Guida agli investimenti – La guida per investire al meglio il suo patrimonio

«In sintesi» – La nostra visione dei mercati

Paura e avidità portano a borse volatili e investitori intimoriti. Proprio in un contesto del genere vale la pena attenersi alla propria strategia d'investimento a lungo termine.

Confusione emotiva

Soprattutto in fasi concitate, paura e avidità dominano gli eventi borsistici. Quanto siano divisi gli investitori, si evidenzia ad esempio nel confronto tra corsi azionari e volatilità. Nonostante il crollo congiunturale, in base allo Swiss Performance Index (SPI) l'ampio mercato svizzero scambia al livello di inizio anno. Al contempo la volatilità, anche considerata un indicatore della paura degli investitori, è sempre quasi due volte più elevata rispetto a prima della crisi del coronavirus.

 

Numerose incertezze

Coronavirus, campagna elettorale USA, guerra commerciale, uscita della Gran Bretagna dall'UE senza accordo di libero scambio: le incertezze, cui gli investitori devono far fronte, sono numerose. In una fase di mercato del genere si tratta comunque soprattutto di concentrarsi sui i rischi. Solo con il delinearsi di una distensione saranno opportuni impegni più rischiosi.  

 

Attenzione all'istinto gregario

Molti investitori sono del parere che non ci siano alternative remunerative alle azioni. Di conseguenza, la domanda di titoli con dividendi ne ha fatto impennare i prezzi. Ciò però confonde le emozioni degli investitori. Alla paura che accompagna gli investitori in questo contesto di incertezze congiunturali, si aggiunge l'avidità. Una costellazione del genere, in cui molti investitori agiscono allo stesso modo, può portare a eccessi e forti correzioni. 

Acquistare oro

Nelle scorse settimane, il prezzo dell'oro ha abbandonato i livelli massimi. Tuttavia le prese di beneficio sono rimaste contenute. La domanda del metallo prezioso quale porto sicuro è ancora troppo elevata. Noi sfruttiamo questa temporanea debolezza per ampliare la nostra sovraponderazione in oro. Riteniamo che nel breve termine i prezzi possano arrivare a un livello di USD 2'000 per oncia.  

 

Molto è già compreso nei corsi

La borsa continua a prevedere una ripresa più rapida di quanto permettano di supporre i dati congiunturali. La dinamica della ripresa economica si è comunque indebolita. È quindi opportuno un posizionamento difensivo.