Mercati e opinioni

Commento sul mercato – Uno sguardo alla settimana borsistica

La Banca centrale europea (BCE) reagisce ai deboli dati congiunturali dell'Eurozona con una serie di misure. Oltre alla riduzione dei tassi, viene ripreso anche il programma di acquisto di obbligazioni.

Grafico della settimana

Luce alla fine del tunnel congiunturale?

G10 Economic Surprise Index (ESI) e indice globale dei responsabili degli acquisti (PMI)

Luce alla fine del tunnel congiunturale? – G10 Economic Surprise Index (ESI) e indice globale dei responsabili degli acquisti (PMI)

Fonti: Bloomberg, Raiffeisen Svizzera CIO Office

Di recente gli indicatori congiunturali per i paesi industrializzati si sono stabilizzati. Dopo che le previsioni degli analisti sono state continuamente riviste al ribasso, di recente sono state registrate sporadicamente anche le prime sorprese positive sui dati. Sono state poste le basi per una ripresa congiunturale a un basso livello. La luce che vediamo è la fine del tunnel o un treno in arrivo? Le prossime settimane lo mostreranno.

In primo piano

L'«unicorno» si scontra con una valutazione elevata

L'ingresso in borsa del fornitore di co-working «The We Company» rischia di diventare un flop. Dopo che a gennaio la start-up era stata valutata con USD 47 miliardi, gli investitori hanno ora accordato all'«unicorno» solo circa la metà. Un rifiuto dell'IPO all'ultimo minuto non sarebbe una sorpresa.

 

In agenda

Banche centrali parte 2

Con le riunioni della Bank of Japan (BoJ), della Fed e della Banca nazionale svizzera (BNS), la prossima settimana sono di nuovo in programma tre importanti decisioni delle banche centrali. Mentre negli USA prevediamo un'ulteriore riduzione dei tassi, per ora la BoJ e la BNS non dovrebbero reagire.