Conoscenze in materia d'investimenti spiegate in modo semplice

Investimenti in borsa: quale rendimento è realistico

Stampa

Ottenere utili milionari in una notte è raro in borsa e comporta rischi elevati. Chi vuole investire denaro con successo ha bisogno di capire razionalmente quali siano i rendimenti possibili. 

 

Ogni livello record è seguito da un ribasso

Le quotazioni vertiginose delle criptovalute fanno regolarmente notizia. Bastano un tweet molto influente o una notizia positiva per far raddoppiare i prezzi di Bitcoin e altre criptovalute nel giro di poche settimane. In effetti, alcuni investitori riescono a volte a diventare ricchi quasi da un giorno all'altro, ma solo perché sono disposti a puntare tutto su una carta. Dopotutto, grandi opportunità di rendimento comportano sempre il rischio di grandi perdite, specialmente a breve termine. Questo è evidente anche in borsa: ogni livello record è prima o poi seguito da un ribasso. Chi investe nel momento sbagliato e spera in un rapido profitto può rimanere molto deluso.

 

Tra profitti milionari e paura delle perdite

Chiunque voglia investire in modo ragionevole non dovrebbe quindi confrontare le proprie aspettative con i profitti milionari degli investitori speculativi. D'altro canto, non è nemmeno sensato lasciarsi guidare esclusivamente dalla paura delle perdite e rinunciare del tutto a investire. A causa dei tassi d'interesse ai minimi storici, il conto di risparmio non rende quasi più nulla. È necessaria una via di mezzo. In tale ottica, è essenziale farsi un'idea realistica dei possibili rendimenti. 

Tra tutti i titoli sono le azioni a registrare le maggiori oscillazioni di valore: le più alte opportunità di rendimento, ma anche il rischio più elevato. Chi investe in azioni deve quindi essere in grado di accettare perdite a breve termine. A lungo termine, tuttavia, l'aumento di valore è notevole: nell'ultimo secolo, le azioni svizzere hanno guadagnato in media oltre il 7 per cento all'anno. Chi aveva un orizzonte d'investimento di 13 anni o più, ad eccezione degli anni intorno alla crisi economica mondiale del 1929, non ha mai avuto perdite. L'andamento dei corsi delle obbligazioni è stato molto più stabile in passato, ma nel lungo termine la curva verso l'alto è anche meno ripida.

L'esempio seguente mostra ciò che gli investitori hanno potuto guadagnare negli ultimi 12 mesi:

Confronto tra soluzione d'investimento digitale Raiffeisen Rio e conto di risparmio Raiffeisen

Fonti: Bloomberg, Raiffeisen Svizzera Centro investimenti e previdenza

Un'investitrice che il 1º settembre 2020 ha investito CHF 10'000 con la soluzione d'investimento digitale Raiffeisen Rio con strategia «Equilibrio», ha incrementato il proprio patrimonio di circa CHF 670. Chi ha optato per la strategia «Azioni», ha guadagnato addirittura oltre CHF 2'100. A titolo di confronto: nello stesso periodo un conto di risparmio ha fruttato solo CHF 3.

 

Azioni: sì, ma quante?

Chi non vuole rinunciare al rendimento, attualmente non può fare a meno delle azioni. Tuttavia, gli investitori possono decidere di inserire più o meno azioni nel proprio portafoglio. Aggiungere obbligazioni o altre classi d'investimento a un portafoglio riduce le possibilità di rendimento, ma anche il rischio di perdite significative. 

A tal proposito non esiste una regola generalmente valida per la composizione ottimale del portafoglio. Questa varia da investitore a investitore e dipende significativamente dal profilo di rischio individuale.

 

Che cosa significa «profilo di rischio»?

Il profilo di rischio di un investitore si compone di capacità di rischio e propensione al rischio. La capacità di rischio si riferisce a fattori «concreti» come la situazione di vita, di reddito e patrimoniale e descrive quanto rischio è accettabile. È fondamentale soprattutto l'orizzonte d'investimento, cioè quanto tempo ci vorrà perché un investitore abbia di nuovo bisogno del suo denaro investito. La propensione al rischio, d'altra parte, si concentra su fattori «astratti», ossia riguarda l'attitudine personale al rischio, cioè quanto rischio si desidera correre. L'interazione di questi due elementi è cruciale per individuare una strategia d'investimento adeguata.

 

Investimenti à la carte

Con la soluzione di investimento digitale Raiffeisen Rio, Raiffeisen tiene conto di questa individualità di ogni investitore. Dopo aver risposto ad alcune domande, il profilo di rischio personale è calcolato direttamente nell'app. Sulla base di questo, l'investitore può selezionare le opzioni di investimento più adatte. In tale ottica, ha anche la possibilità di definire i punti chiave a livello di contenuto nel portafoglio, integrando i temi d'investimento. Questo perché il rendimento e il rischio sono influenzati non solo dalla quota azionaria, ma anche dall'orientamento del portafoglio. 

 

Investire in modo semplice e completamente digitale con Raiffeisen Rio

Con l'app Raiffeisen Rio investire in modo digitale è semplice: Ottiene una soluzione d'investimento semplice e completamente digitale, gestita dai nostri esperti in investimenti. A partire da soli CHF 5'000!

 

In 4 passaggi al vostro portafoglio personale

  1. Scaricare l'app
  2. Effettuare il login
  3. Creare un portafoglio di investimenti con l'orientamento di base desiderato
Raiffeisen Rio

Dopodiché, il vostro portafoglio sarà sistematicamente monitorato e costantemente ottimizzato. In tal modo beneficerete sempre della massima trasparenza sui vostri prodotti d'investimento e la relativa performance. Inoltre, per consentirvi di allineare il vostro portafoglio interamente alle vostre convinzioni personali, in Raiffeisen Rio vi verranno mostrati interessanti temi d'investimento a lungo termine. Vi interessano ad esempio le energie sostenibili o il megatrend della digitalizzazione? Scoprite subito le interessanti idee d'investimento o esplorate l'app Raiffeisen Rio nella prova dimostrativa!

Oppure scaricate subito Raiffeisen Rio nell'App Store o su Google Play, effettuate il login e approfittate delle opportunità di rendimento dei mercati finanziari!

 

 

Focus sulle azioni svizzere

In linea di principio un portafoglio con una gran varietà di titoli è considerato particolarmente sicuro – se da qualche parte si perde, da qualche altra si guadagna. Attualmente, però, molti fattori depongono a favore di una focalizzazione sulle azioni svizzere, che di solito superano le crisi meglio di tanti titoli internazionali. Lo si è visto ad esempio nell'anno della pandemia da coronavirus 2020: mentre l'indice internazionale MSCI World Index perdeva quasi il 34 per cento tra metà febbraio e fine marzo, l'ampio mercato azionario svizzero è sceso – rispetto allo SPI – solo del 26 per cento.

 

Azioni svizzere più resistenti alle crisi 

Confronto tra MSCI World Index e SPI

Fonti: Bloomberg, Raiffeisen Svizzera Centro investimenti e previdenza

Il networking internazionale dell'economia svizzera assicura una naturale diversificazione del portafoglio. Inoltre, offrono sostegno le obbligazioni sicure e la valuta probabilmente più forte del mondo. È difficile trovare altrove un migliore rapporto rischio-rendimento.

 

Studio sugli investimenti «La Svizzera è una carta vincente»

«La Svizzera è una carta vincente»

Per maggiori informazioni sui vantaggi del mercato nazionale svizzero si veda lo studio sugli investimenti «La Svizzera è una carta vincente»