveva la maggioranza assoluta al governo federale. E questo nonostante il fatto che il PS, quale maggior partito svizzero all'epoca, volesse entrare a far parte del Consiglio federale già dal 1929. Secondo Altermatt, questo dimostra che la politica di potere è un fattore che gioca un ruolo fondamentale nelle elezioni del Consiglio federale. Bisogna ricordarsi che l'introduzione della formula magica nel 1959 è stata possibile solo grazie al ritiro quasi simultaneo di quattro consiglieri federali.

Secondo lo storico del Consiglio federale Altermatt, quando il Parlamento elegge il Consiglio federale, la rivendicazione proporzionale di un seggio deve essere comprovata nel tempo prima che la composizione del governo federale possa essere adeguata alla realtà aritmetica. Se dovesse consolidarsi la tendenza per cui alcuni Consiglieri federali in carica rappresentano una porzione di elettori sempre più ristretta, si renderebbe dunque necessario adeguare la composizione politica del governo federale forse già alle prossime elezioni tra quattro anni.

*L'edizione rivista di «Das Bundesratslexikon» esiste solo in tedesco. Nel 1993, una precedente versione era stata stampata dalle éditions Cabédita con il titolo «Conseil fédéral – Dictionnaire biographique des cent premiers conseillers fédéraux».

Zauberformel wird zur Machtformel – Buchpräsentation «Das Bundesratslexikon»