• Iniziare a investire

Come gli investitori possono investire al meglio nell'oro

Il metallo prezioso giallo è un investimento monetario relativamente sicuro anche in periodi turbolenti e dovrebbe quindi far parte di ogni portafoglio ben diversificato. I nostri esperti vi illustrano le possibilità a disposizione per investire in oro. Scegliendo lingotti o un ETF in oro, presso Raiffeisen potete investire in oro prodotto in modo responsabile e tracciabile.

Gli investimenti in oro sono utili per la diversificazione

L'oro è considerato una valuta adatta ai tempi di crisi. In tempi di grande incertezza, per molti investitori rappresenta un bene rifugio. In caso di turbolenza dei mercati, il metallo prezioso beneficia della sua parziale correlazione con altre classi d'investimento. Il calo dei corsi delle azioni, delle obbligazioni e degli immobili non ha necessariamente un impatto negativo sul prezzo dell'oro. Anzi, spesso il valore del metallo prezioso aumenta addirittura quando i corsi azionari scendono. Per questo motivo, l'oro contribuisce a diversificare il portafoglio e a proteggere dalle perdite.

«Per diversificare maggiormente i rischi del proprio deposito, riteniamo utile detenere dal 5% fino a un massimo del 10% di oro», afferma Matthias Geissbühler, Chief Investment Officer di Raiffeisen. Si può aggiungere il metallo prezioso al proprio portafoglio, ad esempio tramite un fondo in oro negoziato in borsa, nel gergo specialistico ETF (Exchange Traded Fund), oppure mediante l'acquisto di lingotti d'oro e monete. La scelta della forma d'investimento appropriata dipende dalle esigenze e dai valori, come ad esempio il desiderio di investire in oro estratto in modo responsabile e tracciabile. Non tutte le forme d'investimento garantiscono la trasparenza dell'oro alla base dell'investimento. Altrettanto determinante è la funzione che l'oro deve svolgere nel contesto del portafoglio.

Potete apprendere come investire responsabilmente in oro nell'articolo «Investire in oro con la coscienza pulita».

 

Andamento del mercato azionario globale (MSCI World Index) e del prezzo dell'oro, in dollari USA per oncia

Fonti: Bloomberg, Centro Investimenti & Previdenza di Raiffeisen Svizzera

Cinque modi per investire in oro

In linea di massima, vi sono due modalità per investire in oro: direttamente o indirettamente. Direttamente significa che si riceve fisicamente l'oro da custodire, ad esempio sotto forma di lingotti, monete d'investimento o monete rare. Nella modalità indiretta si acquista invece un prodotto finanziario, ad esempio un ETF in oro. Gli ETF sono titoli che seguono l'andamento del prezzo del metallo prezioso e che permettono così di effettuare investimenti in oro senza doverlo depositare fisicamente. Grazie ai preziosi consigli dei nostri esperti scoprirete a cosa prestare attenzione nella scelta del vostro investimento in oro.

 

Consigli per l'investimento in oro

Chi desidera diversificare ulteriormente il proprio portafoglio con l'oro, dovrebbe tener conto dei seguenti suggerimenti per scegliere l'investimento appropriato:

  • Tenere in oro solamente una parte del patrimonio: la quota consigliata va dal 5 al 10% del portafoglio.
  • In caso di acquisto di lingotti d'oro fisici, assicurarsi che siano dotati di certificazione, in modo da poterli rivendere senza problemi e avere la garanzia della sostenibilità ambientale e sociale e della tracciabilità.
  • Se si acquistano lingotti d'oro, evitare quelli di taglio troppo piccolo, perché potrebbero essere difficili da rivendere, considerato che a causa dei costi di realizzazione il loro prezzo all'acquisto è nettamente superiore rispetto al prezzo effettivo dell'oro.
  • Prestare attenzione al rischio di cambio: il prezzo dell'oro è legato al dollaro. Se il biglietto verde perde valore rispetto al franco, cala anche il valore dell'oro per gli investitori locali.
  • Gli ETF dovrebbero sempre avere un corrispettivo in oro fisico. Solo in questo caso valgono il diritto alla consegna fisica e le disposizioni per la tutela degli investitori.
  • Quando si investe in azioni di società minerarie specializzate nell'estrazione dell'oro, è fondamentale fare la scelta giusta perché il corso non dipende esclusivamente dall'andamento del prezzo dell'oro, ma ad esempio anche da criteri ESG. ESG sta per Environmental (ambiente), Social (sociale) e Governance (gestione aziendale) e i relativi criteri forniscono indicazioni se un'azienda opera in modo responsabile e lungimirante per affrontare le sfide attuali e future del mondo.

Siamo a vostra completa disposizione.