Novità

  • Comunicati stampa
  • Cooperativa
19.08.2020

Buon risultato semestrale per Raiffeisen – andamento positivo del core business

Risultati principali

  • Nel primo semestre 2020 il Gruppo Raiffeisen ha registrato un utile di CHF 346 milioni.
  • Grazie all'aumento dei ricavi, e alla contemporanea riduzione dei costi, il risultato d'esercizio è cresciuto di CHF 67.1 milioni.
  • Netto incremento dei depositi della clientela rispetto all'esercizio precedente di CHF 10.1 miliardi a CHF 186.3 miliardi.
  • Crescita dei crediti ipotecari dell'1.2 per cento. Volume ipotecario complessivo di CHF 187.4 miliardi.
  • Malgrado la difficile situazione dei margini, le operazioni su interessi sono aumentate di CHF 25.1 milioni.
  • Operazioni su commissione e prestazioni di servizio solide, con un incremento di CHF 23.7 milioni.
  • Miglioramento del Cost Income Ratio dal 61.5 al 58.1 per cento.

San Gallo, 19 agosto 2020. Il Gruppo Raiffeisen ha chiuso il primo semestre 2020 con un buon risultato. Il core business ha nuovamente registrato un andamento positivo. I depositi della clientela sono cresciuti fortemente, del 5.7 per cento, raggiungendo CHF 186.3 miliardi. Grazie all'andamento positivo dei ricavi e ai paralleli risparmi sui costi, nel primo semestre del 2020 il gruppo bancario ha nettamente incrementato il risultato d'esercizio del 15.0 per cento, raggiungendo CHF 513 milioni. «Il Gruppo Raiffeisen prosegue con successo il suo cammino in un contesto difficile grazie a un chiaro modello aziendale, a una solida base di capitale e allo straordinario impegno dei suoi collaboratori. L'andamento dei ricavi nel primo semestre e la severa disciplina dei costi hanno portato a un risultato operativo convincente», afferma Heinz Huber, Presidente della Direzione di Raiffeisen Svizzera.

 

Andamento positivo della voce di ricavo

Rispetto al primo semestre dell'esercizio precedente e nonostante il contesto difficile, Raiffeisen ha registrato nelle operazioni su interessi, la sua principale fonte di proventi, un aumento di CHF 25.1 milioni (+2.2 per cento). Con una quota dello 0.113 per cento del volume di credito, le rettifiche di valore per i rischi di perdita si mantengono invariate a un livello basso. Nel primo semestre del 2020, le operazioni su commissione e prestazioni di servizio hanno registrato un notevole incremento di CHF 23.7 milioni, raggiungendo CHF 231.9 milioni. Nelle attività di negoziazione, in particolare la diminuzione delle transazioni in banconote e valute ha comportato un calo di CHF 6.3 milioni rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Con CHF 1'552 milioni, i ricavi netti complessivi del Gruppo Raiffeisen superano il risultato dell'esercizio precedente di CHF 33.9 milioni (+2.2 per cento). Come previsto, i costi d'esercizio del Gruppo sono diminuiti di CHF 31.7 milioni (-3.4 per cento), grazie soprattutto al programma di efficienza di Raiffeisen Svizzera. Grazie all'aumento complessivo dei ricavi e, contemporaneamente, all'inferiore base di costi, il Cost Income Ratio è nettamente migliorato, passando dal 61.5 per cento nel primo semestre 2019 al 58.1 per cento. La chiusura intermedia 2020 del Gruppo Raiffeisen mostra un andamento soddisfacente del core business. Gli effetti negativi dovuti alla pandemia da COVID-19, in particolar modo in termini di maggiori rettifiche di valore, si manifesteranno nel risultato finanziario presumibilmente nei periodi successivi. Il buon risultato operativo del primo semestre consente a Raiffeisen, in linea con la sua cauta politica aziendale e dei rischi, di rafforzare in via precauzionale le riserve per rischi bancari generali per un ammontare di CHF 75 milioni. Complessivamente, dopo la formazione di queste riserve per CHF 75 milioni, gli utili di CHF 346 milioni si attestano al livello dello stesso periodo dell'esercizio precedente (-2.5 per cento).

 

Crescita soddisfacente nelle operazioni di bilancio

Nel primo semestre le operazioni di bilancio del Gruppo Raiffeisen hanno avuto un andamento positivo. Rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente, i crediti ipotecari sono aumentati dell'1.2 per cento a CHF 187.4 miliardi (+2.2 miliardi di CHF). Il moderato aumento rispecchia lo sforzo del Gruppo per crescere a livello di mercato. Per quanto riguarda i crediti nei confronti della clientela, la crescita è pari a CHF 3.0 miliardi, di cui CHF 1.9 miliardi sono da ricondurre ai crediti COVID-19 versati a PMI svizzere nell'ambito del Programma di garanzia della Confederazione. I patrimoni gestiti hanno continuato a svilupparsi in modo solido. Particolarmente soddisfacente è la crescita dei depositi della clientela, da CHF 176.2 miliardi a CHF 186.3 miliardi (+5.7 per cento).

 

Prospettiva

Non si può ancora stimare l'impatto sociale ed economico della pandemia da COVID-19 sul secondo semestre 2020. Di conseguenza, è probabile che il risultato operativo dei primi sei mesi non possa essere utilizzato come parametro di riferimento per l'ulteriore andamento dell'esercizio del Gruppo Raiffeisen. Tuttavia, grazie alla strategia «Raiffeisen 2025», al modello cooperativo, al radicamento locale e alle elevate riserve, Raiffeisen è ben posizionata per affrontare con successo le sfide future.