Diritto all'autodeterminazione e consulenza successoria

Diritto all'autodeterminazione nel concubinato

Ci sono molti buoni motivi per convivere senza certificato di matrimonio: strutture familiari patchwork, i vantaggi finanziari dell'imposizione fiscale singola e la libertà di non doversi vincolare per sempre. Tuttavia il concubinato richiede anche una notevole responsabilità personale. Infatti molto di quello che nel matrimonio viene definito legalmente, nel concubinato deve essere regolamentato separatamente. Qui potete leggere quali sono gli ambiti della vita particolarmente interessati.

Concubinato: praticamente senza regolamentazione giuridica

Il matrimonio non è solo una promessa romantica. Il fatidico «Sì» comporta soprattutto una molteplicità di conseguenze giuridiche in quasi ogni ambito della vita. Questo non vale per il concubinato. Se insieme al vostro partner rinunciate a un certificato di matrimonio, in molti casi vi muovete in un quadro scarsamente regolamentato per legge. In quanto coppia in concubinato dovreste essere consapevoli di questo. Se volete comunque proteggervi a vicenda, dovete decidere autonomamente per quali punti adottare regolamentazioni separate.

Infografik

 

Comunione domestica

Matrimonio

Secondo il Codice civile svizzero i coniugi sono obbligati a «cooperare alla prosperità dell'unione» e si devono reciproca assistenza e fedeltà. Il regime dei beni (separazione dei beni, partecipazione agli acquisti, comunione dei beni) definisce cosa appartiene a chi. In caso di violazione dei doveri coniugali o di disaccordo, è possibile rivolgersi a un tribunale per una mediazione. Se si giunge a un divorzio, esistono norme di legge che stabiliscono cosa spetta a chi, ad esempio relativamente ai pagamenti del mantenimento o alla divisione del patrimonio comune.

 

Concubinato

Dal punto di vista giuridico il concubinato è una «società semplice», che viene costituita tacitamente e senza promessa formale e può essere nuovamente sciolta. Anche nel concubinato i partner hanno l'obbligo di contribuire alla vita comune, sia in termini monetari sia di lavoro, in misura del 50 per cento ciascuno, senza altra regolamentazione. Le controversie sono difficilmente risolvibili a livello giuridico. In questo caso, esattamente come per una separazione definitiva, si deve per lo più trovare una soluzione di comune accordo.

Glühbirne

Affinché in caso di separazione non si giunga a liti o ingiustizie, è utile regolamentare gli aspetti principali della vita in comune in un semplice contratto di concubinato, sottoscritto da entrambe le parti – un atto notarile non è necessario. Domande che dovrebbero essere chiarite nel contratto:

  • A chi appartiene cosa? Come viene gestito l'inventario?
  • Com'è regolata la situazione abitativa? A chi appartiene l'abitazione primaria e chi paga l'affitto e a quanto ammonta?
  • Come vengono eseguite le spese comuni? Esiste un conto comune?
  • Chi può utilizzare i veicoli comuni e in quale misura?
  • Chi gestisce l'economia domestica? E lui o lei come viene indennizzato/a?
  • Quali pagamenti di mantenimento sono previsti in caso di un'eventuale separazione?

Le casse di previdenza

Cosa succede con le casse di previdenza (AVS, cassa pensioni, 3° pilastro)?

Il principio svizzero a 3 pilastri è ancora orientato alla situazione previdenziale tradizionale delle coppie sposate. Nella maggior parte dei casi il vostro partner in concubinato dopo il vostro decesso non riceve automaticamente prestazioni per superstiti. I partner in concubinato ricevono una pensione per vedove/i al massimo dalla cassa pensioni, se il regolamento lo prevede e l'assicurato lo ha definito con una designazione dei beneficiari mentre era ancora in vita. Una rendita dell'AVS al partner in concubinato superstite invece non è prevista. 

Qui trovate una panoramica delle particolarità del concubinato e delle casse di previdenza.

 

Abitazione primaria comune

Matrimonio

Nel matrimonio sono il regime dei beni e la forma di proprietà a definire a chi appartiene la casa comune. In Svizzera il regime dei beni più frequente è la partecipazione agli acquisti. Questo regime dei beni vale per tutte le coppie sposate che non hanno preso alcun accordo specifico. Gli immobili spesso sono di proprietà collettiva di entrambi i coniugi. Esiste tuttavia ancora un'altra forma di proprietà comune, la comproprietà. Prima di acquistare un immobile i coniugi dovrebbero riflettere bene su quale forma di proprietà vogliono costituire. Sono diversi i fattori in base ai quali si può definire quale sia la forma più adatta nel singolo caso – tra questi il regime dei beni scelto dai coniugi e il rapporto con il quale partecipano finanziariamente all'acquisto.

 

Concubinato

Anche le coppie in concubinato possono acquistare un immobile in comune. Nella pratica si è imposta in questo caso soprattutto la cosiddetta comproprietà: entrambi i partner in concubinato sono proprietari, tuttavia, contrariamente a quanto avviene per la proprietà collettiva, le rispettive quote vengono registrate individualmente nel registro fondiario. In linea di principio ogni partner può disporre liberamente della propria quota di proprietà in comune. In caso di decisioni che riguardano l'intero immobile, tuttavia entrambi devono essere d'accordo. Anche per l'ipoteca entrambi i partner rispondono solidalmente.

Glühbirne

Affinché non insorgano dei conflitti, è utile regolamentare il tema dell'abitazione primaria separatamente in un contratto. In esso, devono essere stabiliti soprattutto i seguenti punti:

  • Chi ha finanziato l'immobile e in che percentuale?
  • Chi si fa carico dei costi e in quale misura (interessi ipotecari, manutenzione, ecc.)?
  • Quali poteri hanno i partner nelle decisioni relative all'immobile?
  • Cosa vale in caso di separazione o se una parte vuole uscire?

Figli in comune

Matrimonio

Se un genitore è cittadino svizzero, i figli ottengono la cittadinanza svizzera. Ai coniugi spetta automaticamente l'autorità parentale comune.

 

Concubinato

In caso di coppie non sposate, senza ulteriori provvedimenti, esiste una relazione solo tra madre e figlio; inizialmente il padre è escluso. Questo significa che il figlio ottiene automaticamente la nazionalità della madre e l'autorità parentale spetta alla madre. 

Glühbirne

Affinché un figlio abbia un rapporto giuridico con suo padre, questi deve riconoscere il figlio presso l'Ufficio di stato civile. (Se solo il padre è svizzero, il bambino ottiene il passaporto svizzero solo successivamente, su richiesta.) Se i genitori non sposati vogliono prendersi cura insieme del figlio, devono rilasciare una dichiarazione scritta nella quale si assumono in comune la responsabilità per il figlio e concordano che la cura sia ripartita tra i genitori. Anche questa dichiarazione si può rilasciare presso l'Ufficio di stato civile oppure separatamente presso l'autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA).

Infortuni o malattia

Matrimonio

Per legge i coniugi sono obbligati alla reciproca assistenza. Ricevono senz'altro informazioni mediche e accesso in caso di visita all'ospedale. Inoltre esiste un diritto legale di rappresentanza per tutte le operazioni quotidiane: quindi i coniugi possono farsi carico della posta reciproca, pagare fatture o stipulare contratti semplici.

 

Concubinato

I partner in concubinato per legge non hanno alcun diritto legale di rappresentanza per le operazioni quotidiane.

 

Decesso

Matrimonio

Se un coniuge muore, in una prima fase si deve determinare quali valori patrimoniali rientrano nella sua successione. Decisivo per determinare ciò che è appartenuto alla persona defunta, è il regime dei beni (separazione dei beni, partecipazione agli acquisti o comunione dei beni). In seguito l'eredità viene suddivisa. Senza altre regolamentazioni vale la successione legale. Questa tuttavia può essere modificata mediante un testamento o un contratto successorio.

 

Concubinato

Un partner in concubinato non ha alcun diritto legale all'eredità. Senza altre regolamentazioni l'intera eredità spetta ai figli o ai genitori o fratelli e sorelle, se non ci sono figli.

 

Unione domestica registrata 

Le coppie dello stesso sesso non possono ancora sposarsi in Svizzera. Tuttavia, possono registrare la loro unione domestica. A questo scopo è necessaria una procedura preliminare, che viene eseguita presso l'Ufficio di stato civile. La coppia deve presentare diversi documenti (richiesta di registrazione dell'unione domestica, passaporto/carta d'identità, attestazione di domicilio) e comparire di persona a un appuntamento. Una volta completata la procedura preliminare, ha luogo la registrazione definitiva.

Dopodiché, le coppie registrate assumono gli stessi diritti delle coppie sposate nella maggior parte degli ambiti. Questo vale, per esempio, per il diritto fiscale e successorio e per le prestazioni per i superstiti delle casse di previdenza (AVS, cassa pensioni, 3° pilastro). Il diritto di rappresentanza si applica anche per le coppie sposate e registrate. La differenza più decisiva in termini di previdenza riguarda il diritto patrimoniale: salvo accordi diversi, alle unioni domestiche registrate si applica la separazione dei beni. Ciò significa che patrimoni e debiti dei partner rimangono separati. Chiunque desideri cambiare questa situazione, dovrà farlo con un contratto autenticato da un notaio.

In conclusione: manifestate la vostra volontà e rendete la situazione più semplice per i vostri familiari

Per le coppie in concubinato è indispensabile occuparsi personalmente della previdenza. Le regolamentazioni giuridiche di rado sono sufficienti. Con gli strumenti del diritto all'autodeterminazione e della pianificazione successoria potete definire i vostri desideri personali e porre le basi affinché questi vengano anche realizzati. Nel contempo rendete la situazione più semplice per la vostra o il vostro partner: fate la maggior chiarezza possibile in merito a situazioni difficili, come il decesso o l'incapacità di discernimento. I vostri cari ve ne saranno grati.

Avete altre domande sulla vostra situazione previdenziale personale? Volete sapere quali altri aspetti richiedono un'azione nel vostro caso? Il vostro esperto previdenziale Raiffeisen conosce gli aspetti giuridici e finanziari della pianificazione successoria e può mostrarvi quali opzioni avete a disposizione.