La nostra casa: cosa devono sapere le coppie all’acquisto di una casa

Con il vostro partner avete trovato la casa dei vostri sogni, l'appartamento perfetto che cercavate da tempo. Nonostante l’euforia iniziale, prima di firmare il contratto di vendita, è bene tenere in considerazione l’aspetto legale. Quali ripercussioni giuridiche avrebbe un divorzio o un decesso? Come si è tutelati in caso di convivenza senza un certificato di matrimonio?

Acquistare una proprietà di abitazione

Le coppie devono essere consapevoli delle conseguenze legali dell'acquisto di una proprietà di abitazione.

Esempi d'acquisto    

 
Esempio 1
– Felix e Sonja R.  
Felix e Sonja R. sono felici della loro casa nel verde. Hanno messo da parte insieme il capitale proprio necessario e la signora R. ha inoltre contribuito con una piccola eredità. Nel registro fondiario entrambi sono registrati come proprietari alla pari. Affinché tutto sia chiaro in caso di divorzio o decesso di uno dei due, la coppia ha definito per iscritto la provenienza dei fondi propri. 
Esempio 2
– Gina D.
Gina D. e il suo partner Simon K. hanno comprato un appartamento. Naturalmente vi vivranno su basi paritarie, anche se il signor K. ha contribuito solo in minima parte al finanziamento. In un accordo di associazione, la coppia ha ritenuto la quota di partecipazione di ognuno e concordato le conseguenze in caso di separazione.

L’acquisto di un'abitazione in coppia, di solito avviene in comproprietà: entrambe le parti vengono così iscritte nel registro fondiario come proprietari dell'immobile in base alle quote investite. Il diritto svizzero prevede tre modalità di acquisto di proprietà:

 

  • Proprietà esclusiva
    Solo una parte porta capitale proprio e viene così iscritta come unico proprietario nel registro fondiario. Questa persona può disporre liberamente dell'abitazione, ma è anche l'unico responsabile del sostentamento. Se un unico coniuge è proprietario esclusivo della casa dove vive la famiglia, non può però comunque vendere l'abitazione senza il consenso dell’altro coniuge (scheda informativa Protezione della casa di famiglia).
  • Proprietà congiunta
    Diverse parti investono capitale proprio. La proprietà appartiene in parità a tutti i contribuenti, indipendentemente dalla quota portata dal singolo. I proprietari possono disporre della proprietà solo insieme e non è possibile vendere le quote.
  • Comproprietà
    Sia la donna che l'uomo portano capitale proprio e vengono iscritti nel registro fondiario con la loro quota di proprietà. Ciascuna delle parti può disporre liberamente della propria quota, ma ne sopporta anche gli obblighi (ad esempio, il sostentamento). Se un comproprietario vuole vendere la sua parte, la legge concede ai comproprietari il diritto di prelazione.

La proprietà congiunta presuppone un rapporto particolarmente stretto tra le parti interessate, poiché in questa forma di proprietà nulla può essere deciso senza il consenso dei comproprietari. La comproprietà, dal canto suo, ha minori possibilità di conflitto, ad esempio in caso di separazione.

 

La forma di proprietà più adatta a voi dipende, da un lato, dalle vostre possibilità finanziarie e, dall'altro, dalla relazione che vi lega, in particolare dal fatto che viviate insieme con o senza certificato di matrimonio o che abbiate registrato o meno la vostra unione domestica come coppia dello stesso sesso (schede informative : Proprietà abitativa comune per le coppie sposate (PDF, 46.5KB) / Proprietà abitativa comune per le coppie non sposate (PDF, 50.5KB)).

 

Proprietà per piani – una forma speciale di comproprietà

L'intera proprietà, compresa la casa e tutti i suoi componenti, appartiene a tutti i proprietari condominiali.

 

I proprietari hanno un però un diritto speciale su alcune parti dell'edificio: possono, infatti, utilizzare, gestire e progettare strutturalmente i propri appartamenti in esclusiva, il che significa che hanno una posizione simile a quella dei proprietari individuali. Tutte le parti della proprietà che non sottostanno al diritto speciale sono considerate parti generali. I proprietari condominiali possono disporre di queste parti solo di comune accordo. Per saperne di più sulla proprietà condominiale (riferimento agli argomenti Proprietà per piani).

Proprietà per piani

Schede informative

 

Proprietà abitativa comune per le coppie sposate Proprietà abitativa comune per le coppie sposate (PDF, 46.5KB)
Proprietà abitativa comune per le coppie non sposate Proprietà abitativa comune per le coppie non sposate (PDF, 50.5KB)
I tre regimi patrimoniali per le coppie sposate I tre regimi patrimoniali per le coppie sposate (PDF, 42.9KB)
Protezione della casa di famiglia Protezione della casa di famiglia (PDF, 35.5KB)

 

 

Alternativa: costituzione di una cooperativa edilizia

Non solo coppie comprano una casa propria insieme. Nel caso di un condominio in vendita a un prezzo avvincente, può essere utile riunire diverse parti interessate (amici, conoscenti). Spesso, infatti, questo è l'unico modo per raccogliere il capitale necessario. Chiunque voglia acquistare un condominio insieme ad altri investitori può formare una società semplice in cui tutte le parti sono responsabili in forma solidale. Un'altra possibilità è la creazione di una cooperativa immobiliare. Se state prendendo in considerazione questa formula, è consigliabile consultare prima degli esperti del settore (informazioni e indirizzi su www.wohnbaugenossenschaft-gruenden.ch - sito in lingua tedesca).
 

‼ Attenzione

È importante che gli acquirenti di una proprietà abitativa si conoscano bene prima dell’atto di compera ed è opportuno premunirsi nel caso di eventuali controversie. Un accordo di associazione tra le parti garantisce la certezza del diritto. È inoltre necessario che quest’ultimo includa anche scenari di uscita (vedere il modello dell'accordo di associazione per un immobile (DOCX, 27.6KB)).

 

Consigli in formato libro

       

Modelli

 

Accordo di associazione per un immobile Accordo di associazione per un immobile (DOCX, 27.6KB)
Procura tra conviventi Procura tra conviventi (DOCX, 24.2KB)