Il giardino, zona di combattimento – quando i vicini litigano per le piante

Le piante sono la ragione di litigio più diffusa tra vicini. L'uno lascia crescere gli alberi a dismisura, l'altra lascia proliferare spontaneamente le more oltre il confine. E quello che per il vicino A è un bellissimo prato naturale, per il vicino B è una minaccia al suo prato inglese. Cosa fare se il vicino esagera con il proprio giardino?

Il giardino è una vera e propria zona di combattimento.

Il giardino è una vera e propria zona di combattimento. In Svizzera i vicini litigano più frequentemente per le piante.

Esempi di situazioni       

 
Esempio 1
– Marco D.
Marco D. sale sulla scala imprecando per liberare le sue grondaie dagli aghi dei cedri del Libano del giardino del vicino - come ogni anno. E come ogni anno, il suo giardino rimane privo d'erba all'ombra dei rami del cedro. Alla vicina ciò è indifferente. La caduta di aghi è normale in un quartiere residenziale. Infine, il signor D. si rivolge al tribunale - e ottiene ragione. La caduta di aghi di cedro del Libano non è conforme al luogo e quindi eccessiva in questa zona. La vicina deve abbattere i cedri o almeno potarli notevolmente.
Esempio 2
– André & Ursula E. 
Anche André e Ursula E. si sentono disturbati dagli alberi del giardino adiacente. Dai tigli possenti, il vento trasporta regolarmente foglie e rami nel loro giardino. Poiché il vicino si rifiuta di porvi rimedio, la coppia lo querela. Il Tribunale tuttavia respinge l'azione. Le immissioni dei tigli risultano conformi alla zona, i rami e le foglie non hanno causato danni. Il signor e la signora E. devono rassegnarsi a convivere con gli alberi.

Se grandi quantità di foglie, aghi, rametti, pigne, frutti, semi e resina gocciolante cadono sulla vostra proprietà e vi causano maggiore lavoro, in linea di principio dovete tollerarlo. Solo se tale quantità di foglie e ramaglie supera il consueto livello locale o le immissioni causano effettivamente danni, il vostro vicino può essere tenuto a rimediarvi. I vicini sono infatti obbligati esclusivamente ad astenersi da immissioni eccessive su terreni circostanti. Secondo l'articolo 684 del CC tutto ciò che non è eccessivo è permesso. (Scheda informativa: Quando è eccessiva un'immissione? (PDF, 46.5KB)).

 

‼ Attenzione

Anche se la vostra situazione è molto simile a quella del signor D., ciò non significa che anche voi otterrete ragione in tribunale. I tribunali dispongono di un ampio margine di discrezionalità quando si tratta di stabilire se un'immissione debba essere classificata come eccessiva o meno. Inoltre, le stesse molestie che sarebbero eccessive in un quartiere di città, possono essere considerate tollerabili in un villaggio. 

 

Non solo gli elementi vegetali che cadono in eccesso sulla vostra proprietà possono essere un'immissione - rientrano nella fattispecie anche la privazione di sole, luce o vista (immissione negativa). Tuttavia, ciò è considerato eccessivo solo in casi eccezionali.

Se i rami sporgono dal giardino vicino sulla vostra proprietà e il vicino si rifiuta di potare il suo albero, avete in talune circostanze un diritto alla potatura. Tuttavia, ciò non significa che potete semplicemente segare i rami al confine. Dovete rispettare le regole (Scheda informativa: Diritto alla potatura, applicato correttamente (PDF, 39.5KB)).

 

Se rami o cespugli del giardino del vicino proliferano nel vostro fondo, in determinate circostanze, avete il diritto di potarli.

Se rami o cespugli del giardino del vicino proliferano nel vostro fondo, in determinate circostanze, avete il diritto di potarli.

→ Buono a sapersi

Se, ad esempio, i rami sporgenti provengono da un albero di prugne, avete il diritto alla raccolta. Potete quindi cogliere e mangiare le prugne. Nel Cantone di Neuchâtel vi è un'eccezione, per la quale si possono raccogliere solo i frutti caduti. E nel Canton Appenzello Interno non vi alcun diritto alla raccolta.

 

Nel valutare se le piante siano da tollerare o meno svolgono un ruolo importante le disposizioni cantonali sulla distanza (Scheda informativa: Disposizioni cantonali sulla distanza per piante (PDF, 42KB)). Se queste disposizioni sono rispettate, è perlopiù difficile fare qualcosa contro le piante. Tuttavia, se la vostra vicina pianta un nuovo albero troppo vicino al confine, potete richiederne la rimozione – anche senza dimostrare un'immissione eccessiva. Tuttavia, dovete reagire rapidamente prima della scadenza di un eventuale termine di prescrizione. Tale termine varia da cantone a cantone; nel Canton Zurigo, ad esempio, è di cinque anni, nel Canton Uri un anno per gli arbusti e cinque anni per gli alberi, nel Canton Soletta è di tre anni. Nella maggior parte dei cantoni le disposizioni sulla distanza e le norme in materia di prescrizione sono contenute nella legge d'introduzione al CC (LI CC).

 

✓ Suggerimento

Cercare un dialogo costruttivo con il vicino – prima di minacciarlo con il tribunale. Non lasciare nulla di intentato per risolvere il problema in via consensuale. Probabilmente vivrete accanto a lui ancora per molti anni. Troverete un valido supporto presso mediatrici e mediatori (Proprietà per piani: litigi con i vicini?; Scheda informativa Mediazione). Nella scheda informativa Azioni legali possibili (PDF, 42KB) potete vedere quali sono le azioni possibili quando nulla aiuta.

Casi speciali: piante al confine e siepi

Casi speciali: piante al confine e siepi

Per le piante al confine si applicano norme diverse rispetto a quelle applicabili alle piante che si trovano interamente sull'una o sull'altra proprietà. Un albero è una pianta di confine quando la sezione trasversale del tronco o delle radici è tagliata dalla linea di confine. Gli arbusti sono considerati piante di confine quando i rami spuntano dal terreno su entrambi i lati del confine. Per le piante di confine non vi è diritto alla potatura né è possibile difendersi da immissioni eccessive. Le piante sono di proprietà comune dei vicini, che devono decidere congiuntamente su di esse. È meglio accordarsi per iscritto su chi debba prendersi cura di tali piante, quando e come.

 

Si parla di siepe se almeno tre alberi o arbusti che crescono nello stesso modo sono ravvicinati in una linea, in modo da creare l'impressione di un muro (chiusura ermetica). Per tali siepi le leggi cantonali contengono disposizioni speciali. Le siepi, ad esempio, spesso non devono mantenere le stesse distanze di confine delle altre piante.

✎ In caso di contraddizione tra la formulazione italiana e tedesca, per struttura, significato o interpretazione, sono determinanti la struttura, il significato o l'interpretazione tedesche.

 

 

Consigli in formato libro

Schede informative

 

Disposizioni di legge selezionate per i vicini Disposizioni di legge selezionate per i vicini (PDF, 52.6KB)
Quando è eccessiva un'immissione? Quando è eccessiva un'immissione? (PDF, 46.5KB)
Disposizioni sulla distanza per piante Disposizioni sulla distanza per piante (PDF, 42KB)
Diritto alla potatura, applicato correttamente Diritto alla potatura, applicato correttamente (PDF, 39.5KB)
Azioni legali possibili Azioni legali possibili (PDF, 41.8KB)