Investimenti sostenibili

Cosa sono gli investimenti sostenibili?

Stampa

Investire il proprio denaro «in modo sostenibile» non è certo una novità. Il principio di non investire deliberatamente in aziende critiche esiste da circa 100 anni. Nel frattempo, questo aspetto sta diventando la norma anche per gli investitori istituzionali. 

 

Investire in linea con i propri valori

Il principio della sostenibilità come modo di pensare e di agire sta acquisendo sempre più importanza anche per investitrici e investitori. Ad esempio, si suppone che un'azienda che non spreca le risorse, ma le utilizza in modo efficiente generando valore aggiunto, sia meglio preparata al futuro e attrezzata per affrontare eventuali crisi. 

 

«Triangolo magico» dell'investimento patrimoniale sostenibile

Triangolo magico
Triangolo magico

Tradizionalmente il «triangolo magico» dell'investimento patrimoniale prende in considerazione tre criteri: rendimento, liquidità e rischio. Gli investimenti sostenibili ampliano questa prospettiva prettamente economica integrando i punti di vista ecologici e sociali. Questi criteri di valutazione aggiuntivi vengono chiamati, in gergo specialistico, criteri ESG. Nell'abbreviazione «ESG», E sta per ambiente (inglese: environment), S per sociale (inglese: social) e G per buona gestione aziendale (inglese: governance). 

I criteri ESG hanno l'obiettivo di indicare se un'azienda opera con responsabilità e lungimiranza in modo da poter affrontare con successo sfide attuali e future a livello mondiale.

 

Diversi approcci agli investimenti sostenibili

Gli investimenti sostenibili non sono però tutti uguali. Nel corso del tempo sono stati sviluppati approcci diversi. 

Secondo il regolamento Futura, noi di Raiffeisen combiniamo, a seconda della soluzione d'investimento, diversi approcci tra quelli presentati. I criteri di esclusione sono parte integrante del regolamento Futura. 

 

Effetto degli approcci degli investimenti sostenibili

I diversi approcci agli investimenti sostenibili differiscono non solo nel modo di procedere, ma anche in termini di benefici per investitrici e investitori. A grandi linee si possono distinguere tre diverse finalità:

Alcuni approcci mirano in particolare a migliorare il rapporto rischio/rendimento rispetto agli investimenti convenzionali. Investitrici e investitori possono beneficiare di vantaggi finanziari.

Altri approcci hanno un forte impatto ambientale o sociale, al di là del rendimento finanziario. Gli investimenti in portafoglio possono contribuire, ad esempio, a una misurabile riduzione delle emissioni di CO2 o creare posti di lavoro a livello locale.

Un terzo gruppo di approcci mira in particolare a rappresentare i valori personali dell'investitore, evitando, ad esempio, industrie critiche come quella petrolifera o nucleare, gli armamenti o il gioco d'azzardo.

La tabella seguente fornisce una panoramica dei diversi approcci all'investimento sostenibile e dei relativi effetti:

 

Conciliare le decisioni d'investimento con i propri valori

Migliorare il profilo rischio-rendimento

Intenzione di ottenere risultati positivi grazie agli investimenti

Criteri di esclusione ✓✓✓  
Best in Class  ✓✓ ✓✓
Integrazione ESG    ✓✓✓  
Active ownership   ✓✓
Investimenti tematici ✓✓
Impact Investing ✓✓ ✓✓✓

Fonte: Asset Management Association Switzerland (AMAS) e Swiss Sustainable Finance: «Empfehlungen zu Mindestanforderungen und Transparenz für nachhaltige Anlageansätze und -produkte» (dicembre 2021).

 

Obiettivo comune: promuovere lo sviluppo sostenibile

In passato i criteri di sostenibilità sono stati spesso definiti «anti-economici». Oggi è risaputo che, se ne tiene conto sistematicamente, è possibile ridurre i rischi per la sostenibilità e contemporaneamente cogliere opportunità per la sostenibilità stessa. 

Tutti gli approcci seguono un'idea centrale: uno sviluppo economico sostenibile a lungo termine è possibile solo se si rispettano i limiti dell'ambiente e si promuovono sistemi sociali.

 

Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 

Come catalizzatore per uno sviluppo sostenibile, nel 2015 le Nazioni Unite hanno adottato i Sustainable Development Goals (SDG), 17 obiettivi da raggiungere entro il 2030. Questi valgono per tutti gli Stati membri dell'ONU.

Valgono per tutti i Paesi: i 17 «obiettivi di sviluppo sostenibile» sono stati adottati dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2015.

Fonte: Nazioni Unite – Centro regionale di informazione delle Nazioni Unite

Gli SDG includono, tra l'altro, povertà zero, parità di genere, lavoro dignitoso, consumo responsabile, azioni per la tutela del clima e riduzione delle disuguaglianze. Questi obiettivi sostituiscono gli Obiettivi di sviluppo del millennio (Millennium Development Goals, MDG), scaduti nel 2015. Contrariamente agli MDG, gli SDG non fanno distinzione tra «paesi industrializzati» e «paesi emergenti».

 

Desiderate investire anche voi in modo sostenibile?

Avete domande sui nostri investimenti sostenibili? Parlate con gli esperti della vostra Banca Raiffeisen.

 

 

Altri contenuti che potrebbero interessarvi

Futura Anlagelösungen

Soluzioni d'investimento sostenibili Raiffeisen Futura

Volete puntare anche voi in modo mirato sui vincitori di domani? Raiffeisen offre soluzioni d'investimento su misura per le vostre esigenze.

Per saperne di più